RECENSIONE " Joop 5 Delgado's gate" Angela Serra Giulianini

Titolo: JOOP 5 Delgado's gate
Autrice: Angela Serra Giulianini
Editore: Self
Genere: erotico-avventura
Formato: ebook
Prezzo: € 0,99
Data pubblicazione: 2 aprile 2017
Protagonisti: Joop Hendriks
Pagine: 70
Serie: Joop


La prima parte del 5° episodio della storia di Joop si svolge in Portogallo, in una bellissima zona nei dintorni di Lisbona vocata alla vitivinicoltura. Questa volta, la professionalità del protagonista è richiesta da un imprenditore del settore dei vini che possiede una famosa cantina e un pittoresco resort a cavallo tra l'estuario del fiume Tago e l'oceano.
All'interno lavora una delle figlie dell'imprenditore, la bellissima Alexandra Alves che, naturalmente, non vuole lasciarsi scappare un uomo affascinante come Joop.
Nonostante dovesse inizialmente rimanere per l'intera settimana, il nostro informatico è costretto ad accelerare il compimento del suo lavoro, per tornare velocemente ad Amsterdam su richiesta dell'amico Sin.
Purtroppo, i problemi si presentano tutti insieme e gli complicano parecchio la vita, non solo sul fronte legato al suo passato, ma anche su quello inerente la casa di Watergang.
Poco prima di partire per la nuova meta lavorativa, riceve una notizia che lo sconvolge.


Romagnola, classe 1965, sin da bambina ha coltivato una grande passione per la scrittura e per la 
lettura. Ha iniziato scrivendo poesie, poi è passata ai racconti. Dopo un lungo periodo di allontanamento dalla scrittura ha ripreso la penna in mano per raccontare una breve storia di fantascienza per una manifestazione culturale del suo paese. Finalista, nel mese di settembre 2013, al I° Concorso “La seduzione e l'eros” organizzato da Edizioni Progetto Cultura e Caffé Letterario “Mangiaparole” di Roma, ha partecipato con il racconto intitolato “Driver”. Alla fine del 2013 ha pubblicato in self-publishing su Amazon il racconto “Red card”, nell'aprile del 2014 il romanzo “Nel profondo dei tuoi occhi”, a dicembre dello stesso anno “Il risveglio di Giulia” e a seguire “La scelta di Giulia” e “Il destino di Giulia” della trilogia “Sempre”. A marzo del 2016 arriva il primo della quadrilogia “Taste&Love” intitolato “Un assaggio di te” a cui segue “Il sapore di te”. Alla fine di ottobre dello stesso anno vede la luce il primo di una serie di brevi romanzi, con uscita mensile, intitolata “Joop”, che narra la vita e le avventure erotiche di un sexy informatico.
Nel cassetto dell'autrice giacciono bozze di romanzi e racconti, la maggior parte di genere romance ed erotico, ma anche una storia fantascientifica.
Sposata, ama cucinare e prendersi cura dei suoi due gatti Perla e Sassenach.
Tra le sue grandi passioni c'è la lettura, i suoi generi preferiti sono la fantascienza, il fantasy e il romance.


Benvenuti a un' altra avventura di Joop!!
Questa volta si trova in Portogallo per conto del viticoltore Alves, e si ritrova alle prese con la sua bellissima e audace figlia Alexandra.

«Stai giocando con il fuoco, bambolina.» l'avverto. «Amo il fuoco... » sussurra allungando una mano verso la mia. Gliel'afferro, le giro il palmo verso l'alto e accarezzo la pelle sottile dell'interno del polso, dove le vene piccole e blu traspaiono. La sento fremere sotto il mio tocco. «Il fuoco può essere pericoloso... immagino che i tuoi genitori te lo abbiano insegnato.» 

Non pochi problemi attanagliano Joop, sia a causa del suo passato che a causa di Thalia che ha deciso di farsi una famiglia e lasciare la casa di Watergang.

«Joop, devo parlarti stasera, prima che tu parta.» mi dice a voce bassa. Poi, mi fa segno di seguirla in camera sua. Accende la lampada sul comodino, mentre chiudo la porta alle spalle; l'atmosfera sembrerebbe quasi calda e intima, se non fosse che un brivido gelido mi attraversa le ossa. «Siediti.» m'invita. «Preferisco stare in piedi.» 
La vedo tesa, nervosa e non mi aspetto niente di buono da questa chiacchierata serale. «Joop, non c'è un modo indolore per dirtelo, me ne vado.»

In questo episodio, troviamo un Joop diverso da quello visto fino a ora, un Joop che ha paura che il mondo perfetto che si è costruito crolli come un castello di sabbia.
Un nuovo Joop, forse più "umano" meno sicuro di sé, la sua audacia tentenna, affiorano sentimenti mai provati, o forse tenuti ben nascosti nei meandri del suo inconscio.
Sono molte le domande che si pone e il dubbio di star sbagliando tutto si avventa in lui come una tempesta.
Le due vite di Joop iniziano a mescolarsi?
Non voglio anticiparvi altro, non vi resta che andare avanti con le sue avventure e scoprire una parte di Joop a noi sconosciuta!

Buona Lettura!




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino