RECENSIONE "Un bacio per le feste" di Joanne Bonny

Titolo: Un bacio per le feste
Autrice: Joanne Bonny
Editore: Newton Compton Editori
Genere: racconto rosa 
Lunghezza: 44 pagine
Prezzo: ebook € 0,49 cartaceo € 3,90
Data di uscita: 13 dicembre 2021




Un breve racconto di Joanne Bonny
È la Vigilia di Natale e, come ogni anno, Gaia è attesa a casa di sua sorella per celebrare la festa più magica dell'anno. Peccato che lei odi quella tradizione di famiglia, e preferirebbe trascorrere la serata a mollo nella vasca da bagno con un bicchiere di vino in mano, al riparo dai capricci dei nipotini e dalle continue lamentele della sorella. Quando realizza di essere rimasta chiusa dentro il grattacielo in cui lavora come assicuratrice, Gaia pensa che il destino sia venuto in suo soccorso, soprattutto quando scopre di non essere l'unica stacanovista che dovrà passare la Vigilia di Natale chiusa in quella prigione di vetro e cemento.
Alessandro, un giovane collega da poco trasferitosi da Londra, sembra avere molte cose in comune con lei, prima fra tutte l'allergia alle festività natalizie. Tra un cenone improvvisato, vendette contro colleghi antipatici e una visita inaspettata, i due riscoprono insieme l'incanto della Vigilia, e chissà che nella sua lista dei regali Babbo Natale non abbia in serbo per loro qualcosa di speciale...

Ciao Librosi,
adoro il Natale pertanto ogni anno faccio una maratona di film e libri natalizi. Oggi voglio parlarvi proprio di uno di essi. Si tratta di un racconto natalizio "Un bacio per le feste" di Joanne Bonny.
È la Vigilia di Natale e Gaia, la nostra protagonista principale, è ancora a lavoro per finire una pratica per la compagnia di assicurazioni per cui lavora. Immersa nel lavoro non si è resa conto dell'orario e si ritrova chiusa dentro. Poco male! Lei odia le festività e ancor di più la Vigilia di Natale a casa della sorella. Forse qualcuno ha ascoltato le sue preghiere e ha fatto in modo di non doversi subire i capricci dei nipoti e le numerose lamentele della sorella.
Persa nei suoi pensieri e in cerca di un modo per uscire non si accorge di non essere l'unica stacanovista della serata. Infatti bloccata con lei c'è Alessandro, un giovane collega affascinante. I due non si conoscevano ma iniziando a parlare scoprono di avere molte cose in comune.
Gaia e Alessandro passeranno la serata insieme, con un cenone alternativo, risate, scherzi, ricordi...

"In questo momento dovrei essere a casa di mia sorella a celebrare la Vigilia come ogni anno,
invece mi ritrovo rinchiusa in una prigione di vetro e cemento ad architettare scherzi infantili con
un uomo appena conosciuto"

Volete sapere cosa succederà tra i due? Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI
Avevo letto altri libri di questa autrice e mi erano piaciuti molto, quindi ne ho approfittato e acquistato anche questo breve racconto natalizio. Nonostante sia appunto breve, entrambi i personaggi sono descritti bene e ben strutturati. Mi sarebbe piaciuto leggere di più di questi due ma mi accontento. Un libro dove c'è un po' di tutto, è ironico, divertente, emozionante, romantico. Insomma, chi mi conosce lo sa, il mio libro ideale.
Dal punto di vista tecnico il libro è scritto in prima persona. La modalità di scrittura di questa autrice è fluida e scorrevole, ha la capacità di tenerti incollato a quelle pagine fino alla fine della storia. 
Una romantica storia natalizia che consiglio a tutti gli amanti del romance e del Natale. 
Alla prossima!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Crash bang wallop" di Laura Rocca