REVIEW TOUR - "Tre racconti di Natale: Mia Another, Anna Zarlenga e Grazia Cioce"



Titolo: Il mio regalo di Natale
Autore: Grazia Cioce
Prezzo ebook: 0.49 €

Federico Viviani vorrebbe solo concentrarsi sul lavoro e dimenticare le festività, ma sua sorella ha altri piani per lui: si è messa in testa di essere il suo "Cupido" e di combinargli un appuntamento al buio proprio il giorno di Natale. Chiara Martinez è una ragazza esuberante, impegnata e di certo non in cerca di un fidanzato. Ma si sa, a Natale tutto può succedere... Federico e Chiara si incontrano a Corio, in un weekend di relax alla ricerca del loro spirito guida. Tra i due nasce qualcosa. Un contrattempo li divide prima della fine del corso, con rammarico per entrambi. Ma il destino li farà ritrovare proprio per la cena di Natale a casa Viviani.

Buongiorno lettori, sono qui oggi a parlarvi di tre racconti da leggere e trovare sotto l'albero di Natale, Tre racconti brevi che vi faranno sognare e respirare l'atmosfera magica natalizia.
Grazia Cioce ci fa conoscere Federico, stacanovista e totalmente ligio al suo lavoro di avvocato nonché fratello di Charlotte. Sarà proprio lei a vestire gli abiti di cupido e a creare un incontro fortuito tra suo fratello e Chiara, la sua wedding planner. Un breve weekend alla ricerca dello spirito guida tra le montagne a Corio sarà sufficiente per scoccare la sua invincibile freccia. Tra pecorelle, risate, relax e malintesi i due faranno breccia nel cuore dell'altra, tutto ciò magistralmente ideato da una pestifera "Cupido". Il lieto fine sarà d'obbligo e sarà un lieto fine che vi lascerà con una piacevole sensazione di romanticismo. Un libro da leggere in totale relax, davanti al cammino, circondati da lucine natalizie e una bella tazza di tè bollente.

Buona lettura.



Titolo: Uno sconosciuto sotto l'albero
Autore: Anna Zarlenga
Prezzo ebook: 0.49 €

Tra le righe, a volte, sboccia l’amore. E se è Natale, è ancora più semplice che accada.
Gloria lavora in una casa editrice. Quello che fa la appassiona. Quando ormai manca poco alle vacanze natalizie, il suo editore le assegna il compito di lavorare al romanzo di un autore appena acquisito, su cui la casa editrice ha investito molto, Orlando James. Gloria accetta ben volentieri, anche se sa che Orlando ha non poche singolari caratteristiche: è eccentrico, non ama le regole, cela a tutti la sua vera identità. Ma soprattutto – cosa che Gloria non immaginava – comincia a mettere in discussione tutti gli interventi di Gloria sul suo romanzo. Quando l’editing sembra di fronte a un’impasse, Orlando lancia a Gloria una sfida. Se accetterà di superare alcune prove, lui le svelerà finalmente chi è. Gloria è molto seria, spesso rigida, e la proposta di Orlando le sembra folle. Eppure ne è allo stesso tempo incuriosita. E allora, lei che non ama la trasgressione né tanto meno le sorprese, deciderà per una volta di correre il rischio…

Secondo racconto del Tour, Uno sconosciuto sotto l'albero, di Anna Zarlenga ci trasporterà in un'atmosfera natalizia stile americano. Gloria è un editor, tra le migliori nel suo campo, ed essendo sola non ama molto il periodo natalizio, ma grazie a un nuovo autore, che entrerà a far parte della casa editrice, riscoprirà briciola dopo briciola la magia del Natale. Orlando James è un autore amatissimo ma nessuno conosce la sua vera identità e sarà lui stesso a volere Gloria come sua editor, nonostante tutto le darà filo da torcere. In cambio della sua collaborazione pretenderà delle piccole e bizzarre missioni da portare a termine da parte della sua editor. Tra incontri con babbo Natale, biscotti, simpatici vecchietti e folletti, questo romanzo ha proprio tutto ciò che non deve mancare in un racconto di Natale. Ma ciò che non manca è soprattutto l'amore che cresce piano piano, il mistero e la magia del Natale che rende tutto ancora più bello e speciale. Un romanzo Natalizio con la "N" maiuscola che fa vivere e respirare tutta l'atmosfera di questo periodo speciale. Un romanzo che fa credere nei sogni, di quelli che ci insegnano che non bisogna mai perdere le speranze e che ci fa capire che con un tocco di "magia" tutto diventa più bello e unico!

Buona lettura.





Titolo: Una notte di neve a Tokyo
Autore: Mia Another
Prezzo ebook: 0.49 €

Kasumi Hojo ha ventotto anni e una vita apparentemente serena. Il suo matrimonio le consente di avere la tranquillità e la sicurezza che ha sempre desiderato, ma dentro di sé sa che non basta per essere felice. Questo è il motivo per cui tre anni prima ha stretto un patto con suo marito: ispirandosi alle antiche leggende giapponesi, per un singolo giorno all’anno sono liberi. Liberi di fingere di non essersi mai incontrati, di essere persone diverse, di sfilare la fede nuziale dal dito. Ma ovviamente ci sono delle regole. Il “giorno di libertà” non può superare le ventiquattro ore ed è vietato portare in casa qualsiasi tipo di ricordo di quella notte, così come farsi domande a vicenda. È la notte di Natale, ed è la terza volta che la storia si ripete. Ma questa volta, trascorse le ventiquattro ore, per Kasumi sarà impossibile dimenticare l’accaduto.
«Una leggenda racconta la storia dell’amore impossibile tra la dea Myoken e il dragone del monte Buko: quest’ultimo è sposato con la dea Suwa ma, per un solo giorno all’anno, in inverno, è libero di trascorrere una notte con colei che ama.»


Cari lettori, vi parlo di una Notte di neve a Tokyo, di Mia Another, un romanzo natalizio un po' insolito che percorre ancora le orme del Giappone, con tutte le sue tradizioni e leggende.
Kasumi è una ragazza che si è sposata con un uomo più grande di lei, non per amore ma per volontà della famiglia, per avere quella stabilità economica che le permette di vivere senza preoccupazioni, e non ci sarebbe niente di male se non fosse che i due sono praticamente due estranei, convivono sotto lo stesso tetto ma non interagiscono mai tra di loro, l'unica cosa che preservano sono le apparenze, davanti alla gente, davanti alle famiglie. Così decidono di stringere un patto. Una volta all'anno, il giorno della vigilia di Natale, saranno liberi di trascorrerlo con chi vogliono, di posare quella pesante fede nuziale sul comodino e fingersi chiunque vogliano e passare la notte come e con chi vorranno. Trascorse quelle poche ore, la mattina dopo, tutto tornerà come prima, nessuno dei due farà parola di ciò che è stato.
Ma stavolta non sarà così, Kasumi incontrerà un uomo misterioso, un violinista, solo come lei quella notte e bloccato per una bufera di neve, capace di scalfire la sua corazza, per la prima volta rimpiangerà di non essere stata totalmente sincera e di non poter seguire quell'uomo che in così poco tempo le è entrato nel cuore. 

"Non è tutto finito. La mia vita può andare in qualsiasi direzione. Io, in fondo, sono libera. E questo è l'ultimo giorno in cui terrò chiuse le ali."

Sarà un  Natale che cambierà tutta la sua vita, che le aprirà gli occhi rendendole chiaro che non può più andare avanti con una vita che la rende infelice. Una notte di Natale che cambierà tre vite in un colpo solo e romperà delle catene che rendevano infelici e schiavi di una vita fatta di apparenze. Un breve racconto che apre la porta alle seconde possibilità, dove tutto è possibile se si ha il coraggio di affrontarle. Due personaggi che meriterebbero un lungo racconto tutto per loro due... Chissà! Io ci tento, speriamo che l'autrice ci accontenti! ;)

Buona lettura.







Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey