RECENSIONE - "Scorpio - Black dynasty series #5" di Marilena Barbagallo

Titolo: Scorpio
Autore: Marilena Barbagallo
Editore: self pubblishing
Genere: Romanzo contemporaneo
Prezzo e-book: € 2,99 - KU
Prezzo cartaceo: € 12,15
Data pubblicazione: 8 novembre 2020
Pagine: 378
Serie: Black Dynasty Series
La mia vita è tutta una finzione. È da tempo che mi sono perso. Sguazzo nell’oblio, tentando di dimenticare da dove provengo. Conosco il mio demone, persino il suono della sua voce. Non è crudele, ma mi spaventa. È mio padre. Essere suo figlio mi fa sentire un errore della natura. Veleno puro, nero, come i colori dello Scorpione. Solo la musica mi comprende, solo le parole sanno esprimere ciò che ho dentro. Bevo, scrivo, compongo e faccio sesso, macchiandomi l’anima, irreparabilmente. Poi, un giorno, mi capita di suonare in un locale e… BANG! Becco una tizia pazzesca con un abito striminzito di colore bianco. La voglio e la faccio chiamare dal mio agente. Lei sa cosa desidero, conosce i miei vizi. E che fa? Mi rifiuta! Capisco subito che deve avere qualche serio problema mentale. Cioè, come si fa a dirmi di “no”? È inaccettabile, tanto quanto la sua bellezza. Nell’istante in cui esterna tutto il suo disprezzo nei miei confronti, diviene la mia ossessione. Sono Scorpio Leclerc, generato nello squallore, primo della prossima linea dei Dodici, Disk Jockey, futuro padre di una dozzina di figli e… Ho perso la testa per Alix Brun, l’unica ragazza al mondo che ha avuto l’incoscienza di respingermi. Non si libererà di me facilmente. Sarà mia, perciò me la vado a prendere. D'altronde, sono un dannato Leclerc!

Buon mercoledì a tutti,
torno da voi con una lettura privata: Scorpio di Marinella Barbagallo, quinto volume della serie Black Dynasty. Una serie che intreccia elementi dark e psicologici in un'ambientazione contemporanea.
Mi piace il modo di scrivere dell'autrice, ho tutti i suoi libri e ne ho letti almeno il 70%. Non tutti mi hanno soddisfatta e non ne ho fatto mistero, ma dalla Barbagallo mi aspetto molto e so che prima o poi mi darà il romanzo perfetto.
Siete curiosi di sapere che penso di questo? Continuate a leggere e lo scoprirete.

"«E questo cos’era?», domanda, con le guance arrossate. «Non ne ho idea», faccio spallucce. «Andiamo. Sto morendo di fame». Quello era un bacio, Alix."

Scorpio Leclerc è il venticinquenne scavezzacollo della dinastia. Un dj di successo che non si preoccupa di vivere oltre i limiti e di abusare di qualunque cosa lo aiuti ad annebbiare la mente. Alcol, droga e sesso sono tre compagni che lo affiancano costantemente.
Sposato, figlio di genitori che nel miglior dei casi lo hanno ignorato facendolo sentire invisibile, addirittura sacrificabile. Di punto in bianco si trova a perdere tutti i punti di riferimento che lo tenevano legato alla sua famiglia. Da quel momento comincia il suo viaggio alla deriva. Un percorso che può avere solo una conclusione: la distruzione.

"Ferisco la persona che amo di più al mondo, per guardarmi poi allo specchio e urlarmi contro che faccio schifo."

Alix Brun è una donna di 23 anni che lavora sodo per ottenere un posto di rilievo nel mondo del marketing. È di una bellezza esplosiva, intelligente e con una morale ferrea. Elementi che in un'unica persona fanno a pugni soprattutto nel mondo della moda che è tutto apparenza. Ha un carattere forte e sa cosa vuole, ma ciò non le ha tolto la capacità di provare empatia per il prossimo, né di tendere una mano per aiutare chi ne ha bisogno. A volte, per via di certe affermazioni può apparire bigotta ma, conoscendola bene, si scopre che nasconde al mondo un'insicurezza che nasce fin dalla tenera età.

"Di una cosa sono sempre stata certa: nella vita, più che stare bene con gli altri, è imperativo avere un buon rapporto con noi stessi. È con noi che andiamo a dormire la notte, è nostro il buio che troviamo quando chiudiamo gli occhi, sono nostre le mani che si prendono cura di noi stessi ed è solo nostra la coscienza con cui conversiamo, quando sbagliamo, quando facciamo i bilanci e quando abbiamo bisogno del primo consiglio."

Tra i due gli equivoci, i battibecchi e  si malintesi sono dietro l'angolo. Lui arriva a comportarsi come un monello capriccioso e lei appare come un'istitutrice pronta a metterlo in castigo. Il punto di svolta avviene quando gli istinti prevalgono sulla ragione, ma è proprio quello il momento che segna la fine di tutto ciò che teneva in piedi il sipario delle apparenze. La vita irrompe nel loro angolo di beatitudine. Le conseguenze sono devastanti, soprattutto perché i dubbi tornano a galla e le malelingue non risparmiano colpi bassi che feriscono.

"Con quelli come Scorpio, non puoi permetterti di sognare, perché se ti portano troppo in alto, nel momento in cui ti butteranno giù, lasceranno che ti frantumi."

Considerazioni

Un romanzo pieno di eventi che mettono la parola fine ad alcuni avvenimenti che si trascinano fin dal primo volume. La caratterizzazione dei personaggi è ben fatta. Ho avuto la sensazione di vederne le espressioni durante l'intera storia. Psicologicamente li ho trovati completi, grazie all'introspezione e al fatto che si rivolgono al lettore, ho avuto la sensazione che  si aprissero mostrandosi completamente.
Il rapporto focale è quello tra Scorpio e suo padre. Un rapporto complicato che si trova a essere causa del malore del protagonista che odia e ama la persona e la situazione che gli hanno dato la vita. Assistere alla lotta interiore, alla ribellione dell'uno e al tentativo di tendere la mano dell'altro è stato toccante.

"So che lo ferisco, ma questo è ciò che sono. Colpisco perché troppe volte mi hanno abbattuto. E lui è una delle cause delle mie cadute."

A girare intorno a Scorpio e Alix c'è l'intera dinastia e personaggi secondari che alimentano la storia con elementi capaci di influire nelle scelte.
Alix è stata la protagonista che finora ho apprezzato di più, si racconta in modo diretto e questo permette di comprenderne le decisioni e i timori. La sua battaglia interiore non è meno complessa di quella di Scorpio. Per questo l'ho trovata una degna avversaria, perché tra i due si svolge una vera lotta a chi abbatterà per primo le difese dell'altro.

"E in tutto questo, ci ho rimesso io, come figlia, rimanendo da sola e ritrovandomi senza punti di riferimento. La vita è tutta una questione di scelte. Non voglio commettere gli stessi errori che ho sempre condannato. Mi fa sentire sbagliata."

Non ho ancora letto Libra, ma per ora posso affermare che questo è il romanzo più bello, esaustivo e completo che ho letto di Marilena. La scrittura alterna scene cariche di aspettativa ad altre divertenti, la parte sessuale è intensa e carica di descrizioni. Scorpio è carnale, spregiudicato e senza filtri, Alix gli tiene testa e non si tira indietro, quindi non aspettatevi che ci vadano leggeri. 
Da un punto di vista tecnico il testo risulta corretto, i pov sono alternati e in prima persona al presente. La lettura è stata scorrevole e piena di emozioni. Per tutto questo faccio i complimenti all'autrice.
Quando una lettura privata si dimostra così piacevole non posso far altro che consigliarne la lettura.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni