RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Come ombre nella notte, di Mary Durante

Titolo: Come Ombre nella Notte
Autrice: Mary Durante
Editore: self publishing
Cover artist: Angelice Graphics and Book cover Designer 
Data di pubblicazione: 22 settembre
Genere: MM BDSM, Distopia
Lunghezza: ~62k parole, 304 pagine (cartaceo), 242 (ebook)
Prezzo: € 2,99, disponibile anche con KU
Serie: Shadows (Vol. 1)   RECENSIONI SERIE

In un mondo dove le inclinazioni del BDSM influenzano il comportamento e la natura di ogni persona, Matt Steels è uno dei Dom più potenti e invidiati della sua generazione.
Informatico geniale e miliardario amante degli scandali, trascorre le sue serate passando da un sub all’altro, almeno finché una notte non si ritrova a salvare un uomo da un gruppo di criminali.
Quello che non sa è che l’uomo in questione è uno dei ricercati più pericolosi degli Stati Uniti, un assassino conosciuto come Lucifer, con fin troppi scheletri nell'armadio e la lingua tagliente quanto i suoi coltelli.
È questione di un attimo, di un bacio scambiato con labbra sanguinanti, e tutto cambia.
Perché quella notte Lucifer ha scoperto il suo segreto. E, per quanto pericoloso, quell’assassino potrebbe essere esattamente ciò di cui Matt ha bisogno.

Attenzione: il testo è lo stesso della prima edizione. Ci sono solo alcune piccole variazioni stilistiche, correzioni e un'illustrazione extra, ma nessuna scena inedita.
Le parti inedite e le aggiunge verranno invece pubblicate nel libro 5.5 della serie, che sarà del tutto nuovo.
Buongiorno a tutti,
Ho avuto il piacere di leggere Come ombre nella notte, di Mary Durante, che ringrazio per la copia ARC digitale. Si tratta del primo volume della Shadows series.

Ci troviamo in una New York distopica, una sorta di dimensione parallela dove l'autrice ha immaginato un modo BDSM fatto di Dom, Sub e Switch. Tra queste figure emergono Matt e Lucifer, due protagonisti agli antipodi. 

Matt è un miliardario a capo di un'impresa prestigiosa che sviluppa tecnologia all'avanguardia per aiutare il prossimo. Autoritario, festaiolo, estremamente sexy e sfuggente, solo in poche persone possono dire di conoscerlo, ma sarà davvero così?

"Era un Dom e un assassino, un uomo tanto pericoloso quanto affascinante. E aveva tutta l’attenzione puntata su di lui."

Lucifer rappresenta la parte criminale della città, non ha scrupoli, sul suo capo pendono varie accuse e delitti. Il suo è il fascino del bad boy, pericolo allo stato puro e non ci sono persone che possano dire chi sia, perché nessuno sopravvive al suo passaggio. 

Sembrano non avere nulla in comune eppure tra i due avviene un incontro che farà deragliare la vita di entrambi.

"Lucifer non aveva ancora smesso di accarezzargli la schiena, un tocco gentile che andava a rassicurarlo come la propria solitudine forse non sarebbe riuscita a fare."

Considerazioni

Mi sono trovata subito coinvolta nella storia e nella vita dei protagonisti che si tengono testa in un modo davvero sottile ed erotico. Sono come polvere da sparo e una fiamma viva che non dovrebbero mai entrare in contatto, ma che si attraggono a vicenda. 
È il primo romanzo scritto dall'autrice, ma posso affermare in tranquillità che ha saputo muovere al meglio le pedine per creare una storia ricca di colpi di scena e molto intrigante. I personaggi sono caratterizzati in modo chiaro sia fisicamente che caratterialmente, le loro cicatrici emergono in modo lento, ma incisivo.

"Sollevò lo sguardo, interrompendo i propri ricordi per fissarlo, sorpreso dal suo tono protettivo, da come Lucifer non avesse messo in dubbio le sue azioni nemmeno per un istante."

Grazie alla scrittura chiara e scorrevole anche la lettura ha avuto un ritmo incalzante.
Faccio i complimenti a Mary Durante perché già da questo volume si denota l'autrice attenta e ricca di immaginazione che è diventata oggi.

È un libro che mi sento di consigliare agli amanti del genere BDSM MM, non essendo troppo estremo mi sento di suggerirlo anche a quei lettori che, come me, sono sempre titubanti verso questo tipo di romanzi.


Buona lettura!
Monica S.




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La piccinina, di Silvia Montemurro

RECENSIONE - Il libro delle storie a lieto fine, di Sally Page

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola