RECENSIONE - Un natale rosso sangue, di autori vari

Titolo: un natale rosso sangue
Autori: autori vari
Editore: Golem edizioni
Genere: racconti noir
Prezzo cartaceo: € 16,00
Data uscita: 1 dicembre 2023
Pagine: 160 

"Un Natale rosso sangue" è un'antologia nata da un concorso letterario indetto da Golem Edizioni. Racchiude godibilissimi racconti noir di ambientazione natalizia, alcuni terrificanti altri a tratti divertenti. Dodici storie diverse tra loro caratterizzate da un'alta qualità di scrittura e immaginazione aiuteranno il lettore a calarsi nello spirito natalizio in un modo del tutto originale.
Claudia De Nicola; Micaela Foresi; Maria Antonietta Macciocu & Ernesto Torta; Daniele Marassi; Roberto Martinez; Cristina Origone; Claudia Proietti; Laura Salvai; Anna Serra; Paolo Tagliapietra; Corrado Trione; CarloTurco.

Buongiorno a tutti, oggi vi parlo di un'antologia di racconti noi, si tratta di un natale rosso sanguedi vari autoriedito da Golem edizioni, che ringrazio per la copia ARC digitale. 

In un periodo come questo dove molte pubblicazioni vertono a sfoderare la magia del natale rendendo tutto possibile, questa raccolta di racconti noir brilla come un faro nella nebbia e tinge il natale di rosso, ma non nel senso a cui siamo abituati.

"Papà mi abbraccia con il calore di un blocco di ghiaccio, mi dà due pacche sulla schiena per congedarmi e finge un sorriso che nemmeno mi sforzo di ricambiare."

Gli autori sono tutti diversi, lo stesso vale per il loro modo di scrivere e narrare. È stata una piacevole scoperta conoscerli e di sicuro andrò a recuperare altri libri.

La narrazione varia pov da racconto a racconto, il lettore "vede" attraverso gli occhi della vittima che comprende cosa gli accade, dell'assassino che compie di delitto o dell'investigatore che coglie indizi.

Storie brevi, ma intense e coinvolgenti, complete ed esaustive nel loro percorso narrativo. Pur non addentrandosi sempre nel dettaglio del crimine, gli autori sono riusciti a trasmettere quel brivido tipico della morte violenta. Alcuni di loro hanno impresso una crudeltà sottile e geniale, altri hanno percorso scenari più consueti al genere, ma tutti quanti sono riusciti nell'intento di lasciare il segno.

«Il bene e il male, piccolo mio, non hanno confini precisi. Si sceglie il bene solo finché si può.» 

Cosa molto importante: i racconti seguono lo stesso filone e in ognuno abbiamo gli elementi chiavi che contraddistingue il genere a cui appartengono.

Come è normale che sia alcuni racconti mi hanno coinvolta più di altri, devo però ammettere che il livello è molto buono. Chi l'ha detto che a Natale bisogna essere più buoni? Questa raccolta dimostra che la violenza si genera nel tempo e nello spazio che gli è congeniale, senza rispettare regole o feste che, anzi, diventano un pretesto per lasciar libero il livore che accresce giorno dopo giorno.

Faccio i miei complimenti agli autori che hanno partecipato a questo progetto e alla casa editrice che ne è stata promotrice.

Ne consiglio la lettura agli amanti delle atmosfere noir e delle sue molteplici sfumature.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW TOUR - RECENSIONE "Jaded" di Robin C.

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi