RECENSIONE "In attesa dell'amore" di Sara Girardi

Titolo: In attesa dell'amore

Autore: Sara Girardi

Genere: Romance New Adult

Editore: Cherry Publishing

Data pubblicazione: 17 giugno 2022

Prezzo Ebook: € 4,99+ Kindle Unlimited

Prezzo Cartaceo: €17,99

ORDER


Lexie Bennett è una neolaureata in Ingegneria Meccanica e non vede l’ora di mettere in pratica le sue conoscenze nell’azienda di motori più prestigiosa della California: la MotorCop, il suo sogno fin da quando era bambina.

Il Caso però ha mischiato le carte, anzi, i curricula e il colloquio da affrontare non sarà per l'impiego desiderato.

Ryan Collins è l’amministratore della MotorCop, ma è anche un papà single alla ricerca di una baby-sitter per la sua Rosie. Lexie, l’ennesima candidata al ruolo, dimostra una grandissima empatia e dolcezza nei confronti della bambina e sembra proprio la persona giusta.

Il Caso ha scelto. È possibile che le due persone che meno credono nell’amore siano in realtà in sua attesa?

*ROMANZO AUTOCONCLUSIVO*

Buonasera Librose,
Rieccomi a parlarvi di un romance contemporaneo che mi ha lasciato il segno perché tratta un tema delicato e attuale non con superficialità.

Lexie Bennet ama i motori e sogna di lavorare per una grande azienda come la motorcop. Ma quando per un malinteso gli viene offerto il lavoro da tata per la figlia del capo della motorcop, non può non accettare. Anche solo per la piccola Rosie, con la quale ha subito instaurato un legame. Certo non è il lavoro che sperava, ma può essere comunque una opportunità per farsi notare e forse un giorno lavorare come ingegnere per l'azienda di Ryan.

Ryan, padre single della piccola Rosie e capo della motorcop. Con l'amore ha chiuso, ma forse la nuova tata può essere colei che le farà credere di nuovo nell'amore. 

Gli dirà Lexi la verità a Ryan su questo malinteso? Come lo prenderà?  Tutti due hanno chiuso le porte all'amore anche se per motivi diversi.  Lexi ha un motivo più profondo per cui non crede nell'amore. Qualcosa successa durante l'infanzia e che l'ha segnata per sempre. Avrà la forza e il coraggio di affrontarla per provare a dare una chance all'amore? O la paura di non farcela la inghiottirà?

Non odiavo l’amore. Odiavo non poterlo odiare. Ma non riuscivo nemmeno a perdonare. Ma non riuscivo nemmeno ad amarlo, a dargli una possibilità. Non mi interessavano le relazioni, non ero in grado di averne ed era colpa dell’amore. Non ero in grado di legare la mia vita a quella di un’altra persona, perché non credevo in quel legame.

Considerazioni
Lettura scorrevole, anche se con qualche refuso che non influisce però sul ritmo di lettura.
POV alternati e con qualche pov extra dei personaggi secondari. 
La prima parte è più scorrevole e ha molti elementi da commedia romantica. La seconda parte invece è più lenta, riflessiva, malinconica perché si concentra su Lexi.
I personaggi secondari sono stati un bel ornamento per la storia con il loro temperamento e le battute. Voglio un romanzo su Johny e Brenda. Assolutamente adorabili. 
In questo romanzo cè una frase che mi ha colpita molto e che vorrei condividere con voi. 

Carburante nelle vene, acciaio nelle ossa. Il vento tra i capelli e la forza della natura nel cuore. Non lasciate che vi pieghino, bambine mie.

Senz'altro questo romanzo si distingue in primis, come si nota dalla trama, per la passione di lei per le macchine. Non che sia anomalo, però fa piacere leggere di  donne che lavorano in ambiti che erano considerati per solo uomini. L'altro fattore per cui si nota, riguarda appunto il tema delicato di cui vi accennavo all'inizio. Devo dire che io l'ho percepito molto vicino dato a me dato che proprio da poco è successo una cosa simile ad una mia conoscente. 
Questo libro come avete capito mi ha colpito e mi è piaciuto ma potrebbe migliorare ancora curando maggiormente il testo e forse alleggerire la seconda parte.
Consiglio la lettura ad un pubblico che ama le storie che hanno qualcosa da insegnarti e parlano di temi delicati e attuali. 

Alla prossima,
Jenny K.


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE - "Le complicanze del cuore: Michael" di Barbara Riboni