RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Dude – Skulls Of Hell MC Vol. 4" di Silvia Carbone

Titolo: Dude – Skulls Of Hell MC Vol. 4 –
Autrice: Silvia Carbone
Editore: self publishing
Genere: MC romance – Age gap
Data pubblicazione: 4 ottobre 2022
Pagine: 300 circa
Prezzo ebook: € 2,99 – disponibile per abbonati KU
Prezzo cartaceo: 14 euro circa 
Serie: Skulls Of Hell MC Vol.4
#1    SHALLOW
#2    BULLET 
#2.5 KILLIAN
#3    REBEL
#4    DUDE
Grafica Cover: Rocchia Design
Modello in cover: Josh John Mario
Fotografo: Wander Aguiar
Il club è sempre stato la mia casa, i fratelli erano la mia certezza.
Ma quel dannato giorno ha cambiato tutto. In un attimo onore, rispetto e lealtà non hanno più significato nulla.
Mi hanno spedito all'inferno, dove cercare di sopravvivere era la mia sola crudele opzione.
Fino al mio ritorno.
Fino a lei.
Quella ragazza che crede nel destino e nelle anime gemelle.
Lei che mi ammalia con i suoi occhi grandi.
Lei che vede in fondo alla mia anima e che mi attrae con quel corpo che nasconde a chiunque, ma non a me.
La sua dolcezza mi annienta, l’oscurità che la circonda mi disarma.
Le sue parole si sono insinuate nel mio cuore e per quanto tenti di non ascoltarle, non riesco a farle tacere.
Lei è il mio desiderio proibito a cui non so resistere.
Mi chiamo David Edward "Dude" Cook, Safety Officer degli Skulls of Hell Mc.
Mackenzie Patel è nata per appartenermi, io dovrei starle lontano, ma a discapito di tutti e tutto non lo farò.

Buongiorno a tutti,
ho avuto il piacere di leggere in anteprima: Dude, 4° volume della Skulls Of Hell MC, di Silvia Carbone che ringrazio per la copia ARC.

Abbiamo già avuto modo di conoscere David, Dude, nei capitoli precedenti in cui si notava una certa oscurità in questo ragazzo sempre attento ed educato verso il prossimo. Il Dude che ritroviamo è un uomo arido, porta rancore e cova una sofferenza che gli toglie la serenità. Ha bisogno di ritornare alla vita e ritrovare la fiducia verso gli altri e verso se stesso.

"Aveva paura di me e faceva bene ad averne, non doveva fidarsi dell’uomo che ero diventato."

A illuminare la via verso la redenzione ci sono due occhi verdi, brillanti e pieni di vita che gli entrano dentro, un corpo che lo infiamma e un carattere che lo sprona a reagire.

"Ero in pace e niente avrebbe mai rovinato quel momento che stavo vivendo. Avrei dovuto sapere che a volte i demoni ritornano, e quando lo fanno è solo per distruggerti."

Mackenzie è una giovane donna brillante e molto bella, studia e vuole raggiungere gli obiettivi che si è prefissata. Un'animo libero che vorrebbe correre incontro alla vita e affrontarla con la sua caparbietà.
Le regole e le limitazioni le stanno strette, ma il peggior ostacolo è scendere a patti con un passato ingombrante che si frappone tra lei, gli altri e la vita.

"Nessun dolore, nessun ricordo, ma quella cicatrice che mi solcava l’anima sarebbe rimasta per sempre il promemoria che Mackenzie Patel era stata vittima della follia del mondo. E nessuno se ne sarebbe mai dimenticato."

Il loro incontro è ai limiti della rissa, eppure è così che si crea una connessione speciale. Un legame a cui entrambi dovranno credere, per potersi trascinare fuori dalle ombre e permettere al cuore e alla mente di tornare alla luce.

«I segreti rovinano ogni rapporto, perché alla base c’è la mancanza di fiducia.»

Considerazioni

Questo libro è incentrato quasi completamente sui due protagonisti, gli Skulls sono cambiati, gli affari della band sono marginali anche se presenti. L'ambientazione è la stessa dei precedenti volumi eppure è tutto differente.  
Dude e Mackenzie sono di fatto due persone nuove che ho dovuto conoscere e che si son rivelate lentamente, raccontandosi a pov alternati e al passato. Dopo i primi capitoli sono entrata nella loro dimensione e non mi sarei più voluta staccare dalla lettura.

«Non so cosa ti sia successo, ma prometto che da oggi in poi non ti accadrà più nulla.»

L'autrice ha dato vita a qualcosa di notevole. Posso dire che questa storia è passata di diritto tra le mie preferite. Ho trovato una caratterizzazione molto attenta e precisa dei protagonisti che si svelano poco alla volta, e si vedono crescere con tutte le difficoltà che ciò comporta. La storia evolve in modo costante, arrivando a dare tutte le risposte alle domande che il lettore si pone. Coerenza, è questa la caratteristica di questo libro che alterna una miriade di emozioni e scene intense.
Dude e Mackenzie sono dinamite pura, si sfidano e si completano a livello mentale, fisico ed emotivo.

"Lui non era come tutti gli altri e io avrei voluto tanto sapere il perché."

Faccio i complimenti a Silvia per l'ottimo lavoro che ha fatto e per le emozioni che è riuscita a trasmettere.
A me non resta che salutare gli Skulls of hell, chissà che il nostro non sia un arrivederci e non un addio.

Ne consiglio la lettura a chi sta seguendo la serie e anche a chi cerca storie travagliate e ricche di incognite.
 
Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE - "Le complicanze del cuore: Michael" di Barbara Riboni