RECENSIONE "Un regno di Stelle e Ombre" di Holly Renee

Titolo: Un regno di Stelle e Ombre
Titolo originale: A Kingdom of Stars and Shadows
Serie: Stars and Shadows #1
Autrice: Holly Renee
Traduttrice: Fiorella Verde
Prezzo Ebook: € 4,99
Prezzo cartaceo: € 15,00
Genere: fantasy romance, enemies-to-lovers, romance, vampire, fae, magic
Lunghezza: 270 pagine
ORDER

Adempiere al tuo destino o cedere al desiderio?
Dove risiede la tua lealtà?

Mi è stato detto che la mia unione con il principe, il futuro re, avrebbe salvato i Fae del regno. Ma non è il mio promesso sposo a infestare i miei sogni.
È suo fratello mezzosangue, il principe che sta al suo fianco.
Lui è peccato e oscurità, e le sue promesse sussurrate all’orecchio mi fanno bramare un uomo che non posso avere. Anche i miei pensieri fanno di me una traditrice del regno che ho giurato di proteggere.

Quando la Corte del Sangue attacca, sono costretta a fare scelte per le quali non sono preparata.
Le bugie e gli inganni si impigliano in una rete fatta di ombre e stelle, e il mio destino mi è chiaro.

Tradire un regno o tradire il mio cuore.
Buongiorno Librosì, 
Oggi vi parlo dell'ultimo romanzo di Renee HollyUn regno di Stelle e Ombre, primo vol della serie. 
È un enemy to lovers. 
Indovinate un pò cosa mi aveva attratta di questa cover? :-P 
Tra Adara e il suo cognato scatta subito qualcosa, ma subito subito. 

Il carattere di lei mi piace, non è ingenua, è diretta e coraggiosa. 
Indecisa se scegliere il dovere o il cuore, la trama si infittisce di più quando scopre il tradimento e mette tutto in dubbio.

  «Perché no? Perché sei promessa sposa a Gavril o perché nell’immaginarti con me mi hai stretto le cosce attorno alla gamba?» Aprii la bocca per ribattere, ma non aveva ancora finito. «Non importa che tu sia destinata a essere sua. Ogni parte di te implora di essere mia.»


Considerazioni
Lo spicy non manca, dal metà libro in poi. 
Il troupe fated-mate non mi ha fatto impazzire perché mi ricorda un'altra saga famosa. Il rapporto di lei con la madre è poco sviluppato così come il worldbuilding. Diciamo che l'autrice non si perde in fronzoli ma si concentra sulla storia principale che scorre che una meraviglia. Infatti, l'ho letto in meno di due giorni e subito ho iniziato il sequel in lingua e quello dopo ancora.  
Perché finisce in sospeso e che sospensione... 🫣 Un po' di angst ci voleva.
Un enemy to lovers con tinte fantasy e spicy, perfetto per chi cerca una lettura non impegnativa ma che ti tiene incollato. 

Alla prossima, 
Jenny 



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La piccinina, di Silvia Montemurro

RECENSIONE - Il libro delle storie a lieto fine, di Sally Page

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola