RECENSIONE - Bosco, miele e cannella, di Elyxyz

TITOLO: Bosco, miele e cannella
AUTORE: Elyxyz
EDITORE: Self Publishing
GENERE: romance fantasy m/m
CARTACEO: Sì (dopo l’uscita dell’e-book)
PREZZO EBOOK: € 2,99 e-book su Amazon
PAGINE: 262
USCITA: 6 ottobre 2023
SERIE: UmAnimaLand 

#1 Bosco, miele e cannella

E se incontrassi la tua anima gemella dove meno te l’aspetti?
Ben Turner è un giovane uomo-coniglio omega, ma è anche allergico alle novità e alla vita fuori casa.
Immaginate la sua gioia quando sarà costretto a sostituire suo fratello, per un intero mese di volontariato in un campeggio alpino?
William West è un uomo-volpe alpha ventenne che sta scontando la sua seconda estate di redenzione nel campeggio degli zii. Il motivo è stato accuratamente insabbiato dai soldi di famiglia. La sua propensione a cacciarsi nei guai ha bisogno del buonsenso del suo amico Bin Turner, che Liam non vede l’ora di riabbracciare.
Immaginate la sua faccia quando vedrà arrivare il Turner sbagliato?
Il Legame è un’unione fra anime gemelle. 
Ma Liam considera quel coniglio il suo “caso di carità” e Ben non vuole condividere con quella volpaccia indisponente neppure l’aria che respira, figurarsi il resto.
Immaginate quanto dovrà sudare il Legame per mettere insieme quei due testoni?

“Bosco, miele e cannella” è una commedia romantica con disavventure e comicità.
Ha per protagonisti un coniglio diffidente e una volpe esuberante e testarda, ossia due zucconi che da pseudo-nemici diventano amanti, perché il Legame la sa lunga. E se Ben riuscirà a sopravvivere alla vita in montagna, giungeranno al loro lieto fine.

Questo volume comprende scene esplicite di sesso fra uomini e linguaggio colorito ed è inteso per un pubblico adulto e consapevole.

Avvertenze: romanzo m/m autoconclusivo, new adult, sovrannaturale, mutaforma, omegaverse, m-preg (con gravidanza maschile accennata), con partner interspecie e animali antropomorfizzati.

Buongiorno a tutti, 
Con molto piacere vi parlo di Bosco, miele e cannella, di Elyxyz, che ringrazio per la copia ARC digitale.

Ben, il coniglio, è estremamente dolce e innesca una voglia irresistibile di coccolarlo, vi sfido a rimanerne immuni. È un giovane ragazzo dedito allo studio che ignora in modo totale la propria fisicità. È un omega, una condizione che lo mette nella posizione di fragilità rispetto agli alpha e ai beta. Si è un po' adagiato in questo suo status e lo ha usato come scusa per nascondersi dal mondo. Ma lo aspetta uno stravolgimento completo delle sue convinzioni.

"Era evidente che non sapeva rapportarsi in modo sano con qualcuno. Forse era la maledizione dei West che lo perseguitava."

Liam, la volpe, è bello da levare il fiato, furbo, scaltro e arrogante. Un Alpha consapevole delle proprie doti che sfrutta al meglio per divertirsi senza ripensamenti. Presenta al mondo il perfetto prototipo di badboy, ma è sfuggente sui sentimenti che cela nel cuore e nello spirito. È proprio questa sua ambivalenza che attrae come una calamita.

"E pazienza per il vuoto che sentiva nel petto."

Sulla carta e anche nelle loro menti è palese che un'erbivoro e un carnivoro non possano andare d'accordo, anzi, il solo pensiero di essere vicini è quasi inconcepibile. Però Funny UmAnimaLan Summer Camp è un luogo magico dove tutti hanno i loro spazi, i diritti e il modo di conoscersi senza pregiudizi o limiti di sorta. Vi confesso che vorrei iscrivermi subito per la prossima estate.

Considerazioni

La storia mi ha coinvolta al punto da riuscire a ricreare le scene come se mi trovassi di fronte a uno schermo. I personaggi principali e secondari hanno caratteristiche uniche, ciò li rende tangibili ed è molto facile immaginarli nella mimica facciale e nella postura. 
Elyxyz li ha creati dando loro le peculiarità della specie di appartenenza, questo fa sì che diventino adorabili e riconoscibili anche nell'irriverenza che si riservano. Sviluppata in modo ampio la parte psicologica che aiuta a comprendere al meglio ragioni e timori di Ben e Liam, ma non solo.

"E là da solo, sotto l’acqua scrosciante che nascondeva le sue debolezze, lasciò andare le lacrime e i singhiozzi."

La storia evolve in modo naturale, senza eccessi né forzature. La narrazione è in terza persona al passato, focalizzata su Ben, ma sono presenti anche capitoli incentrati su Liam. I dialoghi sono frizzanti, veloci e passano dalla cordialità all'ironia cupa. 

Ho gradito moltissimo lo spirito di convivialità e accettazione che è presente al campeggio, la presenza saggia dei fondatori e le varie personalità degli ospiti.
Faccio i miei complimenti a Elyxyz per il modo in cui scrive e per aver dato vita a questa storia così bella, dolce e ricca di morale.

Non mi resta che consigliare questo libro agli amanti del genere e a chi vuole scoprire un luogo incantato. L'nico avviso è per i lettori molto giovani perché vi sono delle scene intime descritte in modo dettagliato.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - Il libro delle storie a lieto fine, di Sally Page

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola

RECENSIONE - La piccinina, di Silvia Montemurro