RECENSIONE "Liar" di Monica B.

Titolo: Liar

Autore: Monica B.

Editore: Triskell Editore

Prezzo ebook: 4,99 € 

Genere: Contemporary romance, angst

ORDER


Sono trascorsi cinque anni da quando Alexandra Bennett ha lasciato Sacramento senza apparente motivo e tornare a casa non è facile. Troppi segreti e troppe bugie la separano dalla ragazzina spensierata che era un tempo. Troppi sono i fili che sono stati intrecciati a creare la tela che protegge coloro che ama. La strada per riconquistare la fiducia dei suoi cari è piena di ostacoli, prima fra tutte lui: Carter Donovan, CEO della Donovan & Co. e nuovo socio in affari dell’azienda di famiglia.


Tra menzogne mal celate, momenti infuocati e litigi che nascondono una profonda attrazione, Alexandra e Carter impareranno a conoscersi e a rivalutare la loro prima impressione.


Il disprezzo si trasformerà in stima. Il sospetto in fiducia. L’indifferenza in passione.


E quando le bugie diverranno troppo grandi e il passato tornerà a bussare alla porta, Alexandra scoprirà che nascondersi non è più possibile.

Buongiorno Librosi, 
oggi vi parlo dell'ultimo romanzo di Monica B. Liar edito Triskell Edizioni. Ringrazio l'autrice per la copia arc in anteprima.

Ho conosciuto Monica B con i suoi libri fantasy ed ero curiosa di scoprila anche in questa versione romance.
Un romanzo sull'amicizia, sui legami famigliari ma soprattutto sul coraggio nell'affrontare le battaglie piu difficili. 

Il personaggio di Alexandra ci si presenta come str****, menefreghista e facilmente "odiabile". Sarà così anche per il nostro coprotagonista, Carter. Quest'ultimo è un amico di famiglia e miglior amico di suo fratello. È stato vicino alla famiglia Bennet dopo la fuga della figliocca. Alex torna a casa dopo 5 anni ma  senza spiegare il vero motivo della sua dipartita, non è facile spiegare, così pensa di posticipare finché il problema non si presenta.
Alex non è la stessa di 5 anni prima. Lei che era l'anima della festa ora sta chiusa in camera. 
Finché un evento porta a galla il motivo del suo allontanamento. Ma lei cerca di minimizzare e risolvere da sola.
Ma cosa sarà successo 5 anni fa? 

Qualcosa si intuisce sin dall' inizio ma solo verso la fine viene fuori la verità. 
Mi è piaciuto il rapporto tra Alex e la sua migliore amica Savannah, e come si è comportato suo fratello Logan. È stato subito il primo a preoccuparsi dello stato d'animo della sorella e poi quando il suo migliore amico Carter ha mostrato interesse per lei non è stato eccessivamente geloso. 

Considerazioni
Ci sono poche scene hot ma ho trovato il linguaggio un po' volgare.

Mi è piaciuto il livello di "drama" mantenuto dall'autrice, non ha strafatto ma comunque ha trattato un argomento di degna nota e fruibile alla storia.
Consiglio la lettera a chi conosce già l'autrice o a chi cerca un romance con intrighi. 

Alla prossima, 
Jenny 







Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola