PRESENTAZIONE "La fine del Tempo, la fine del Mondo" di Alessandra Leonardi

Titolo: “La fine del Tempo, la fine del Mondo”
Autore: Alessandra Leonardi
Editore: collana Starlight (PubGold)
Genere: fantasy
Formato: ebook
Dal 20 giugno su tutti gli store online e in offerta a €0,99  per le prime settimane!






“Tutti sapevano che in quel periodo i Sapienti del Santuario del Ki giravano per i villaggi allaricerca di bambini “speciali”, ma Taitun era distante dalle loro solite rotte.Invece quel giorno arrivarono.”
Inizia così la nuova vita di Aleysha, prelevata da casa ad appena dieci anni e costretta a vivere nel Santuario insieme ad altri bambini come lei.
Aleysha ha un dono speciale e, proprio per l’energia che possiede e le abilità che apprende durante l’addestramento, si trova suo malgrado coinvolta in un progetto molto ambizioso: salvare il Mondo dalla distruzione.
Eppure, quello che desidera davvero la ragazza è di essere libera. Libera di tornare dalla mamma, di innamorarsi e seguire la strada che più preferisce. Libera di fare la sua scelta al di là di ogni obbligo. E l’incontro con Krynon la getta ancora di più nella confusione. Chi è quel ragazzo misterioso che l’aspetta nel bosco ogni giorno sempre alla stessa ora? Cosa le nasconde?
Combattuta tra scelte difficili e segreti da scoprire, Aleysha deve decidere se seguire il suo cuore o portare avanti il compito che le spetta. Il passo per liberarsi dalle catene è breve, ma ogni scelta ha le sue conseguenze… a volte imprevedibili.



Mia madre era dentro casa, impegnata nella preparazione di un rimedio, e non si accorse del loro arrivo. Erano in quattro, due uomini e due donne; il più anziano di loro percepì subito la mia presenza, lasciò perdere le altre case e si diresse verso di noi. Vedendomi giocare nel giardino, il vecchio Sapiente si avvicinò con circospezione.
«Ciao, ragazzina! Come ti chiami? Quanti anni hai?» mi domandò con voce profonda, singolare in un uomo della sua età.
Nonostante mia madre mi avesse più volte detto di non farmi notare dagli estranei, e in caso fosse successo di chiamarla e correre via, avvertii un senso di profonda tranquillità, così rimasi ferma dov’ero e gli risposi.
«Mi chiamo Aleysha e ho dieci anni.»



«Non ho mai percepito tanto ki in una bambina della tua età! Devi assolutamente venire con noi al Santuario» disse, facendo un cenno verso gli altri che stavano con lui.
I due Sapienti più giovani entrarono e mi acchiapparono, senza ascoltare i miei strilli. Io non volevo andare con loro, mi chiesi come avessi fatto a essere così sciocca e a non dare retta a mia madre, ma ormai era troppo tardi. Stavo per essere strappata per sempre al mio piccolo mondo di bambina.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey