REVIEW PARTY "Il gioco" di J.H. Croix

Titolo: Il gioco
Autrice: J. H. Croix
Editore: Queen Edizioni
Genere: Sport Romance
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: € 3,99/ € 12,25
Pagine: 234 pagine
Data Pubblicazione: 10 settembre 2020
Protagonisti: Liam e Olivia
ORDER




Giocare a calcio è facile. Innamorarsi è complicato.

Liam Reed, irascibile e rancoroso, è un famoso calciatore inglese. Dopo aver subìto una sconfitta schiacciante, viene riassegnato a una squadra statunitense, ma a causa di un grosso infortunio finisce in ospedale. Gli basta rivolgere uno sguardo alla dottoressa che ha il compito di rimetterlo in sesto per decidere che deve essere sua. Olivia è una sfida, è l'ultima persona di cui dovrebbe innamorarsi. Ma Liam non gioca mai secondo le regole. Olivia Bowen, ambiziosa e perfezionista, si è laureata in Medicina con il massimo dei voti. La sua vita lavorativa è perfetta, quella privata è un disastro. L'incontro con Liam le è sufficiente per decidere che non vuole avere niente a che fare con quell'atleta affascinante e presuntuoso. Ma le cose si complicano quando si accorge che, nonostante i suoi sforzi, non riesce a resistergli. Anche se Liam e Olivia sono attratti l'uno dall'altra, saranno pronti a mettere in gioco i loro cuori?

"Il gioco" è il primo volume di una serie sport romance con protagonisti quattro affascinanti calciatori e quattro donne indipendenti che sanno come tenerli a bada.


Ciao Librosi,
ho avuto il piacere di leggere in anteprima questo romanzo di J.H. Croix edito Queen Edizioni. Un libro pieno di emozioni, che saprà coinvolgervi già dalle prime pagine. 

Il nostro protagonista maschile è Liam Reed, un famoso e bravissimo giocatore di calcio inglese. Dopo una vicenda piuttosto dolorosa che ha colpito la sua vita, gioca una delle partite più brutte della sua carriera e alla fine viene ceduto ad una squadra statunitense i Seattle Stars. Durante una partita subisce un infortunio al ginocchio che lo vedrà costretto a recarsi all'ospedale per poter essere sottoposto ad un intervento. Una volta arrivato alla clinica e si ritrova davanti la Dottoressa Bowen ha solo un pensiero, quello di riuscire a farla sua.

"Ero intenzionato ad averla e ci sarei riuscito"

Olivia Bowen è un famoso chirurgo ortopedico che spesso si trova davanti sportivi, ma mai aveva provato nulla di simile a quello che sente quando vede Liam la prima volta. Ha sempre pensato più alla carriera e al suo lavoro che alla sua vita privata. Non ha alcuna intenzione di lasciarsi abbindolare da un giocatore tanto affascinante quanto presuntuoso. Ecco perché è infastidita dal modo sfacciato con cui Liam flirta con lei.

"Non sapevo che cosa fosse di preciso, ma qualcosa in Liam mi aveva suscitato quel senso di solitudine. Non mi piaceva. Mi spingeva a desiderare cose che non avevo mai voluto"

Le regole sono chiare. Lei è il suo medico e lui il suo paziente. Lui un giocatore di fama mondiale e lei un semplice chirurgo. I loro mondi non potrebbero essere più diversi. Ma con il corso dei giorni l'attrazione sessuale tra i due è palpabile e non sembra diminuire. Più Olivia si allontana e più Liam si avvicina. Le regole stanno per essere infrante?

"Sapevo di essere troppo vicino per i suoi gusti, ma desideravo metterla in difficoltà. Inoltre sentivo il bisogno sconvolgente di starle il più vicino possibile. Era una sfida che volevo vincere"

Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI
Quando ci hanno proposto questo libro sono corsa subito a leggere la trama, come faccio di solito, e devo ammettere che mi aveva incuriosito molto. Ho letto molti sport romance quindi non potevo lasciarmi sfuggire anche questo. Devo ammettere che nel complesso la storia mi è piaciuta, ma alcuni capitoli ho fatto fatica davvero a leggerli, in quanto mi sono risultati troppo lenti e con frasi, concetti e sensazioni ripetuti all'infinito. Forse alcuni capitoli li avrei proprio evitati del tutto. 
Dal punto di vista tecnico il libro è scritto in prima persona, con i pensieri di Liam e Olivia alternati tra i capitoli. Descrizioni molto curate anche se a volte troppo lunghe e superflue. Ho trovato qualche refuso ma nulla che mi abbia impedito o infastidito troppo la lettura.
Nel complesso una storia piacevole, ma devo ammettere che mi aspettavo qualcosa in più.
Alla prossima!



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni