REVIEW PARTY - RECENSIONE "Un tè con il Duca" di Sara Gatti

 

Titolo: Un tè con il Duca
Autore: Sara Gatti
Editore: Dri Editore
Genere: Regency
Collana: Historical Romance
Pagine: 283
Data di uscita: 26 gennaio 2021
Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 16,99 € circa



Un’indomabile fanciulla.
Un duca con un passato inconfessabile.
Una passione pronta a esplodere.

Inghilterra, 1822
Christopher, duca di Suffolk, quando scopre che l’amato fratello è stato ucciso in circostanze poco chiare, ritorna a casa dopo lunghi anni in esilio.
Nella tenuta vive la bella Charlotte, la promessa sposa di suo fratello, una ragazza dai modi garbati, ma con uno spirito indomabile. 
Charlotte è affascinata dall’uomo anche se appare troppo sicuro e pieno di sé.
Ben presto una forte attrazione sconvolgerà le carte, ma un inconfessabile segreto spinge il duca a fare di tutto per farsi odiare dalla fanciulla.
Il passato oscuro riuscirà a dividerli oppure sarà la luce del vero amore a trionfare?



Ciao Librosi,
oggi ho il piacere di parlarvi del romanzo di Sara Gatti "Un te con il duca" edito Dri Editore. Viviamo in un periodo dove, dato il successo della serie televisiva Bridgerton, i romanzi storici stanno facendo faville. Ecco perché sono sicura che anche questo romanzo vi piacerà. Scopriamo meglio la storia di Charlotte e Christopher.

Christopher è il secondogenito del Duca di Suffolk. Si è arruolato nell'esercito di "Sua Maestà" e ha lasciato la tenuta di famiglia molti anni fa. Quando riceve la notizia della morte del fratello maggiore, capisce che è arrivato il momento di tornare a casa. Appena rientrato scopre che le circostanze in cui è morto il fratello sono poco chiare e pertanto inizia a investigare.

Lady Charlotte vive nella tenuta del duca di Suffolk, in quanto promessa sposa di Edward, il fratello morto di Christopher. È una fanciulla particolare, dotata di modi garbati da nobildonna ma anche da uno spirito indomabile. Una creatura caparbia, amante della natura e che mai si sarebbe aspettata di trovarsi di fronte a Christopher. 

"Con Lady Charlotte era diverso; era caparbia e per nulla convenzionale. Questo lo catturava sia fisicamente sia mentalmente, al punto che per quanto tentasse di tenerla lontana, non poteva fare a meno di volerla con sé. Era un fuoco che divampava, lo bruciava dall'interno, dal primo momento in cui l'aveva vista entrare nella sala da pranzo. Era passione che non riusciva a spegnere"

I due restano affascinati l'uno dall'altra. Ma il passato di Christopher gli impedisce di lasciarsi andare, un segreto che ancora gli ruba il sonno e i sensi di colpa che non lo lasciano vivere serenamente. Ma l'attrazione tra i due cresce ogni giorno di più. Charlotte era sia affascinata che infastidita dal borioso duca di Suffolk. Non riusciva a comprenderlo. I battibecchi continui non attenuano però l'attrazione che non tende a placarsi.

"Ho sempre pensato che l'amore fosse come lo raccontano i poeti, pieno di passione, travolgente, immune a ogni bruttura del mondo e del tempo, al di sopra di ogni impedimento. Se due persone si amano, allora nulla può dividerle. Non è così?"

Riusciranno Charlotte e Christopher a resistere all'attrazione che li vede prigionieri? Inoltre Christopher scoprirà cosa è realmente accaduto al fratello?

Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI
Ho sempre amato i romanzi storici, il loro fascino non è paragonabile. Ecco perché quando mi hanno proposto di leggere questo romanzo ne sono stata felice. All'inizio la lettura ha faticato a carburare, mi sembrava molto lenta, ma piano piano che andavo avanti con la lettura, le pagine scorrevano veloci. I colpi di scena non mancheranno. Dalla metà del libro ho iniziato a divorarlo. Più leggevo e più volevo sapere. Fino a quando non mi sono ritrovata alla fine del libro. 
Dal punto di vista tecnico il romanzo è scritto in terza persona. Personaggi e ambienti sono ben descritti. Ho trovato qualche refuso ma nulla che mi impedisse la lettura. 
Una storia bella e appassionante. Consigliato a tutti gli amanti del genere. 


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni