RECENSIONE "E se Scegliessi te?" di Marica Dal Negro

Titolo: E se scegliessi te?
Autrice: Marica Dal Negro
Editore: Self publishing
Genere: Contemporany Romance
Prezzo: ebook € 1,99 cartaceo € 5,99
Protagonisti: Marta, Andrea e Fabio
Pagine: 212 pagine

Nella città più caotica d’Italia, dove la gente è in continuo subbuglio persa nei propri problemi, anche un quasi incidente stradale può rivelarsi un’occasione per incontrare qualcuno che ti fa perdere la testa. Se poi si aggiunge una vecchia fiamma che ricompare all'improvviso, la confusione di una donna può davvero raggiungere livelli altissimi. Marta si ritrova a dover scegliere tra Fabio, uno sceneggiatore conosciuto mesi prima e Andrea, avvocato ben affermato, il quale irrompe prepotentemente nella sua vita professionale. Ma anche quando il suo cuore le imporrà la strada da intraprendere, cedere il passo incondizionatamente ai propri sentimenti le risulterà difficile.

Ciao Librosi,

oggi ho il piacere di parlarvi del romanzo di Marica Dal Negro, "E se scegliessi te?"

Vi piacciono i triangoli? Le commedie romantiche? Ecco questo romanzo è fatto proprio per voi! Vi siete mai trovati nella situazione di dover scegliere tra due uomini? Sarà proprio la situazione in cui si troverà la nostra protagonista. Ma cominciamo dal principio.

Marta è cresciuta in un piccolo paese in provincia di Viterbo, dove la sua famiglia ha un'attività ormai da un paio di generazioni. Anche se è molto predisposta per questo lavoro, scopre ben presto che la sua più grande passione è l'economia aziendale. Infatti noi la conosciamo come segretaria in uno studio di commercialisti.

Una mattina, mentre sta correndo per andare a lavoro in quanto è in ritardo, ha quasi un incidente con una moto. L'uomo viene preso a cattive parole dalla nostra protagonista. Mai si sarebbe aspettata Marta di ritrovarsi proprio il motociclista alla porta dello studio dove lavora. Si tratta dell'avvocato Andrea Fulcieri. Potete ben immaginare la reazione di Marta.

"Bella domanda: qual è il problema? Il fatto è che io non sono abituata a perdonare. Non fa proprio parte del mio carattere . Ho la brutta abitudine di essere onesta con la gente e rispettare tutti indipendentemente dal rapporto che abbiamo, solo che la maggior parte delle volte ricevo in cambio l'esatto contrario".

Sarà grazie al suo gruppo di amici che Marta rincontra Fabio. Hanno avuto una specie di relazione qualche tempo prima, finita poi in malo modo. Nonostante la sua reticenza iniziale, appena si rincontrano e cominciano a parlare l'alchimia che c'è sempre stata tra i due torna prepotentemente.


Ora però Marta si ritrova a fare i conti con due persone che le piacciono e le provocano sensazioni, seppure diverse, molto intense. Chi sceglierà?

"È difficile stabilire il momento esatto in cui qualcuno si rende conto di essere realmente innamorato di un'altra persona. Nel mio caso poi, tutto è iniziato nel modo più improbabile e decisamente inaspettato possibile. Pensare di poter scegliere è una di quelle illusioni che ci imponiamo, credendo di avere il controllo sulla nostra vita".

Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI

Quando mi hanno proposto di leggere questo libro ho accettato senza nessuna aspettativa. Devo dire che questo romanzo mi ha stupito. Ho iniziato a leggerlo e non riuscivo a fermarmi. Dovevo sapere. Dovevo continuare a leggere. E così capitolo dopo capitolo, mi sono ritrovata alla fine. Ciò che mi ha lasciato un po' perplessa è il finale, o meglio i capitoli finali. Troppo frettolosi, rispetto al resto della storia.

Dal punto di vista tecnico il libro è scritto in prima persona seguendo i pensieri di Marta. La modalità di scrittura dell'autrice è molto fluida e scorrevole. Un romanzo davvero ben scritto, a parte alcuni refusi che però non mi hanno dato molto fastidio.

Che altro dirvi? Un romanzo che sicuramente vi consiglio di leggere, sono sicura che vi regalerà emozioni come ha fatto con me. Alla prossima!

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino