RECENSIONE "Succede quasi per caso" di Emily

Titolo: Succede quasi per caso
Autore: Emily Stone
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo Rosa
Prezzo ebook: 5,99€
Prezzo cartaceo: 9,99€
Data pubblicazione: 4 Ottobre 2021
Pagine: 399 pagine
Serie: Autoconclusivo


Chi l'ha detto che i miracoli non esistono?
Josie detesta il Natale. A peggiorare il suo umore contribuiscono il fatto che Oliver, il ragazzo con cui ha appena rotto, sta uscendo con una sua collega e la sua coinquilina trascorrerà delle splendide vacanze all'estero. Le strade di Londra addobbate a festa, i negozi decorati e le gioiose musiche tintinnanti nell'aria le procurano tristezza. Senza contare che l'espressione felicità stampata sulle facce di chi si appresta a riunirsi con la famiglia le ricorda quel terribile Natale in cui persero la vita i suoi genitori. E così, ogni anno, invia loro una lettera con le stesse identiche parole: “Mi mancate”. Ma stavolta il suo viaggio rituale verso la cassetta delle lettere viene interrotto da un evento imprevisto: la bicicletta di Josie finisce contro un affascinante sconosciuto, Max. Dopo qualche giorno di idillio, però lui sparisce senza una parola...


“Com'è bello andar, sulla slitta insieme a te, in quest'atmosfera dolce di Natal....” 

Ciao a tutte mie care amiche lettrici, qui al sud abbiamo appena messo da parte i costumi da bagno e siamo prontissimi per accogliere questo inverno e a seguire un altro fantastico Natale. La strofa musicale iniziale preannuncia il romanzo che mi hanno assegnato in questi giorni “Succede quasi sempre per caso” di Emily Stone, immerso completamente nell'atmosfera natalizia. Ero molto entusiasta all'idea di leggerlo e ora che l'ho terminato, posso fare i miei complimenti all'autrice. Il libro è piacevole, leggero e magico.
Comincio col dire che già dalla sinossi è possibile comprendere le tematiche principali del libro quali la nostalgia durante il periodo delle feste, la tristezza per l'assenza di una famiglia distrutta, la delusione per una storia finita e infine la scoperta di un nuovo amore. Il romanzo è ambientato a Londra, città che durante le feste natalizie si colora e illumina come non mai e attraverso la descrizione dei paesaggi, ho ripercorso il mio viaggio fatto proprio in questo periodo dell'anno. Il libro presenta una struttura molto semplice e lineare nonostante ci siano passaggi temporali molto lunghi. La parte centrale scorre con una leggera fatica, ma in linea di massima tutto viene reso comunque piacevole dalle vicende amorose dei due personaggi principali Josie e Max. La ragazza odia il Natale e tutte le sue sfaccettature a causa di un brutto evento che ha cambiato per sempre la sua esistenza. La perdita di persone care, porta a trascorrere queste feste con una nota di malinconia e con un grande vuoto che difficilmente si riesce a colmare. Josie si sente sola e triste e la fine della storia con il suo fidanzato Oliver è la ciliegina sulla torta che completa il quadro di un momento difficile e da dimenticare. Sarà l'incontro con il bel giovanotto Max a introdurre nel cuore della nostra giovane protagonista una piccola speranza che forse, forse, il Natale qualcosa di magico ce l'ha? Beh, per un momento sì. Il loro incontro infatti dura un battito di ciglia ed è intenso tanto quanto breve. Ne seguiranno tanti e diversi che si ripeteranno nel corso di un interno anno.

 A un certo punto non vi nascondo che ho immaginato un finale negativo (che sarà comunque molto sconcertante) e ho anche dato della cinica alla nostra autrice, poi però ho pensato che comunque il suo modo di scrivere e le vicende da lei descritte restano coerenti per tutto il racconto. Non ho amato particolarmente Max come personaggio maschile. Risulta essere eccessivamente misterioso e nonostante ci sia un momento del libro dove vengono forniti una buona dose di dettagli sull suo conto, resta comunque per me un personaggio non inquadrato. Posso consigliare questo romanzo a tutte coloro che amano leggere il dramma durante un romanzo, a coloro che si lasciano coinvolgere dalle storie tristi e nostalgiche dei personaggi ma al contrario, non lo consiglio a coloro che si aspettano un romanzo romantico e tenero.

Buona lettura!
Terry

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi