Recensione - Royal's Kiss di Adelia Marino

Titolo: Royal’s Kiss
Autore: Adelia Marino
Editore: Self publishing
Genere: Hate to love- High School – First Love
Prezzo e-book: € 1.99 
Prezzo Cartaceo: € 9.99
Data di pubblicazione: 15/12/2022
Pagine: 180
Serie: autoconclusivo – stand alone





Chantal ha sempre avuto una vita felice e regolare, priva di grossi scossoni e vive nel ricco quartiere di Short Hills, New Jersey. Nonostante sembri socievole, però, l’unica persona di cui davvero si fida e con cui ha un rapporto profondo alla St. Elisabeth High School è il suo migliore amico. E poi c’è Royal, con cui è cresciuta. Erano inseparabili, ma il loro rapporto si è incrinato quando avevano solo otto anni e ormai non esiste persona che Chantal detesti più di lui. E poco importa che i loro fratellini siano amici per la pelle o che i loro genitori si conoscano da sempre: Chantal non vorrà mai avere nulla a che fare con Royal Stevens.

Royal ha poche ma incrollabili certezze, e tra queste ci sono l’odio che Chantal Adams prova per lui e la testardaggine del destino che continua a spingerli l’uno nella vita dell’altra. Tuttavia, se è vero che l’irritazione tra loro non ha fatto che crescere negli ultimi dieci anni, è anche vero che ha preso radici una profonda attrazione impossibile da negare. E se Chantal è più orgogliosa di quanto si possa pensare, Royal sa per certo di non essersi mai tirato indietro di fronte a una sfida, e di certo non inizierà adesso.


Buongiorno chiacchierine e bentornate. Oggi vi parlo dell’ultimo libro di Adelia Marino, uno young adult, intitolato “Royal’s Kiss”.
“Smisi di ascoltare ciò che blaterava perché sapevo che mi avrebbe fatto incazzare e la raggiunsi. C’era poco spazio per entrambi, così invasi il suo spazio, costringendola ad appoggiarsi con i fianchi contro la ringhiera, e ai loro lati posai le mani. Era imprigionata, di nuovo. Ci stavo prendendo gusto, forse troppo. Sapevo che starle così vicino era nocivo per entrambi e che non avrebbe portato a niente di buono, però mi piacevano il suo profumo e il modo in cui il suo corpo rispondeva al mio perché provava le stesse sensazioni.”
Chantal e Royal, sono due ragazzi di 18 anni, che abitano nello stesso quartiere e frequentano lo stesso liceo. Fino a pochi anni prima erano anche migliori amici. Poi all’età di otto anni accadde qualcosa, e a causa di alcune incomprensioni, il loro rapporto si incrina.

Chantal ha troncato ogni possibilità di ritornare a essere amici, provando solo odio e risentimento.

Royal nonostante sembri il classico bad boy, che la riempie di scherzi e cattiverie, in realtà cerca di proteggerla senza che nessuno se ne accorga.

Chantal vorrebbe evitare la presenza di Royal, ma i loro fratelli minori sono migliori amici e anche i loro genitori lo sono, in più frequentano la stessa scuola, e questo fa sì che i due si ritrovino ad affrontare una convivenza forzata.

Tra un battibecco e l’altro, si ritroveranno a dover fare i conti con l’attrazione e il mix di sentimenti che provano l’uno per l’altra.
“Perché a un certo punto avevamo smesso di essere amici e tutto era diventato più grande e complicato?”
Riusciranno a superare le loro paure e incomprensioni e ad avere il loro lieto fine?

Considerazioni

Non avevo mai letto niente di questa autrice, e devo dire che il suo stile fresco e frizzante mi ha subito catturata, rendendo la lettura scorrevole.

È un romanzo sul primo amore, dove i sentimenti e le emozioni sono ancora tutte da scoprire e comprendere, che mi ha riportato indietro negli anni dell’adolescenza.

La narrazione è principalmente dal punto di vista di Chantal, ma nonostante i capitoli dal punto di vista Royal siano pochi, l’autrice è riuscita a far trasparire la sincerità e la profondità dei suoi sentimenti.

Personalmente non ho amato alcuni cliché e avrei preferito un maggior approfondimento in alcuni momenti della storia.

Consiglio questo romanzo a chi cerca una coccola e ama le storie romantiche sul primo amore.

Buona lettura,
Alessia



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Shitsuki" di Mary Durante, Zel Carboni, Manuela Soriani e Gabriele Zibordi