RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Chocolate war, di Edy Tassi

Titolo: Chocolate war
Autore: Edy Tassi
Editore: self publishing
Genere: Commedia romantica – food romance
Prezzo Ebook: € 2,99
Pagine: 435
Data pubblicazione: 5 febbraio
Serie: autoconclusivo


Chi comanda in cucina? Io, sostiene Massimiliano Vialardi, lo chef del cioccolato, a cui poche donne sanno resistere. Io, pensa Caterina Malena, la blogger spigliata che offre ricette furbe e golose a chi non ha tempo di cucinare. Massimiliano e Caterina però non si sopportano. Niente di preoccupante, certo, finché l’antipatia e la rivalità si consumano a distanza. Ma quando la cucina diventa la stessa per entrambi? E in mezzo ci mette lo zampino anche una scomoda, imprevista attrazione? Chef e blogger ricevono infatti una proposta inaspettata a cui non possono dire di no. Un progetto top secret che potrebbe rappresentare la soluzione ai loro problemi professionali. Ma, soprattutto, decreterebbe una volta per tutte chi è il migliore tra loro. La posta in gioco è altissima e per raggiungere un obiettivo importante, si sa, non sempre si può combattere lealmente, tanto più se in gioco ci sono l’orgoglio e il proprio futuro. Perché tutto è lecito in guerra, in amore... e anche in cucina.


Buongiorno a tutti,
ho avuto il piacere di leggere in anteprima il libro scritto di Edy Tassi, che ringrazio per la copia ARC digitale, si tratta di chocolate war.

Una storia ambientata in un'epoca moderna dove i social e TV riescono a connettere persone di diverse estrazioni e luoghi. 

Massimiliano Vialardi è uno chef di successo, desiderato dalle donne, corteggiato dalla TV e invidiato dagli uomini. A conti fatti dovrebbe essere soddisfatto di se stesso e del successo che sta riscontrando, ma è una persona sempre alla ricerca della perfezione e di conferme. Avvedente, determinato e con un forte sex appeal che sfrutta senza rimorsi.

"Ormai, quando la vedeva china su un impasto non sapeva più se rimproverarla perché aveva messo troppo o troppo poco sale, oppure sistemarle un ricciolo dietro l’orecchio, accarezzandola per scoprire se quel tocco l’avrebbe fatta rabbrividire."

Caterina Malena è una ragazza determinata a mantenere la propria indipendenza anche se ha una famiglia che la adora, ma che la pressa di responsabilità e che non vuole deludere a nessun costo. Ha una passione per la cucina, grazie a creazioni sue e alle ricette di famiglia che condivide sul blog, ha instaurato un buon rapporto con il pubblico che la segue. Si scambiano consigli, suggerimenti e intrattengono una conversazione frizzante che si spinge anche a commentare notizie quotidiane. Riservata ma con una forte personalità, bella e desiderabile, ma non del tutto consapevole del suo potenziale e con un caratterino suscettibile.

"Per lei era normale cercare di trovare l’equilibrio giusto nelle cose..."

L'incontro tra Massimiliano e Caterina è più uno scontro che li vede contrapposti l'uno per la precisione e l'altra per la praticità. Una sfida continua, la loro, che coinvolge molte altre persone e le inserisce in un contesto insolito che rischia di diventare un vero e proprio campo minato dove ogni colpo è ammesso pur di risultare il o la migliore. Cosa arriveranno a fare per dimostrare chi lo è? La cucina con coltelli, fuoco e spezie è l'unico luogo dove i due si fronteggeranno?

"E in quel preciso momento prese la decisione che avrebbe cambiato la sua vita."

Considerazioni

Non so bene cosa mi aspettassi da questo libro, ma vi dico che ne voglio una trasposizione cinematografica e la voglio subito. Ho letto con molto coinvolgimento le vicende dei protagonisti e dei personaggi che ruotano loro intorno, tutti delineati bene al punto da essere unici nella loro essenza.
Una parte importante è riservata all'introspezione e alla psicologia di Massimiliano, Caterina e dei personaggi. Questo è fondamentale per comprendere le ragioni di ognuno di loro, l'approfondimento che danno di loro stessi è utile sia ai fini della storia sia a creare fratellanza con il lettore.

"Caterina non voleva ammettere che i suoi sensi erano andati in tilt per lui."

Una storia frizzante e in continuo mutamento con personaggi al limite dell'assurdo eppure molto credibili negli atteggiamenti e nei drammi quotidiani. Gente in cui ritrovarsi o ritrovare nei propri conoscenti. Il libro potrebbe sembrare lungo, ma non ho trovato punti morti o paragrafi non necessari. L'intera vicenda si svolge in un lasso di tempo abbastanza breve che è ben scandito nelle giornate e negli eventi. 
La narrazione è in terza persone, l'autrice ha usato un tono confidenziale e sbarazzino per i capitoli inerenti al blog, mentre assume un tono più formale per ciò che riguarda la storia.

"Non lo capiva. Non lo capiva proprio. Non capiva perché si accanisse tanto contro di lei."

Sono tante le emozioni che ho vissuto con chocolate war e ai personaggi che ne fanno parte per questo e per il lavoro svolto non posso che complimentarmi con Edy Tassi e consigliarvene la lettura.
Un'ultima cosa: nel libro sono presenti delle ricette di cucina sfiziose e veloci che di sicuro proverò.

Buona lettura!
Monica S.


Commenti

Post popolari in questo blog

REVIEW TOUR - RECENSIONE "Jaded" di Robin C.

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi