RECENSIONE - "Come il sole all'improvviso" di Paola Garbarino

Titolo: Come il sole all'improvviso
Autrice: Paola Garbarino
Editore: self publishing
Genere: contemporary romance 
Pagine: 361
Data di uscita: 16 dicembre 2020
Prezzo e-book: 2,99 euro
Prezzo cartaceo: 14,99 euro
Serie: autoconclusivo

Poi era comparsa lei. Come il Sole all’improvviso aveva illuminato il mio buio, facendomi vedere la vastità di quella tenebra in cui mi stavo rintanando.
Il teatrale Romeo moriva con un bacio.
Con un bacio, noi due stavamo rinascendo.
Filippo sembra il classico bello e dannato, impressione confermata ogni volta che sul palco recita intensamente ruoli che sembrano scritti apposta per lui, in realtà è un ragazzo segnato nel profondo da un tragico evento che ha deviato il sereno rettilineo della sua infanzia. Iscritto all’università di Dublino grazie al Programma Erasmus, ottiene, a una recita accademica, il ruolo che fu di James Dean in Gioventù Bruciata e conosce Sun, una strana ragazza che si nasconde dietro a un look gotico. Filippo e Sun vivono ai poli opposti del pianeta ma, nonostante le evidenti differenze, cominciano a legare, giorno dopo giorno, fino a desiderare di più. L’attrazione e i sentimenti alla base della loro amicizia, impediscono a Filippo di sospettare che lei nasconda un immenso e sconcertante segreto. Per raggiungere Sun e risvegliare la ragazza di cui si è perdutamente innamorato, Filippo, come l’omonimo principe della Bella Addormentata, sarà costretto ad addentrarsi nei rovi della sofferenza e dei misteri.
Dalla romantica penna di Paola Garbarino, una nuova storia d’amore e di passione, per sognare il lieto fine anche nella vita reale.
Paola Garbarino è nata a Genova il 30 novembre 1974. Ha studiato Letteratura e Arte e insegnato a lungo nella Scuola pubblica. Ha viaggiato molto e vissuto in Finlandia, Corea del Sud, Inghilterra e Qatar. Attualmente vive in Canada assieme al marito e alle due figlie e sta scrivendo una nuova storia.
Buon pomeriggio a tutti,
ho oggi vi parlo di un libro che ho letto con #kindleunlimited, si tratta di "Come il sole all'improvviso" di Paola Garbarino.
Se vi viene in mente la canzone di Zucchero l'associazione è perfetta in quanto l'autrice l'ha presa a ispirazione.
Dell'autrice avevo letto dei racconti, ma i libri erano toccati sempre alle mie college e quindi questa volta mi sono offerta per la lettura.
Questo è un libro di seconde possibilità. Un romanzo rosa dove ci è permesso sognare perché, per quante peripezie debbano attraversare i protagonisti, l'amore trionfa a qualunque costo.

Io no, non ero capace di amare nessuno. Nemmeno me stessa. Dell’amore non sapevo niente.

Filippo è un giovane uomo di 22 anni, alle prese con l'università e la sua passione per la recitazione. Un talento naturale il suo perché è mentre recita che riesce a essere se stesso e a liberarsi di ogni costrizione.

Sun ha 22 anni, cerca di rendersi invisibile e di nascondersi dietro abiti neri. Il suo talento è quello di saper creare abiti per gli altri, è in questi che riversa i colori che lei ha rimosso dalla sua vita.


...la vita andava avanti come se niente fosse. La mia vita andava avanti anche se dentro me continuavo a guardarmi indietro. Come si può proseguire come prima, quando si è conosciuto il Male così da vicino?

Da bambini si apprendono mille insegnamenti che saranno le basi per gli adulti che si diventerà. È da bambini che Filippo e Sun hanno dovuto fare i conti con l'oscurità del genere umano. Questo li ha segnati e anche se esteriormente sono molto differenti, è nell'interiorità che si assomigliano. Le tenebre circondano il cuore di entrambi, i sensi di colpa e di inadeguatezza ne oscurano l'anima, la sensazione di soffocare gli toglie il respiro come se una mano serrasse le loro gole.


...quello che avrei voluto io: una serata spensierata. Però sapevo che, in fondo, non era ciò che volessi davvero. In verità, io non sapevo cosa desiderare. Mi mancava sempre qualcosa, niente mi rendeva felice.

Il loro incontro, da adulti, è folgorante. L'attrazione è immediata, ma una serie di equivoci li porta a rivoluzionare quelli che erano i piani iniziali. Una conoscenza che nasce pian piano, evolve in amicizia e scalda i cuori. 
Un percorso che li fa soffrire perché non possono avere ciò che desiderano, ma allo stesso tempo li aiuta ad aprirsi e riconoscersi, senza remore. 
Credete nelle favole?

Detestavo il mio nome, non c’entrava niente con quella che ero, con come mi sentivo, non ero affatto una persona solare, ero crepuscolare, immersa costantemente nelle ombre della mia anima tormentata, in un’esistenza complessa.

Considerazioni

Non amo particolarmente i testi che si dilungano troppo per via di ripetizioni. In questo caso il malessere di Filippo viene ribadito più volte. Tra ricordi, senso di colpa, capitoli del passato è come se mi fossi trovata a girare in tondo. Tutto ciò che lo riguarda l'ho trovato molto accentuato. Una volta compreso il dramma e le conseguenze, che ne ha riportato, avrei preferito che la storia scorresse verso la situazione attuale. Logicamente questa è una mia percezione.

Volare con la fantasia per non pensare alla realtà: un processo mentale comune a tutti gli esseri umani, probabilmente in me era diventato patologico.

Con Sun il passato resta più nebuloso, ma è chiaro il senso di abbandono che l'ha convinta di essere inadeguata. Fa tenerezza questa giovane donna che cerca di rendersi invisibile senza riuscirci realmente.
La storia è composta da capitoli brevi che alternano pov e tempo di narrazione che passa dal presente al passato, attraverso i ricordi.

Esitai “Lui resta solo.” in fondo, io, sola, lo ero già, perché nessuno mi conosceva veramente e quindi mi amava per quella che ero. Però avevo ancora la speranza, seppur labile, che un giorno avrei trovato qualcuno con cui camminare insieme in questo mondo difficile.

L'autrice affronta delle tematiche oscure del genere umano. Non entro nel dettaglio per non fare spoiler. Ho apprezzato l'attenzione e l'educazione con cui lo ha fatto e il modo in cui convoglia i protagonisti verso la giustizia. Per chi legge è uno sprone a seguirne l'esempio.

Tante le citazioni presenti all'interno del testo, cosa che denota ricerca e studio. Per questo faccio i complimenti a Paola Garbarino che mi ha strappato un sorriso anche nelle note autore.
Ho preso l'ebook tramite kindle unlimited. Nel testo ho riscontrato alcuni errori di conversione e refusi che magari una rilettura potrebbe aiutare a sistemare.

La lettura è stata piacevole ed emozionante, anche se in alcuni momenti sono andata a rilento, Filippo e Sun sono due protagonisti che hanno tanto da raccontare. 
Se adorate il genere rosa e credete nelle fiabe dovete leggere la loro storia.


Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino