RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "La notte prima di natale" di Jana Aston

Titolo: La notte prima di natale
Autrice: Jana Anston
Editore: Newton Compton
Genere: racconto contemporaneo
Prezzo ebook: € 2,99
Data pubblicazione: 16 dicembre 2020
Pagine: 86
Serie: Reindeer Falls Series

Caro Babbo Natale,
per favore vieni a riprenderti il completo che hai lasciato a casa mia. Se pensavi che sarei corsa a portartelo in tintoria dopo che l’hai lasciato sul pavimento della mia stanza, ti sbagliavi.
Cordiali saluti
Noel Winter
Jana Aston
si ritaglia tutto il tempo che può per scrivere storie d’amore. I suoi romanzi sono diventati bestseller di «New York Times» e «USA Today». La Newton Compton ha già pubblicato Vado, sbaglio e torno, Questa volta rimango con te, Amori, bugie e verità, Good girl e, in e-book, Il migliore amico del mio capo e la Reindeer Fall Series (Il mio capo odia il Natale, Un Natale di pan di zenzero e La notte prima di Natale).
Buongiorno a tutti, vi parlo de: La notte prima di natale, di Jana Aston, edito dalla Newton Compton Editore che ringrazio per il file.
Ho avuto il piacere di leggere in anteprima questo racconto che esce oggi.
Conosciamo la terza sorella Winter. Noel è l'anti-natale per eccellenza. 

Ieri notte sono andata a letto con Babbo Natale. Esiste un modo migliore per finire dritta in cima alla lista dei cattivi?

Troppo disincantata. Troppo dedita al lavoro. Troppo single. Troppo impegnata a sottrarsi dagli artigli di chi vuole accasarla con un parente. Troppo circondata da coppie felici, al punto di aver sviluppato un'antipatia per l'amore che rende sdolcinati e con la testa tra le nuvole. Lei è realista, coi piedi piantati a terra e razionale. La magia del natale potrebbe farle rivedere le sue convinzioni e proprio tramite Babbo Natale. Oh, oh,oh, oh! 

Mi sta facendo davvero credere di essere sexy ai suoi occhi così come sono. Il suo è un corteggiamento efficace. Di serie A. Di prim’ordine. Livello dirigenziale. Una corte di prima classe.

Considerazioni 

Narrazione in prima persona al presente, è Noel a dirci cosa succede. Questo crea complicità con il lettore, a cui si rivolge direttamente in più di un'occasione.
I dialoghi sono divertenti senza mai arrivare all'esasperazione. Le descrizioni sono dettagliate però non arrivano mai all'eccesso. 

Non avevo idea che il Natale potesse essere così sexy, ma in questo periodo tutto è un potenziale afrodisiaco. Luci scintillanti, meteo da coccole e il vischio appeso in ogni dove, come un invito a baciarsi.

La protagonista risulta una donna moderna, consapevole della propria fisicità, dei desideri e con un tocco di cinismo. Ritroviamo le protagoniste dei racconti precedenti ed è subito "famiglia" con battute e frecciatine, ma sempre con l'affetto che lega delle sorelle.
Gli equivoci sono uno dei protagonisti della storia. È proprio un equivoco a dar vita a una serie di situazioni che renderanno la lettura davvero infuocata.
Correzione e traduzione risultano corrette.
È il racconto che mi è piaciuto di più e vi consiglio di leggerlo per scoprire chi è il Babbo Natale che ha abbandonato la sua divisa.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni