RECENSIONE "Il bersaglio su di noi" di J.M. Darhower

Titolo: Il bersaglio su di noi

Autore: J.M. Darhower

Editore: Hope Edizioni

Prezzo: 3.99

Serie: Monster in his eyes #3

ORDER


Il modo migliore per mantenere una promessa è non farla.
Non molto tempo fa, in una cappella di Las Vegas, ho giurato di amare Karissa per il resto della mia vita. Ma nessuno può promettere un numero infinito di giorni. Nessuno può garantire quanto durerà.
Per uno come me, poi, il futuro è ancora più incerto. A volte, tutto ciò che si può avere è il presente.
Carpe diem.
Cogli l’attimo.
Ho sperato che fosse finita e che avremmo potuto essere felici, ma ci sono persone che continuano a ostacolare la mia intenzione di vivere in pace. In passato, le mie mani si sono macchiate di tanto sangue e adesso qualcuno vuole che io paghi per questo.
Ogni vero uomo che aspira al “vissero per sempre felici e contenti” è disposto a lottare affinché il suo desiderio si avveri, e ora che hanno messo un bersaglio anche su Karissa, oltre che su di me, non resterò inerme. Nessuno sarà mai al sicuro, quando si tratta di proteggere la donna che amo e la vita per cui mi sono battuto.

Siamo giunti all'ultimo capitolo della serie "Monster in his eyes" di J.M. Darhower, edito dalla Hope Edizioni. "Il Bersaglio su di noi".

Dopo gli eventi passati e la resa dei conti, i segreti sono ormai stati svelati. Naz mai avrebbe pensato che l'amore di Karissa sarebbe stato talmente forte da andare oltre a tutto il male che lui ha causato. Questo lo porta a prendere una decisione importante per amore della sua donna. Vuole diventare un uomo diverso, allontanarsi dal suo giro e creare una vita e un futuro sicuro per Karissa. Ma abbandonare le famiglia quando sei a conoscenza di troppi segreti è praticamente impossibile. Da un lato le famiglie lo vorrebbero di nuovo al loro servizio, dall'altra Naz vuole tirarsene fuori sapendo che in qualsiasi luogo andrà non potrà mai stare sicuro al cento per cento.


"Il suono della sua risata, della sua felicità, provoca in me qualcosa che nient'altro riesce a scatenare. Apre una breccia nella mia oscurità. Con lei, riesco quasi a percepire la luce."


Ma per lei è disposto a tutto, anche all'ennesimo lavoro pur di non lasciare tracce dietro di sé. 

A differenza degli altri due volumi, quest'ultimo è scritto secondo il punto di vista di Ignazio, Naz, e questo ci aiuta a capire meglio come lo spietato killer delle più importanti famiglie mafiose, così lucido e impeccabile riesca dall'altro lato a essere a suo modo romantico e totalmente devoto a sua moglie. Finora avevamo conosciuto solo l'amore di lei, a tratti persino impensabile visto tutto quello che ha dovuto subire, ma ora ci viene aperto anche il cuore del nostro protagonista e vediamo quanto impegno ci stia mettendo per cambiare, tenersi fuori da guai e fare ciò che deve essere fatto sempre senza rischiare troppo e allo stesso tempo cercando di tenere al sicuro Karissa.

Un aiuto dal passato spesso gli farà comodo per uscire dalle situazioni più assurde e pericolose.


"Quest'uomo mi possiede. Mi consuma. Ogni parte di me è fatta per unirsi a ogni parte di lui. E' il tipo di amore senza il quale non potrei vivere. E' selvaggio, è reale, è Nostro".


Dall'altra parte abbiamo Karissa, combattuta tra il suo futuro e suoi sogni e la vita che conduce con Naz, sempre piena di pericoli e dove non può mai sentirsi al sicuro nemmeno durante una serata con la sua migliore amica. Capisce sempre più che se vuole un futuro con Naz anche lei dovrà rinunciare a qualcosa. Riuscirà la nostra coppia ad avere il suo lieto fine, a trovare un porto sicuro, quando il bersaglio dei loro nemici sono proprio loro?! Lei compresa! La situazione non sarà facile, quando si è dentro fino al collo in certi giri si può uscire solo in un certo modo... sta a voi scoprire come.

Degno finale di questa serie, speravo magari in qualche riga in più nell'epilogo ma sono quasi convinta, o ci spero, in uno spin-off magari su Melody che ci permetterà di saziare la nostra sete di curiosità sui nostri amati protagonisti.

Ringrazio la Hope per aver fatto nuovamente centro su questa ennesima serie, molto bella e adrenalinica e faccio i complimenti alla Darhower per aver scritto una lunga serie tenendoci sempre sul filo del rasoio, ricca di colpi di scena e con un amore che lotta contro tutto e tutti pur di rimanere vivo.

Buona lettura.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni