RECENSIONE "Croce e delizia" di Laura Rocca


Titolo: Croce e delizia

Autore: Laura Rocca

Genere: Sport Romance, Age gap, contemporary romance

Formato: Epub / Cartaceo

Prezzo: 2.99 / 15.00

Link


Ho trascorso una sola serata con Jude Hamilton senza sapere che è il capitano dei Birds Of Prey, la squadra di basket più forte dell’NBA, ma non la dimenticherò mai.

E anche se vorrei evitare di ricordare ciò che è accaduto tra noi, ogni volta che incrocio quegli occhi magnetici mi domando come sarebbe se mi guardasse davvero, se mi vedesse ancora una volta, proprio come quella notte.

Jude è ricco, famoso e molto più grande di me, può avere qualsiasi donna e, soprattutto, è un padre single, quello di Lizzy, la bambina a cui faccio da tata. Mentre io… Da interessante sconosciuta con cui condividere il tempo sono diventata solo una ragazzina che sta cercando di mettere da parte i soldi per il suo futuro incerto.

Da adesso in poi sarà solo il mio capo, anche se… ogni giorno che passa diventa molto più di questo, mi mostra lati di sé che nessuno conosce ed è sempre più difficile riuscire a tenere sotto controllo la tensione che ci avvolge quando siamo entrambi nella stessa stanza.

Ci insegnano sin da bambine che i sogni son desideri, ma è anche vero che certi sono proibiti.


Buongiorno lettori, sono lieta di parlarvi oggi dell'ultimo libro di Laura Rocca, "Croce e delizia" uno sport romance ma anche age gap, molto interessante.

Jude Hamilton è il capitano della squadra dei Birds Of Prey, di basket. Nonostante all'apparenza venga visto solo come il più forte e figo giocatore dell'NBA, che ogni donna vorrebbe conquistare, dietro nasconde molto di più. Un dolore che lo corrode dentro, dopo la morte della sua compagna e madre di sua figlia, Lizzy. Ma è anche un padre amorevole, che mette sua figlia sempre al primo posto ed è generoso in modo incondizionato. Il forte dolore per la scomparsa della sua compagna lo porta spesso a infiltrarsi nei piccoli e anonimi teatri, dove non può essere riconosciuto e dove può crogiolarsi nel suo dolore, è proprio qui che incontra per la prima volta gli occhi di Autumn una ragazza dai capelli color rame che, in lacrime durante l'opera, trova gentile sorridere a uno sconosciuto. Jude viene catturato immediatamente da lei e per la prima volta si concede qualche minuto per parlare con una ragazza e addirittura, confessare i suoi tormenti, cosa che non aveva mai concesso a nessuno, convinto che quel momento irreale resterà in un angolo dei ricordi come la ragazza, a cui non ha chiesto numero di telefono o altro.

Eppure, questo episodio resterà scandito nella mente di entrambi per diversi giorni. Fino a che Autumn non si presenterà per un posto da baby sitter proprio per la figlia di Jude. 

Da quel momento, il rapporto di lavoro che li lega verrà messo in primo piano. Jude non potrà permettersi una storia d'amore o qualsiasi scandalo con la sua giovane baby sitter, né rovinare il rapporto che si è ormai instaurato tra sua figlia e Autumn, rischiando di farle perdere un'altra figura importante di riferimento, e di conseguenza, la ragazza che ora conosce la vera identità dell'uomo su cui ha fantasticato, si rende conto quanto lui sia fuori dalla sua portata e dal suo mondo.

Ma l'attrazione tra i due è sempre più forte. Si ritroveranno giorno per giorno a vivere a stretto contatto, facendoli conoscere ancora meglio e più si avvicineranno più cercheranno di stare lontani. Fino a quanto potranno resistere? Jude riuscirà a mettere da parte i mille problemi legati alla sua immagine e all'amore per sua figlia? E Autumn, sarà disposta a credere più in se stessa e nei suoi sogni?

Ci troviamo di fronte a una favola dei giorni nostri, tra fantastici viaggi da sogno. Da Walt Disney World, tra la Florida e il Colorado, passando per la storia di Madagascar ;P  dove anche i sogni più impensabili si realizzano ma alcuni restano, invece, proibiti.

"Quella prima sera, in quel singolo incrocio di sguardi, quando ancora non le avevo neppure parlato, lei ha ascoltato i miei occhi, mi ha sorriso e il mondo si è un po' spostato."

La storia è scritta in modo scorrevole e leggero. Doppio Pov che ci fa capire bene le emozioni di entrambi. I protagonisti sono ben definiti e caratterizzati. Ho amato molto il personaggio di Autumn, una ragazzina molto matura per la sua giovane età, sempre pronta ad aiutare la propria famiglia e il prossimo, altruista al punto da desiderare di realizzare prima i sogni di chi ama che i propri. Ma ho adorato anche Jude, un padre premuroso, che utilizza tutto ciò che ha per rendere felice la figlia ma allo stesso tempo facendola crescere con dei sani principi e senza vizi, un po' altalenante nei suoi sentimenti, ma questo è ciò che pretende la storia. Due protagonisti che sono una coppia perfetta ma che a causa dei ruoli e del loro distacco di età non vengono visti bene dalla società. Un forbidden che all'apparenza può sembrare uno dei più classici e scontati, lui e la giovane tata, ma posso assicurarvi che in questo romanzo non c'è niente di scontato. Una storia che riesce a far sognare a occhi aperti e ci regala quel pizzico di leggerezza che ogni ottimo romance richiede. Lo straconsiglio!

A presto. 
Roberta 



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE - "Le complicanze del cuore: Michael" di Barbara Riboni