RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Some Girls Do - Alcune ragazze lo fanno" di Jennifer Dugan

Titolo: Some Girls Do - Alcune ragazze lo fanno 
Autrice: Jennifer Dugan
Traduttrice: Roberta Montroni
Editore: Leggereditore
Genere: Young adult f/f
Data di uscita: 25 novembre 2022
Prezzo ebook: € 1,99
Prezzo cartaceo: € 14,90
Pagine: 372
Serie: autoconclusivo

Morgan, velocista d’élite, è costretta a cambiare istituto alla fine dell’ultimo anno dopo aver scoperto che essere gay è contro il codice di condotta della scuola cattolica che frequenta. Nel nuovo istituto incontra Ruby, che ha due hobby: armeggiare con la sua Ford Torino blu del 1970, e partecipare a concorsi di bellezza locali per realizzare i sogni di una madre prepotente. Le due ragazze sono attratte l’una dall’altra e non possono negare i sentimenti che nutrono. Ma mentre Morgan – dichiarata, orgogliosa e determinata a ricominciare – non vuole nascondere la loro relazione, Ruby non è ancora pronta a fare coming out. Incamminate su percorsi diversi alla ricerca della propria verità e di come viverla, riusciranno a tagliare il traguardo insieme?

Foto e Biografia autrice.


Buongiorno a tutti, ho avuto il piacere di leggere in anteprima: "Some Girls Do - Alcune ragazze lo fanno" di Jennifer Dugan, edito dalla Leggereditore, ringrazio per la copia ARC.
Ho deciso di leggere questo libro perché credo che sia giusto affrontare l'amore e i sentimenti in ogni sfumatura. È anche difficile trovare nella grande distribuzione libri che parlano di due partner femminili, quindi ben venga la divulgazione.

Le protagoniste di questo libro sono due liceali, hanno circa 18 anni e sono alle prese con le normali difficoltà di una vita da studente che deve arrancare tra studio, problemi economici e di popolarità. 
Morgan è la nuova arrivata, mentre Rudy è la bella ragazza che attira i ragazzi e viene mal vista delle sue coetanee.

"I nostri occhi si incontrano nello specchio, e lei sorride come se fosse la cosa più naturale del mondo, e io ricambio il sorriso. 
Come se andasse tutto bene. Come se fosse permesso anche a me"

Sono molto diverse tra loro, sia per interessi che per modo di vivere. Morgan si mostra al mondo in modo allegro, tenta di abbattere le barriere culturali e morali, arrivando a invadere lo spazio altrui senza sentire ragioni. Il suo passato l'ha ferita e ora che ha fatto coming out non riesce a comprendere le ragioni di chi decide di non dichiararsi apertamente.

"Morgan fa sembrare che ridere sia facile, come se la felicità fosse la norma invece di qualcosa sempre fuori portata. Per la prima volta in vita mia le guance mi fanno male non a furia di forzare un sorriso sul palco, ma perché non riesco a smettere di sorridere alla persona che ho di fronte. 
È una bella sensazione."

Ruby, di contro, vive in un mondo di apparenze che la costringe a mostrare sempre e solo il sorriso, nonostante dentro di lei racchiuda molte ferite e una passione sfrenata per i motori.
Una vita dura la sua che non è abituata a essere considerata per la persona che è, ma piuttosto per l'ideale che rappresenta per gli altri.

Alle spalle delle due ragazze ci sono due famiglie molto differenti e questo le condiziona fortemente.
Il loro incontro dà il via a una detonazione che verrà soffocata fino all'impossibile.

"Alzati, Ruby. Alzati. Insegui quello che vuoi. È davvero così difficile?"

Considerazioni

Questo libro porta l'attenzione su tutte le difficoltà dell'uscire allo scoperto e rivelare la propria natura.
Attraverso il racconto delle protagoniste, pov alternati in prima persona al presente, e dei personaggi secondari si fa luce su quanto sia difficile, ancora oggi, essere se stessi e viversi fino in fondo. Inclusione, accettazione e parità sono spesso belle parole che non trovano riscontro nei rapporti quotidiani. 

Così, gli ripeto quello che mi dice sempre mia madre: «Se qualcuno non pensa che meritiamo di amare ed essere amati come vogliamo, con qualsiasi persona vogliamo, allora non merita né il nostro tempo né la nostra attenzione.»

Per chi si avvicina, per la prima volta, a questo tipo di romanzo e al mondo lgbtqia+ potrebbe essere difficile seguire tutte le terminologie, suggerirei alla casa editrice di inserire delle note o un glossario. Ciò potrebbe rendere il testo più fruibile e permettere a tutti i lettori di comprendere a pieno chi sono i personaggi e cosa raccontano di sé.

La lettura è stata costellata di momenti ironici, divertenti, romantici, ma anche da altri molto più duri e riflessivi.
La scrittura dell'autrice è fluida, la storia scorrevole e realistica, senz'altro aiuta anche la traduzione.
Un romanzo semplice per lo svolgimento, ma non scontato e pieno di spunti che potrebbero aiutare a comprendere le persone, ma anche insegnare a non giudicare sulla base delle preferenze sessuali o culturali.
Lo consiglio a chi cerca una storia dolce e intensa.
Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE - "Le complicanze del cuore: Michael" di Barbara Riboni