DOPPIA RECENSIONE - "Scandalo a corte" di Jodi Ellen Malpas

Titolo: Scandalo a corte

Autore: Jodi Ellen Malpas

Editore: Newton Compton

Genere: Romance/Storico

Prezzo e-book: € 5,99

Prezzo Cartaceo: € 12,26

Data di pubblicazione: 16/04/2024

Pagine: 331

Serie: autoconclusivo

ORDER


Belmore Square
Londra, 1816. La diciannovenne Eliza Melrose, figlia di un magnate dell’editoria, sta per essere presentata in società. L’obiettivo? Trovare un buon partito e accasarsi, come ci si aspetta da ogni ragazza in età da marito. Peccato che sia l’ultima cosa che Eliza voglia. Finché, una sera, l’incontro con Johnny Winters, il maggiore dei figli del defunto Duca di Chester, cambia ogni cosa.
Nobiluomo caduto in disgrazia, Johnny è misterioso, affascinante e irresistibile. Eliza ne è attratta come da nessuno mai, ma scopre ben presto di non poter scegliere l’uomo che desidera perché dal suo matrimonio dipendono le sorti dell’intera famiglia. Eliza rischierà tutto in nome della passione che la spinge verso Johnny o si piegherà al volere dei suoi?
La stagione del 1816 sta per cominciare: sarà sexy, scandalosa e assolutamente indimenticabile.

Ciao Lettori,
Oggi ho il piacere di parlarvi del nuovo romanzo di Jodi Ellen Malpas “Scandalo a corte” edito Newton Compton editori, i quali ringrazio per avermi permesso di leggere questo romanzo.
Ci troviamo nel 1816 a Londra, dove incontriamo la nostra protagonista Eliza Melrose, una giovane di diciannove anni, figlia di un influente editore. Eliza si prepara per il suo debutto nella società londinese. Il suo destino sembra segnato: trovare un marito adatto e sposarsi, seguendo le aspettative sociali dell’epoca. Tuttavia, questo è l’ultimo dei desideri di Eliza. Lei ha altre ambizioni, come scrivere e viaggiare, proprio non sopporta che la società voglia che lei prenda marito e la privi della sua libertà.

Mentre Clara legge Austen, io studio le enciclopedie o i libri d’avventura. Non sono così sciocca da credere che le storie d’amore struggenti esistano davvero.

La sua prospettiva cambia radicalmente dopo un incontro fatale con Johnny Winters, il primogenito del defunto Duca di Chester, caduto in disgrazia. Johnny, un nobile con un’aura di mistero e fascino irresistibile, cattura l’attenzione di Eliza come nessun altro prima. Il suo passato è stato segnato da un evento che gli ha rovinato la reputazione ed è per questo che tutti cercano di stargli alla larga.

Il Duca è un enigma. Un rompicapo. E voglio risolverlo. 

Tuttavia, Eliza presto si rende conto che non può scegliere liberamente il suo destino amoroso, poiché il matrimonio è strettamente legato al benessere della sua famiglia. Eliza si trova di fronte a una difficile decisione: rischiare tutto per seguire la passione che la spinge verso Johnny oppure piegarsi alle pressioni sociali e alle aspettative familiari.

Ma la felicità l’avevo già prima che il giornale iniziasse a crescere. Non è questa. Questo è l’inferno mascherato da cibo raffinato, bevande e abiti di lusso.

Eliza si troverà costretta a confrontarsi con il conflitto tra il desiderio del cuore e le convenzioni della società. Cosa sceglierà?
Non mi resta che lasciare a voi il piacere di scoprirlo e leggere questo romanzo!

CONSIDERAZIONI
Per tutte quelle che come me amano la Malpas, non potevamo perderci questo romanzo! Devo ammettere che avevo un po’ di paura per il cambio di genere, ma fortunatamente, non sono rimasta delusa. All’inizio mi era sembrata una storia simile a quella della serie Netflix “Bridgerton” ma poi con lo scorrere delle pagine la storia ha preso piede e ho capito che non aveva nulla a che fare con quello. Ho amato la storia di Eliza e Johnny, mi ha emozionata e fatto ridere. Eliza è una forza della natura, un tornado che travolge tutti coloro che incontra. Non si può non rimanere affascinati da Johnny, come tutti i personaggi maschili della Malpas, ha un fascino particolare e che attira.
La modalità di scrittura dell’autrice è scorrevole e fluida, ha la capacità di tenerti incollato a quelle pagine senza riuscire a staccarti.
Faccio il mio personale in bocca al lupo per tutto all’autrice e alla casa editrice per questa nuova avventura. Alla prossima!





Buongiorno chiacchierine, e ben tornate sul blog. Oggi ho il piacere di parlarvi dell’ultimo romanzo di Jodi Ellen Malpas, Scandalo a corte, edito da Newton Compton, che ringrazio per avermi fornito la copia ARC.

Ci troviamo nella Londra del 1816, e Miss Eliza Melorse è una giovane ragazza in procinto di essere presentata in società. Eliza però, che si è appena trasferita a Londra insieme alla sua famiglia dalla sua residenza in campagna, non ha mai desiderato sposarsi e mettere su famiglia, oltre a mal digerire le numerose regole imposte dall’alta società. Le manca la sua indipendenza e la sua libertà, a cui era abituata quando vivevano in campagna.
La vita della sua famiglia è cambiata radicalmente quando suo padre, si è messo in società con il Duca di Cornovaglia, e grazie a lui ha acquisito potere e denaro con il suo giornale, il London Times. Hanno molti privilegi, una elegante villa a Belmore Square, e i suoi genitori sembrano essere felici e desiderosi di fare parte a tutti i costi di quel mondo, dove ad avere importanza sono solo l’apparenza, il potere e il denaro; ma a lei pare più che altro una gabbia dorata. Eliza non si sente una signora, non desidera come le sue coetanee accasarsi con un buon partito e restare imprigionata nel ruolo di moglie compiacente e dimessa. Desidera essere indipendente, viaggiare e soprattutto scrivere. Quando abitavano in campagna suo padre le permetteva di scrivere articoli sul suo giornale. Non poteva firmarli con il suo nome, ovviamente, erano perciò firmati dal fratello Frank, ma a lei non importava. Ora però nemmeno quello le è più consentito, a causa del loro nuovo status.

“È un altro mondo, un mondo a cui non sono sicura di appartenere. E forse a cui neanche voglio
appartenere”

Adesso la sua nuova vita è decisamente più noiosa, scandita unicamente dagli eventi mondani a cui è obbligata a presenziare, cercando di accalappiare un pretendente altolocato. L’unica novità interessante è il misterioso proprietario della residenza che apparteneva alla famiglia Winters, i cui componenti sembrano siano tutti deceduti a causa di un incendio provocato dal primogenito Johnny.
Quando poi il ribelle e scapestrato erede del Duca di Chester fa la sua comparsa come proprietario della casa di famiglia, porta scompiglio e attira la curiosità di Eliza.

“Il duca è un enigma. Un rompicapo. E io voglio risolverlo.”

Eliza è consapevole che sia scandaloso farsi vedere in compagnia del Duca, continua a dirsi di stare lontano da quell’uomo pericoloso, eppure non riesce a fare a meno di desiderare di conoscerlo. Anche quando ormai i suoi genitori l’hanno promessa in sposa a un uomo che lei trova insignificante, si ritrova ad avere pensieri proibiti, e si renderà conto di essere innamorata dell’unico uomo dal quale dovrebbe stare alla larga. Quando poi scoprirà che il destino della sua famiglia è strettamente legato al suo matrimonio, Eliza sceglierà di seguire le regole per salvare la sua famiglia o si ribellerà per seguire il suo sentimento proibito per Johnny?

Considerazioni
Da amante dei Regency mi ha subito incuriosito la trama di questo romanzo.
La protagonista, Eliza, è ben caratterizzata, ho apprezzato molto che l’autrice abbia voluto creare un personaggio femminile molto moderno e indipendente, anche se a volte risulta essere forse troppo ribelle considerato il periodo. Il personaggio maschile, invece rimane più nell’ombra e di lui si saprà molto poco fino alla fine.
Lo stile della Malpas è fluido e scorrevole, con un ritmo piuttosto vivace, che non annoia, ma in alcuni casi ho trovato le scene un po’ confusionarie e poco chiare.
Il romanzo è in prima persona ed è interamente dal punto di vista di Eliza, e forse in alcuni passaggi sarebbe stato interessante avere il punto di vista di Johnny, in modo da avere una visione più completa delle vicende.







Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola

RECENSIONE - La piccinina, di Silvia Montemurro

RECENSIONE - Il libro delle storie a lieto fine, di Sally Page