RECENSIONE "Quasi mi innamoro di te" di Paola Servente

Titolo: Quasi quasi mi innamoro di te

Autore: Paola Servente

Editore: Netwon Compton Editori

Data di pubblicazione: 7 maggio 2024

Prezzo ebook €1,99 – Prezzo cartaceo €9,40

Pagine: 231 circa

ORDER

Da piccoli Emma e Leonardo erano inseparabili. Lei timida, brava a scuola e campionessa di pattinaggio. Lui estroverso, sempre circondato da ragazzine, una frana in tutte le materie e grande promessa del calcio. Non avrebbero potuto essere più diversi, eppure tra loro era nata un’amicizia sincera e all’apparenza incrollabile. Finché una bugia e un litigio hanno cambiato tutto. Quindici anni dopo, sono due estranei, con vite agli antipodi. Emma conduce un’esistenza tranquilla ed è molto legata al paesino dove è nata e cresciuta e dove torna spesso; Leonardo è un giocatore della nazionale, al momento fermo per un infortunio. Quando lui decide di rimettersi a studiare, però, è a Emma che si rivolge per un aiuto. E all’improvviso, è come se il tempo non fosse passato. Ma se stavolta tra loro ci fosse qualcosa di più di una semplice amicizia?
Lei è timida e riservata.
Lui è un famosissimo calciatore.
Una commedia romantica imperdibile, frizzante e divertente.


Ciao Lettori,
Oggi ho il piacere di parlarvi del romanzo di Paola Servente “Quasi quasi mi innamoro di te” edito Newton Compton editori, i quali ringrazio per avermi permesso di leggere questo romanzo. Si tratta di una commedia romantica irresistibile, vivace e spassosa.
Durante l'infanzia, Emma e Leonardo erano inseparabili. Emma era una bambina timida e riservata, eccelleva a scuola e dimostrava un talento straordinario nel pattinaggio, tanto da diventare una campionessa. Al contrario, Leonardo era l'anima della festa: estroverso, sempre circondato da amici e ammiratrici, ma poco incline allo studio e spesso in difficoltà con le materie scolastiche.
Nonostante i loro caratteri opposti e le evidenti differenze, la loro amicizia era profonda e sembrava destinata a durare per sempre. Tuttavia, una bugia e un litigio hanno incrinato irrimediabilmente il loro legame, portandoli a separarsi.

"Non mi ha riconosciuta, questo è un bene. Sarebbe stato complicato dover spiegare a Sofia e a Samuel cosa siamo stati io e Leonardo. Ma poi… conosco davvero la risposta?" 

Dopo quindici anni, le loro vite hanno preso direzioni completamente diverse. Emma vive una vita tranquilla e serena, legata al piccolo paese dove è nata e cresciuta, un luogo che visita spesso con affetto. Leonardo, invece, ha raggiunto la fama come giocatore della nazionale di calcio, anche se al momento è costretto a una pausa forzata a causa di un infortunio.

"Cosa c’è tra me e questa donna? Tutto e niente, forse. Complicità, attrazione, amicizia. Ma anche sfiducia e risentimento da parte sua." 

Inaspettatamente, Leonardo decide di riprendere gli studi e chiede aiuto proprio a Emma. Questo evento riporta a galla il passato, e per entrambi sembra che il tempo non sia mai trascorso. L'intesa e la complicità di un tempo riaffiorano immediatamente, ma questa volta c'è un sottile cambiamento nell'aria. Forse tra loro c'è il potenziale per qualcosa di più di una semplice amicizia.

"Non tutto è come sembra. Anche le persone spesso sono diverse da come ci appaiono e questo ci delude. Però ricorda: il bianco e il nero non esistono, siamo circondati da infinite sfumature di colore. Nessuno è perfetto e nessuno è totalmente sbagliato

Il passato se lo lasceranno alle spalle? Cosa riserverà il futuro a Emma e Leonardo?
Non mi resta che lasciare a voi il piacere di scoprirlo e leggere questo romanzo!

CONSIDERAZIONI

Dopo aver letto la trama mi sono incuriosita molto nel leggere questa storia.
Ho apprezzato moltissimo i caratteri e le descrizioni dei due protagonisti. Sono tratteggiati in modo tale da essere estremamente realistici e facili da immaginare, rendendo semplice l'immedesimazione. I personaggi non sono eccessivamente idealizzati, ma anzi risultano molto autentici. L'autrice è riuscita a bilanciare perfettamente le loro personalità, evitando che uno prevalesse sull'altro. Le dinamiche tra i due protagonisti sono arricchite da continui battibecchi, che sono ironici e divertenti. Questi scambi vivaci mantengono viva l'attenzione del lettore, promettendo molte scene godibili e coinvolgenti.
Un altro aspetto che ho trovato molto interessante è il riferimento ai vari social media e alle inevitabili conseguenze del loro utilizzo, soprattutto quando si è una persona famosa. Questo elemento rende il libro estremamente attuale e pertinente. Anche se i social media non sono il fulcro della trama, agiscono quasi come co-protagonisti, influenzando i comportamenti dei personaggi e alcune situazioni in modo significativo. La loro presenza sottolinea il timore e l'impatto che queste nuove forme di comunicazione possono avere sulla vita dei protagonisti.
Il linguaggio utilizzato nel libro è giovanile e molto colloquiale, rendendo la lettura piacevole e accessibile. La scrittura dell'autrice è fluida e scorrevole, facilitando l'immersione nella storia.
Inoltre, la narrazione alternata tra i punti di vista dei due protagonisti offre una visione più completa e sfaccettata degli eventi, permettendo al lettore di comprendere appieno le emozioni e le motivazioni di entrambi.
Faccio il mio personale in bocca al lupo all’autrice. 

Alla prossima!
Costanza



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola