REVIEW PARTY - RECENSIONE "Se mi Vuoi" di Ingrid Rivi

 




Titolo: Se mi vuoi
Autore:  Ingrid Rivi
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo: 0.99 / 12.01
Genere: Contemporary romance 


Forse la più profonda scienza dell'amore è amare ciò che si disprezza.

Davide, ex capitano della squadra di basket, ha sempre disprezzato Serena sin dai tempi della scuola materna. Qualcuno lo ha scambiato per un bullo, altri per un ragazzaccio, solo chi lo conosceva meglio sapeva che la sua aggressività nascondeva un segreto.
Serena non è un tipo che si fa mettere i piedi in testa da nessuno, tanto meno da Davide.
Le loro strade si sono divise per anni, ora tutto riprende da dove è iniziato: Gambolò.
È qui che, per uno scherzo del destino, Davide si vedrà costretto a chiedere aiuto proprio a Serena.
Forzati a simulare una relazione, tra antipatie e ripicche, finzione e fraintendimenti, non è detto però che non ci sia lo spazio anche per l'AMORE...


Buongiorno lettori, sono molto lieta di parlarvi di "Se mi vuoi" di Ingrid Rivi, una lettura piacevole che mi ha coinvolta e divertita. Siamo sul classico genere romance, umoristico, un po' alla Penelope Douglas e co. la trama può sembrare non molto originale. Davide e Serena si conoscono dai tempi delle scuole e una insolita antipatia regna tra loro. Davide è, praticamente, il ragazzo che l'ha bullizzata per anni, senza un motivo apparente. Tanto che i due si sono dati dei soprannomi non molto lusinghieri, per Davide, Serena è Nausa mentre per lei Davide è il Carogna, già questo dice tanto.

Quando Serena tornerà a Gambolò, il suo paese natale, dopo la fine della sua storia d'amore, si ritroverà faccia a faccia con Davide, che avrà bisogno di aiuto e chiederà proprio a Serena di dargli una mano. Nonostante il no iniziale, Serena si renderà conto che Davide lotta per una giusta causa che ancora oggi gli provoca dolore, ma è disposto a tutto pur di vincere, persino chiedere a Serena di fingersi la sua fidanzata.

Assisteremo a battute da botta e risposta, episodi esilaranti e colpi di scena. E sulle note della loro finta relazione ci renderemo conto che la finzione inizia a prendere il posto della realtà. Davide, in passato ha odiato Serena per la sua perfezione allo stesso modo Serena ha odiato Davide per tutto ciò che gli ha fatto passare, ma nonostante tutto l'attrazione tra i due è forte e pronta ad appiccare un incendio.

Ne vedrete delle belle e inizierete a tifare per loro. Una storia d'amore circondata anche da personaggi secondari che renderanno più vivida e piacevole la storia.

Cosa accadrà quando la finzione andrà troppo oltre e rischierà di scoppiare come una bolla di sapone?
Non dovrete far altro che leggerlo. Consigliato a chi ha voglia di una lettura leggera che vi intrattenga e lasci con il sorriso sulle labbra. Un libro ben scritto con i dialoghi che si susseguono con un ritmo incalzante. Avrei preferito qualcosa di più nel finale ma è un mio gusto personale.

Buona lettura.










Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino