RECENSIONE - "Sunshower" di Selly M. Champ

Titolo: Sunshower 
Autore: Selly M. Champ
Editore: Self
Genere: Romance new adult
Prezzo ebook: €2,99
Prezzo cartaceo: -
Data pubblicazione: 14/10/20
Pagine: 530
Serie: Sunshower (vol.1)
Emma e Will appartengono a due mondi diversi:
Emma è un’influencer e attivista per i diritti LGBTQI+, è ricca, carismatica e altruista. Il diabete, che ha scoperto di avere da piccola, e le sfide nel suo percorso l’hanno resa una donna forte e indipendente. 
Will è nato nel South Side, da genitori drogati e violenti. Fin da bambino, ha sempre dovuto cavarsela da solo, perché lui e i suoi fratelli potessero sopravvivere.
Stanno per iniziare il terzo anno di college, quando le loro strade si incrociano: Emma sta pubblicizzando un evento e i due litigano in diretta. Da quel momento, il destino continuerà a metterli uno sulla strada dell’altro.
Non si sopportano, ma hanno in comune molto più di quanto pensano.
Litigano spesso, ma col tempo non potranno più fare a meno uno dell’altra.
La loro sarà una relazione di alti e bassi, di momenti di sole e scrosci di pioggia, potenti come un temporale, che mineranno alla loro unione fino alla fine.
Una storia romantica, dolorosa, appassionata. Cruda e imprevedibile, come la vita.
Selly M. Champ nasce nel 1994. Studia a Torino, dove prende la Laurea Magistrale in Archeologia e storia antica. È attualmente insegnante di italiano e latino al Liceo Scientifico e si dedica al contempo alla scrittura. È appassionata di storia antica, letteratura, romanzi e serie tv.

Buongiorno chiacchierine, oggi vi parlo di Sunshower vol.1, il romanzo di Selly M.Champ, che mi ha gentilmente fornito il file. 
Emma, al terzo anno di college, è una ragazza piuttosto popolare, le cui giornate sono scandite dalle dirette che fa per l’associazione che ha fondato con i suoi amici Lucy e Derek per i diritti LGBI+, gli allenamenti in palestra, e le lezioni. Nonostante provenga da una famiglia benestante, la vita le ha riservato non pochi dolori e sfide, che l’hanno resa determinata e altruista. 
Proprio durante una delle dirette si scontra con Will, un ragazzo di colore, che ha sempre vissuto a South Side, un quartiere malfamato di Chicago, con una situazione famigliare piuttosto complicata. Per lui Emma è solo una ragazza ricca e viziata, oltre che osannata da tutti, che si dedica all’associazione come passatempo. 
I due fin dall’inizio non si sopportano, ma alcuni eventi fanno sì che gli amici di Will e quelli di Emma si ritrovino sempre più spesso, fino a che un giorno si vedranno costretti a dover condividere la camera al dormitorio. Da quel momento in poi si ritroveranno a dover gestire una inaspettata attrazione. Quando decidono di lasciarsi coinvolgere, per entrambi sarà solo una storia di sesso senza complicazioni. Ma sarà davvero così? 

“Si chiama sunshower” rispose Will che si era sistemato accanto a lei. “Che cosa?” le chiese Emma, voltando il viso verso di lui. “Questo fenomeno che vedi: il sole e la pioggia nello stesso momento.”

Considerazioni 
In questo romanzo l’autrice ha voluto inserire molte tematiche importanti: dal diabete, al bullismo, la lotta per i diritti LGBTI+, droga, violenza e abuso sui minori. I temi li ho trovati molto descrittivi dal punto di vista tecnico, ma poco approfonditi dal punto di vista emotivo. Anche i personaggi tendono a non evolversi durante la storia. Il romanzo è scritto in terza persona, con i punti di vista alternati, e forse anche per questo ho avuto la sensazione che le emozioni dei protagonisti rimassero incastrate sulla carta e non riuscissero a coinvolgermi pienamente. Nel complesso la scrittura risulta fluida e scorrevole, ho riscontrato però alcuni refusi, che pur non compromettendo la lettura, danno l’impressione di un lavoro poco accurato. Ho apprezzato che l’autrice abbia voluto mandare un messaggio sui diritti di chi ha orientamenti sessuali differenti e contro il bullismo in generale; lo consiglio a chi ama le storie d’amore complicate e travagliate, tenendo però presente che il romanzo non è autoconclusivo. 

Buona lettura.



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni