REVIEW PARTY - "Incubi" di Samantha Lombardi e Lida Deghkhadirian

Titolo: Incubi
Autore:  Samantha Lombardi e Lida Deghkhadirian  
Editore: self publishing  
Genere: horror/paranormal (antologia)   
Prezzo ebook: €  2.99
Data pubblicazione:  31 Ottobre 2020  
Pagine: 230 
Serie: autoconclusivo

Cosa rende particolari le nostre notti oltre i sogni? Cosa ci fa urlare di puro terrore nel cuore della notte? Gli incubi che facciamo non ci lasciano mai, rimangono appiccicati addosso come fossero uno strano senso di malessere. Ma cosa succede se quegli stessi incubi che ci terrorizzano diventano realtà? Se volete scoprirlo, se non avete paura, lasciatevi condurre in un mondo fatto di demoni, fantasmi, bambole maledette e vendette sanguinarie. Armatevi di coraggio e poi non vi resta che chiudere gli occhi, prendere un profondo respiro e lasciarvi cullare dagli incubi. O forse no?


Buon sabato a tutti,
ho avuto il piacere di leggere in anteprima: "Incubi" di Samantha Lombardi e Lida Deghkhadirian.
Ringrazio entrambe per avermi fornito il file ARC.
Quando mi propongono degli horror sono sempre scettica nell'accettarli perché pretendo brividi, stupore e quella sensazione che striscia sotto la pelle e si insinua nel cervello fino a far vedere cose che, forse, non esistono. Parlo della paura quella primordiale. Tutti elementi che spesso non trovo. 
Saranno riuscite le due autrici a darmi tutto ciò?

Trattandosi di un'antologia i racconti sono tutti differenti tra loro sia per tematica che per lunghezza, il filo conduttore è il paranormale che spesso cammina a braccetto con l'horror.
Veniamo portati in svariati luoghi del mondo, in epoche diverse e l'ambientazione cambia di volta in volta con storie di pura fantasia e altre che trovano le loro radici nelle credenze popolari o in fatti realmente accaduti. Se vi state chiedendo: i fatti realmente accaduti sono fantasmi che appaiono? no, ma ci sono comunque situazioni inspiegabili che sono diventati leggenda e vengono tramandati.

"L'assenza non è assenza, abbiate fede, colui che non vedete è con voi"

Samantha e Lida hanno due modi differenti di scrivere, ma entrambe mi hanno regalato emozioni forti. 
A volte i racconti hanno un finale che li conclude, altri restano aperti e concedono al lettore di immaginare o credere ciò che desidera. Mi è piaciuta questa cosa che trovo adatta al genere.
All'inizio della recensione vi ho detto cosa cerco in un libro horror e posso dire che nel 70% dei racconti ho effettivamente trovato ciò che desidero, le restanti storie erano più blande, ma non per questo meno interessanti.
Il libro rientra a pieno diritto nei canoni del vero horror e per questo meriterebbe un buono, 4 stelle.

Purtroppo leggere il file ARC è sempre un rischio perché immancabilmente presenta degli errori. Sono sempre molto onesta nel dirvi cosa riscontro durante la lettura e in questo caso è necessaria una correzione attenta per smussare tutte le sviste. Su questo elemento il mio parere è negativo.
Mi è stato assicurato che la correzione era in corso e auspico che a voi arrivi un ebook perfetto.
Per una volta mi lascerò guidare dalle emozioni e il mio voto finale è un 3,5.

Ne consiglio la lettura a chi ama flirtare con l'ignoto e adora tutto ciò che incarna le paure più intime dell'essere umano.


Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni