Review Party - Recensione "Scandalous - Senza inibizioni" di LJ Shen

 

Titolo: Scandalous - Senza inibizioni
Autore: L.J. Shen
Editore: Always Publishing
Prezzo ebook: 5.99
Data pubblicazione: 22 Ottobre 2020
Genere: Contemporary Romance
Serie: The Saint's Series

Edie Van Der Zee è all’apparenza una ricca principessa viziata, ma la sua vita è tutt’altro che lussuosa. Quando suo padre, manipolatore e senza cuore, la obbliga ad andare a lavorare per la sua società, Edie scopre presto che la proposta cela uno spietato ricatto: se vuole proteggere ciò che ha di più caro al mondo, dovrà derubare il temibile socio in affari di suo padre, Trent Rexroth.
Partito dai bassifondi, Trent ha costruito la sua fortuna puntando solo sulle sue forze. Schivo e taciturno, la sua corazza di incomunicabilità si incrina dinanzi a sua figlia Luna, una bambina di quattro anni affetta da mutismo selettivo. Quando gli viene imposta una frivola diciottenne come stagista, lui si oppone con determinazione.
Ciò che non si aspetta è di scoprire in Edie una ragazza grintosa, dotata di un altruismo e di una dolcezza che fanno breccia nel cuore della piccola Luna, tirandola fuori dal suo isolamento. Affascinato da Edie, Trent dovrà fare i conti con i quindici anni di differenza che lo separano dalla giovane che l’ha stregato, con le macchinazioni di un uomo determinato a distruggerlo e con la consapevolezza che la loro passione è troppo dirompente per essere arginata.
Vittime di una faida familiare che li vede nemici giurati, Edie e Trent lotteranno con le armi della seduzione, dell’inganno e del desiderio per vincere una sfida irta di difficoltà.
La sfida di un amore proibito e scandaloso, che scuoterà le esistenze di due amanti e la placida cittadina di Todos Santos.

Dall’autrice al primo posto delle classifiche internazionali, tradotta in 19 Paesi: L.J.SHEN

Buongiorno Librosi, sono lieta di parlarvi del 4 e tanto atteso episodio della Saint's Series. Finalmente il tanto atteso, sexy, taciturno Trent Rexroth.

Il lavoro nella società e la sua bimba di 4 anni, Luna, sono tutta la sua vita. Trent si occupa interamente a entrambi, voglioso di rivalsa nella sua società, nella quale da 6 mesi è entrato socio in affari Jordan Van Dee Zee, un uomo subdolo, arrivista e doppiogiochista, di cui Trent vuole al più presto sbarazzarsi. Poi c'è lei, sua figlia Luna, che occupa interamente i pensieri di Trent, la bambina è un' incognita indecifrabile per l'uomo. Nonostante faccia di tutto per lei, pare non basti mai. La bambina viene abbandonata all'improvviso dalla madre quando è ancora molto piccola, lasciandola unicamente con lui e i suoi genitori, viene accudita anche da una tata e seguita da una psicologa... Già, perché la piccola Luna si è chiusa in un misterioso mutismo da quando la madre se ne è andata e Trent cerca in ogni modo di strappare un sussurro, un sorriso, un cenno del capo ma lei sembra totalmente apatica verso chiunque, tranne che una persona: Edy Van Dee Zee, la figlia dell' odioso socio in affari, che per obbligo del padre è costretta a fare da gavetta in ufficio. 

Edy ha tanto in comune con Luna, riconosce la sua ribellione nel suo silenzio, l'amore per il mare e l'avere a che fare con un padre scorbutico e autoritario si suoi occhi. Edy odia profondamente l'uomo che l'ha messa al mondo ma purtroppo per il benestare della sua famiglia e delle persone che ama è costretta a stare sotto i ricatti del padre. Si troverà tra l'incudine e il martello quando verrà manipolata anche da Trent.

"Alla fine, l'avevo trovato: l'unico uomo più spaventoso di mio padre. Non che lo stesso cercando. Perché, sebbene Vicious facesse un gran chiasso, il cacciatore silenzioso disposto a braccarti per ore a sferrare il suo attacco quando meno te l'aspettavi era Trent Rexroth."

Gli scontri tra i due saranno all'ordine del giorno tanto che tutti in ufficio si renderanno conto che c'è qualcosa che va oltre la semplice antipatia, la carica erotica che sprigiona da entrambi quando sono vicino è evidente a chiunque, specie ai 3 amici e purtroppo anche al padre della ragazza che oltre a vietare un loro avvicinamento coglierà la palla al balzo per costringere la figlia a spiare il rivale in affari.

La diciottenne si vedrà imprigionata tra salvare le persone che ama, manipolata dal padre, e mettersi contro trent, il quale capirà ben presto che c'è qualcosa sotto. 

Un libro che può essere letto anche singolarmente, dal quale trasuda la forza e determinazione di un protagonista Alfa e gli intrecci arricchiti dai colpi di scena continui che terranno sempre viva l'attenzione. 

Due anime spezzate che hanno dovuto lottare nella vita per restare a galla. Trent venuto dai bassifondi riuscendo con le proprie forze a realizzarsi nella vita senza essere mai accettato del tutto in una società che da generazioni appartiene a quel mondo. Edy, una ragazza che nonostante la giovane età e con un cognome importante ha sempre dovuto lottare doppiamente. Carica di un bagaglio emotivo molto importante di cui si è fatta carico quando ancora era una bambina e con un padre che l'ha sempre utilizzata come una pedina distruggendo sempre i suoi sogni e facendo leva sull'amore che prova per i suoi cari. Una ragazza che cerca costantemente di fuggire dalla gabbia in cui si ritrova da quando è nata. Una storia incompatibile, nata dall'odio e per questo ancora più forte. Un romanzo da amare, di quelli che ti fa venire voglia di ricominciare da capo e che consiglio a tutte coloro che amano le storie tra "amore e odio", dove l'amore è quell' unico balsamo che può curare le ferite della vita rendendo giustizia a una vita fatta di soprusi.

Buona lettura.


Commenti

  1. Non ho letto i libri precedenti, non mi attirava molto questa serie... ma certo che le cover invogliano tanto... chissà se riuscirò mai a recuperarla :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ne vale la pena! Vicious e Trent mi sono piaciuto moltissimo :)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni