REVIEW TOUR - RECENSIONE "Freak show" di Chiara Casalini

Titolo: Freak Show
Autore: Chiara Casalini
Editore: Dark Zone Edizioni
Genere: Romance di formazione
Data pubblicazione: 14/02/2021
Pagine: 263
Serie: Autoconclusivo
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo: € 14,90
ORDER

Da Marzo lo trovate anche su Amazon

Valentina e Billy. Una bambina in sovrappeso e un bambino albino contro i bulli del paese. La loro amicizia gli ha permesso di essere felici, nonostante le cattiverie, ma quando sono costretti a separarsi il loro legame viene spezzato dalla crudeltà di chi sta loro intorno.

Ormai ventenni si ritroveranno e scopriranno un amore cresciuto tra i ricordi. Ma dovranno anche fare i conti con le strade prese, gli errori e il dolore di tutti quegli anni. E soprattutto con il loro continuo sentirsi sbagliati dietro un muro di paura e violenza che li porterà perfino a desiderare la morte.

Salvarsi o perdersi per sempre? La scelta non è per nulla scontata.

Buongiorno librose,
Eccomi qui a  parlarvi di un romance di formazione, online dal giorno degli innamorati. Si tratta di "Freak show" di Chiara Casalini, edito Dark Zone Edizioni.
Ringrazio la CE per la copia ARC in anteprima. 

Il genere trattato mi incuriosiva, era da un po' che non ne leggevo, anche se la copertina mi metteva un po' di angst ho deciso, comunque, di leggerlo. Insomma, non ci vuole un genio per capire che non è il classico rosa. Questa storia non è solo un inno all'amicizia vera ma anche all'amore vero, quello paziente... (e qui farei partire la scena del "A walk to remember" di Sparks). Clicca qui per vedere di cosa parlo. (Andare dritto a 1.10 min).
Insomma il loro rapporto è davvero speciale. 
E' iniziato tutto con un'amicizia e al loro legame dovuto, maggiormente, al fatto che tutti e due venivano emarginati, così, hanno iniziato a sostenersi a vicenda. Ma quando lui dovrà andare via, lasciandola da sola senza una spiegazione, tutto precipita. Lei cade in un vortice di autodistruzione e le  persone che si approfittano della sua fragilità. 

Valentina, detta anche Freak, nomignolo che le hanno affibbiato. E' una ragazza fragile dentro ma che tenta di mostrarsi forte agli altri. Purtroppo rappresenta bene tante ragazze d'oggi.

Billy, detto anche Ice, è invece un personaggio forte. Senza di lui, Vale rischia la deriva. La pazienza, la devozione, il rispetto e soprattutto l'amore che lui nutre per Vale sono ammirevoli. Il modo in cui si comporta è perfetto, ed è proprio quello di cui Vale ha bisogno. 

Billy e Vale sono come due pezzi di un unico meccanismo. Quando stanno insieme si completano, vivono in simbiosi. Separandoli rischiano la distruzione. Quando erano piccoli era Vale a difendere Billy dai bulli. Si facevano forza a vicenda. Ma quando per qualche oscuro motivo lui scompare dalla sua vita, lei per difendersi dalle cattiverie diventa il tipo di persona che odia.

Ostentare sicurezza è la prima regola per sopravvivere. Essere pronta a tirare il primo colpo dove fa più male è la seconda, soprattutto se sei una calamita per i guai. 


Quando Billy fa ritorno nella vita di Vale, sono passati anni e le cose sono cambiate molto. Non è più la ragazza che conosceva. Lei ora è entrata in un buco nero e lui dovrà salvarla. 

Ho bisogno di sentirla vicina, di sapere che nonostante il male che le ho causato, c’è ancora spazio per noi, per me. Resta spiazzata un attimo, poi ricambia il gesto con lentezza.
Considerazioni

In questa storia emerge maggiormente il carattere di Vale, la sua forza, le debolezze e tutto ciò che ne concerne. Billy le fa da spalla. Bisognerebbe fargli una statua a questo ragazzo se fosse vero. Ci vorrebbero più persone come lui con la forza, il coraggio e la pazienza necessaria per stare vicino e, soprattutto, proteggere persone come Vale. 
All'inizio il libro appare un po' lento, ma poi non volevo più staccarmi. Troviamo il Doppio POV.
Un lettura sicuramene non leggera, da leggere consapevolmente. Anche se i temi non sono delicati e l'autrice non fa nulla per renderli più "leggeri", anzi ci fa percepire il dolore e la tristezza dei personaggi, credo che possa essere una lettura adatta anche ai ragazzi. Sperando che possa dare speranza e consapevolezza a chi si è trovato in situazioni simili, che chiedere aiuto non è essere debole e che si può superare tutto avendo accanto le persone giuste. 

«Sai, anche se a volte facciamo di tutto per tenere lontani gli altri, capita che qualcuno riesca a vedere qualcosa di bello in noi, oltre i muri che gli mettiamo davanti.»

Chiudo la recensione qui con questa frase e noi ci vediamo alla prossima. 
XoXo
Jenny K.



Non perdetevi le altre tappe.






Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni