Recensione "Sugar Daddy" di Sawyer Bennet

Titolo: Sugar Daddy

Autore: Sawyer Bennett

Editore: Triskell Edizioni

Genere: Contemporary Romance

Prezzo: 4.99 epub

Serie: Sugar Bowl vol.1

ORDER


La seduzione non è mai stata tanto dolce! La scrittrice più venduta del New York Times, autrice della serie Cold Fury – Alex, Garrett, Zack e Ryker – torna con il primo romanzo di una bollente nuova trilogia.

Sela Halstead ha perso l’innocenza in un modo che nessuna sedicenne dovrebbe mai essere costretta a sperimentare Ha passato anni a cercare di dimenticare quella notte, chiedendosi quale fosse l’identità dei mostri che l’avevano brutalizzata… finché un tatuaggio rivelatore non compare sullo schermo del suo televisore. Il disegno incriminato appartiene a Jonathon Townsend, il milionario fondatore di The Sugar Bowl, un sito che abbina uomini maturi a giovani donne suggestionabili. Ossessionata dalla vendetta, Sela si infiltra nel mondo di Townsend ma finisce per ritrovarsi faccia a faccia con un’allettante complicazione: Beckett North, il carismatico socio in affari di Townsend.

Beck, il genio informatico che si cela dietro The Sugar Bowl, ottiene sempre ciò che vuole, sia negli affari che a letto. Ha provato ogni tipo di oscenità immaginabile eppure qualcosa, nella ingenua e innocente Sela, scatena le sue fantasie più bollenti. Perché con lei non si tratta soltanto di sesso. Con lei, Beck si apre come non ha mai fatto con nessun’altra ragazza. Ma allora perché ha la sensazione che Sela gli nasconda qualcosa? In un mondo di piacere e potere, la scioccante verità potrebbe metterli l’uno contro l’altra… oppure legarli per sempre.


Buongiorno lettori, oggi sono qui per parlarvi del primo volume della serie Sugar Bowl, intitolato Sugar Daddy scritto da Sawyer Bennet ed editato dalla Triskell Edizioni, che ringraziamo per aver portato in italia questa serie e scrittrice bravissima.

Il prologo devo ammettere che è stato scioccante e difficile, sia da leggere che da digerire, e mi ha portata a chiedermi "come può un libro con un certo inizio terminare con un lieto fine?" la risposta l'ho ottenuta quando ho conosciuto Beckett North, il socio in affare di un delinquente... 
Ma andiamo con ordine.

Sela Halstead è una giovane ragazza di soli 16 anni quando partecipa con un'amica a una festa e quello che doveva essere il giorno più bello della sua vita si rivela invece l'incubo peggiore per ogni ragazza. La sua innocenza viene strappata con una violenza da tre bast****, scusate ma non trovo altri termini per descriverli, di cui lei si ricorda ben poco, solo pochi dettagli importanti, essendo stata drogata prima.

Solo anni dopo riconoscerà in tv durante un'intervista, tramite quel tatuaggio che non ha mai dimenticato, il colpevole di quella notte. Jonathon Townsend, che è oggi il milionario fondatore di The Sugar Bowl, un sito di incontri che abbina uomini maturi a giovani donne suggestionabili, che per farsi mantenere sono disposte a, diciamo, essere carine con il loro sugar daddy, tutto ciò che va oltre... è al di fuori del contratto ma è ben chiaro ed esplicito. Nell'esatto momento in cui Sela riconosce il suo aguzzino medita vendetta. Inizia a indagare su di lui e a come fare per entrare in questo famoso club di incontri. 
Ma la prima volta che si recherà al club e si presenterà a JT, che dopo 6 anni, diversi cambiamenti fatti da Sela e innumerevoli donne che passano per il suo letto ogni giorno, non riconosce la ragazza. Allo stesso tempo non la degna di attenzioni, in quanto preferisce ragazze deboli e poco sicure di sé e Sela non è quello che dimostra. In compenso viene notata da Beckett Noth, il socio o per meglio dire colui che è la mente del progetto ma resta dietro le quinte mentre JT espone il suo fascino e il suo ego davanti alle telecamere.

Beck non è mai stato favorevole al rapporto tra sugar daddy e sugar baby, prende ciò che vuole per una sera e via, restando ben lontano da qualsiasi legame o contratto. Eppure viene ammaliato da Sela, dopo tanto tempo una ragazza gli interessa più del dovuto, tanto da decidere di essere per lei il suo Sugar Daddy, pur di non vederla scappare via o incappare in un altro uomo. Il loro contratto sarà breve, solo un mese; Beck convinto che è il tempo necessario che le serve per togliersi la fissazione di questa ragazza, Sela convinta che è il tempo che le basta per poter agire dall'interno, vendicarsi di JT e scoprire chi erano i suoi complici quella notte.

Le cose non andranno del tutto bene e il finale ci lascerà in sospeso in attesa del nuovo volume, che ci auguriamo arrivi ben presto.

"Non posso permettermi di perdere la testa con quest'uomo; una prospettiva terrificante quasi quanto il ricordo del mio sedicesimo compleanno.
Occhi sul premio Sela.
Qualunque cosa accada stanotte, devo scuotere Beck North così nel profondo da spingerlo a desiderare di rivedermi. Devo tenere il piede nella porta, questo significa che stanotte... non posso trattenermi. 
Dev'essere la mia performance migliore."


Questo primo volume della serie ci aiuta a capire prima di tutto i fatti e lo scopo del libro. Ma ci fa conoscere anche Sela e Beck e la bellissima coppia che potrebbero essere. Entrambi impossibilitati nel volere una storia vera. Beck perché completamente disinteressato e amante della sua libertà. Sela perché quel giorno lì, nonostante anni da uno psicologo, ha completamente minato la fiducia verso ogni storia d'amore e verso ogni uomo. Eppure Beck è riuscito in breve tempo a farla ricredere, a farle scoprire il bello del sesso e la dolcezza di un uomo. 

L'autrice ha una scrittura fluida e emotiva. Riesce a farci assaporare e provare sulla pelle le vicende della protagonista ma è anche molto brava con il pov maschile e ci fa innamorare completamente di un uomo Alfa, capace di prendersi cura di una donna, cercando di scavalcare tutte le sue diffidenze. Peccato che la nostra protagonista non sia così sincera ma riserba troppi segreti di cui non ha voluto rendere partecipe costui. 

Posso dire che questa storia mi ha stregata e non vedo l'ora di leggere il seguito.

Buona lettura.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni