REVIEW TOUR - RECENSIONE - "RunAway" di Jo Rebel


Titolo: RunAway 
Autore: Jo Rebel
Editore: Self-publishing
Genere: romance / romantic suspense
Uscita 4 novembre 2021
Ebook: euro 2,99
Cartaceo: euro 12,00 
Pagine: 292
Serie: autoconclusivo
Grafica: Angelice Graphics. 
Editing e revisione: Elio Picardi.

Solo una persona può farti brillare gli occhi, quella cui appartiene il tuo cuore, la tua anima e ogni parte di te.

Jay Mitchell è inquieto, enigmatico e seducente. Ha una vita disordinata quasi quanto i suoi capelli e nel suo passato si cela l’ombra di un dolore che si è riversato in frasi scritte con l’inchiostro sulla pelle. Condivide un appartamento con i propri demoni e con il suo migliore amico Matty, e da quando ha interrotto gli studi si mantiene facendo consegne illegali per un gruppo di bikers. Leia Bowman è il suo opposto. Solare, tranquilla, frequenta l’università e ha una famiglia facoltosa alle spalle. L’ultima cosa che desidera in questo momento è qualcuno in grado di farle perdere la testa perché anche Leia nasconde una ferita che in parte ha minato il suo cammino. Così, quando decide di passare l’inizio dell’estate a Sedona con Cristal, una ragazza tutto pepe conosciuta al campus, non può certo immaginare che, proprio tra le rocce rosse dell’Arizona, incontrerà chi è destinato a mettere in discussione ogni sua certezza.
Jay e Leia sono l’oscurità e la luce.
All’apparenza non hanno nulla in comune, ma dal momento in cui le loro strade s’incrociano il domani di entrambi è destinato a cambiare.
Insieme diventano caos e passione.
Impareranno che ciò che è stato non può decidere il futuro e quando il destino chiama si deve avere il coraggio di rispondere. Perché scegliendo di vivere appieno si ha il potere di definire la propria ascesa, senza rimpianti, oppure la propria caduta, carica di rimorsi.

La desidero come non ho mai desiderato nulla prima d’ora, so che potrei averla, lo leggo nelle occhiate furtive che mi lancia quando è convinta che io stia guardando altrove. Ma so anche che la distruggerei, oppure distruggerei me stesso nel tentativo di non farlo.
Leia è una pura di cuore, io ho un demone dentro che se l’è mangiato, il mio cuore.
Jo Rebel è una giornalista italiana. Da sempre appassionata lettrice, l’opera della svolta per lei è stata “Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. SI augura che una briciola del mistero e del tormento di Mr. Darcy, unita a una goccia della passione e della perversione di Lestat de Lioncourt, possano entrare in ognuno dei suoi personaggi maschili. Adora viaggiare, sia in aereo sia con la fantasia. Vive a Torino con Mia e Leia, due dolci gatte europee compagne di avventure, e non potrebbe mai rinunciare al computer, al caffè, alle bibite gassate, alla sua collezione di cd dei Bon Jovi e ai dvd delle sette stagioni di Sons of Anarchy.
Ha pubblicato una prima edizione di “Craving” (urban fantasy / paranormal romance) con una casa editrice poi, appena tornata in possesso dei diritti d’autore, ha pubblicato la nuova edizione in versione self, con capitoli inediti. A questa ha fatto seguito “Bleeding”, secondo capitolo della saga. Il terzo e ultimo volume è in fase di scrittura. Ha pubblicato anche una serie contemporary romance di cui fanno parte “Come pioggia sulla pelle” e lo spin-off “Come foglie sospese nel vento”, entrambi autoconclusivi. “RunAway” (romance autoconclusivo, un po’ “hot” e un po’ “suspense”) è il suo quinto romanzo. I libri dell’autrice si trovano su Amazon, ebook e cartaceo, oltre che in alcune librerie.

Ciao Librosi, oggi ho il piacere di parlarvi del romanzo di Jo Rebel "Run Away". Una storia delicata, travolgente, elettrizzante. Credete nel colpo di fulmine? E nel destino? Se la risposta è sì, questa storia fa al caso vostro. 

Leia è una giovane ragazza solare, il suo passato ancora la perseguita e le sue sicurezze vacillano ancora. Non ha più intenzione di far entrare un uomo nella sua vita. Ma come sappiamo bene il destino non ascolta i nostri desideri e ci mette sempre lo zampino. Quando decide di passare l'estate a Sedona con la sua amica Cristal non si sarebbe mai aspettata di incontrare Jay. 

"Prima di cadere in un sonno profondo c'è ancora il tempo perché una domanda si faccia strada nei miei pensieri confusi: un cuore torturato può azzardarsi a provare nuove emozioni rischiando di spezzarsi un'altra volta dopo che in parte ha smesso di esistere?" 

Jay è un ragazzo che ha perso una parte importante della sua vita e il dolore misto a sensi di colpa ancora non lo abbandona. Frequenta ancora la sua ragazza del liceo Niki, ma il loro rapporto vacilla e non è più quello di una volta. La sua vita procede senza una meta, lavora per alcuni bikers, vive con il suo migliore amico Matty, sembra un corpo vuoto che cammina senza uno scopo nella vita. 

"Sono un bastardo insensibile, un egoista del cazzo, ma come si può uccidere il passato? Come si fa a mettere a tacere i ricordi? Come si torna a vivere una volta che ci si sente morti dentro?"

La prima volta che Leia e Jay si vedono i loro occhi non riescono a scollarsi, i loro cuori hanno ripreso a battere all'impazzata, il fuoco brucia nelle vene. Sembra che qualche forza li avvicini sempre di più. E ogni giorno che passa l'attrazione tra i due è palese. 

"Maledizione, questa ragazza è una dannata calamita e ho già scoperto parecchie cose di lei, troppe." 

Jay e Leia si scopriranno due anime affini, nonostante il loro passato li tormenti. Ma avranno difficoltà nel lasciarsi andare. Si lasceranno travolgere dalla passione che li accomuna? Due anime distrutte possono guarire? Possono andare contro al destino? Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura! 

CONSIDERAZIONI 

Quando mi hanno proposto di leggere questo libro la trama mi aveva colpito e ho accettato volentieri. Sin dai primi capitoli la storia di Jay e Leia mi ha travolto e ho letto il libro tutto d'un fiato. Il dolore dei due protagonisti mista alla loro attrazione è stato un mix esplosivo. Dal punto di vista tecnico il romanzo è scritto in prima persona alternando i pensieri dei due protagonisti così da avere un quadro completo della storia. Le descrizioni sono ben dettagliate. Ben descritti anche i protagonisti secondari, chissà che non ci sia un seguito con le loro storie. Faccio i miei complimenti all'autrice e vi lascio con una frase che mi ha fatto sorridere... 

"La mente delle donne è una bomba al napalm pericolosissima, un ordigno incendiario che quando esplode può distruggere qualsiasi cosa" 
Alla prossima!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi