RECENSIONE - "Jared" di Veronica Scalmazzi

Titolo: Jared
Autore: Veronica Scalmazzi
Editore: Self publishing
Pubblicazione: 15 novembre 2020
Genere: Sport romance (autoconclusivo)
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo: € 14,56
Pagine: 371
Serie: Morris brothers series
JARED è il primo volume autoconclusivo della Morris brothers Series.
E' legato a gioco d'amore, di cui consiglio prima la lettura per capire meglio le dinamiche della famiglia Morris.

SINOSSI:
Mi chiamo Jared Morris e sono il quarterback dei San Diego State Aztecs.
Il football è da sempre la mia vita, ogni vittoria è un passo in più verso il mio grande sogno: la NFL.
Quando scendo in campo sono implacabile, pronto a tutto e instancabile, proprio come fra le lenzuola. Mi basta schioccare le dita per ottenere ciò che voglio, o almeno era così finché non ho incontrato lei.
April O'Neill.
La mia rovina.
La mia ossessione.
La mia Maleficent.
Non appena i suoi occhi chiari si sono posati su di me è diventata la mia meta, un match da vincere a tutti i costi. Peccato che lei non sia della mia stessa idea.
Ma c'è una cosa che April non sa.
Quando un Morris mette piede sul terreno di gioco, nulla può fermarlo. Specialmente se il suo obiettivo è fare touchdown a un diavolo tentatore travestito da angelo biondo.
E, poi, si sa...
Giocare sporco è la nostra specialità e April se ne accorgerà molto presto.

(Il romanzo contiene scene di sesso esplicite)
Bentrovati, oggi vi parlo di una mia lettura privata e di un ebook che ho nel kindle da un anno. Lo so che sembra assurdo, ma è così. A breve uscirà il secondo volume della serie e volevo mettermi in pari anche se sono storie autoconclusive.

In gioco d'amore (recensione) avevo già avuto modo di conoscere alcuni tratti caratteriali dei fratelli Morrison, in questo volume emergono ulteriormente e iniziamo a capire cosa ci aspetterà nelle storie che seguiranno.

Bisognerebbe fare un pacchetto unico raccontando della famiglia al completo, ma concentriamoci sui protagonisti.

"Una delle armi letali dei fratelli Morris sono gli occhi, quel luccichio abbagliante da cui è impossibile sottrarsi. Ti cattura silenziosamente e ti fotte senza che tu te ne accorga."

Jared è sfrontato, concentrato sulla sua carriera e interessato ai piaceri del sesso. Un astro del football, capace di anticipare le mosse degli avversari e portare la squadra sul podio dei vincitori. È un fratello attento, presente e con la battuta pronta. Nell'ambito personale è libero da pregiudizi, preconcetti e vive i rapporti occasionali con totale trasporto, giusto per i pochi minuti o le ore necessarie per togliersi lo sfizio. Un'anima libera? Non proprio visto che sfugge dai sentimenti con la convinzione che tarpino le ali della libertà.

"Jared è un vizio che non ho mai soddisfatto, forse è per questo che ne sono così attratta e dipendente."

April è un tornado che si diverte a scompigliare la pace mentale di chi le sta intorno. In questo caso ha preso di mira Jared, e a farle da spalla ha l'intera famiglia Morris. Ci vuole un po' a inquadrare questa giovane pantera che, con movenze sensuali e allusioni sessuali, tenta lo scacco matto nei confronti del quarterback. 

È un vero spasso vederli sfidarsi per portarsi reciprocamente al limite. Il premio per chi vince? In questo caso non ci sono vincitori perché entrambi otterranno la dolce morte dei sensi.
Il loro è realmente un tiro alla fune. Fino alla fine del testo il lettore non ha certezza di nulla.

"Jared mi stringe a sé. Mi bacia con tutto il corpo. È uno scontro di labbra, lingue e denti. Un bacio profondo e bagnato. Tutto ciò che voglio in questo momento."

Considerazioni

La narrazione è a pov alternati, sono gli stessi protagonisti a raccontare cosa accade. L'arco temporale in cui si svolge la storia è di circa 4 mesi. Un tempo relativamente breve, in cui si susseguono molti avvenimenti e si raccolgono informazioni su diversi personaggi secondari che, immagino, ci accompagneranno per tutta la serie.
A parte le battute spiritose, i doppi sensi esilaranti, gli scherzi e le scene che vedono coinvolti più o meno personaggi, in questo libro ho trovato attenzione a mostrare, senza rivelare troppo, i dettagli più o meno oscuri, che hanno forgiato tutti i personaggi. Se è una cosa che do per scontata per i protagonisti, non lo è per chi gravita intorno a loro. 

«Siamo maturi abbastanza da poter gestire la nostra relazione senza complicazioni.»

Jared e April mostrano una facciata scanzonata, menefreghista, ma in realtà emergono delle lacune profonde che oscurano i sorrisi e le emozioni positive. Jared nasconde la paura di essere parte di un NOI che potrebbe portargli via ciò a cui si è dedicato anima e corpo per tutta la vita. April, di contro, anela a questo NOI perché ha bisogno di sentirsi parte integrante di una relazione che la faccia sentire amata. Ho compreso le loro scelte, cosa che non per tutti sarà facile, ma ho sperato fino in fondo che avvenisse una svolta.
Il testo risulta corretto e l'ho trovato ben gestito nei tempi, avrei gradito qualche approfondimento di più sulla famiglia O'Neil, ma sono certa di ritrovarla nei volumi successivi. Le descrizioni sono dettagliate anche quando riguardano le partite di football. La lettura è coinvolgente e veloce. La scrittura è molto dinamica perché si alternano dialoghi e parte narrata, cosa che rende le scene movimentate. 

Se vi è piaciuto gioco d'amore, non potete non leggere Jared. Sbrigatevi perché tra poco uscirà un altro volume.
Lo consiglio a chi piacciono gli sport romance e a chi conosce l'autrice e il suo modo di trasmettere le emozioni.

Buona lettura!
Monica S.


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi