RECENSIONE "Un voto così intrepido e mortale" di Brigid Kemmerer

Titolo: Un voto così intrepido e mortale
Autore: Brigid Kemmerer
Editore: Mondadori 
Genere: Fantasy-retelling
Serie: Cursebreaker #3
Prezzo ebook: 10,90€
Prezzo cartaceo: 20,90€

CurseBreakers Series
Emberfall è sull'orlo del baratro. Mentre l'ombra della guerra si allunga sul regno, è sempre più aspro lo scontro tra chi considera Rhen il legittimo erede e chi vorrebbe che fosse Grey a salire al trono. Grey ha offerto una tregua di sessanta giorni prima di attaccare, e Rhen, tormentato dai suoi segreti, si sta isolando da tutti, compresa Harper, che è alla disperata ricerca di una soluzione pacifica. Nel frattempo Lia Mara, da poco incoronata regina di Syhl Shallow, fa di tutto per governare con giustizia e non seguire le orme spietate della madre. Ma il suo rapporto con Grey, che i più guardano con paura perché dotato di magia, la rende invisa ai suoi stessi sudditi e fa di lei il bersaglio di fazioni ostili. Man mano che la data dell'ultimatum si avvicina, la giovane sovrana deve scoprire se è davvero di lei che il suo popolo ha bisogno. La sorprendente conclusione della trilogia "Cursebreakers" ci mostra due regni prossimi allo scontro, tra lealtà messe a dura prova e amori in pericolo, mentre un antico nemico in cerca di vendetta ritorna pronto a distruggere tutto e tutti.

Buongiorno Librose,
Oggi vi parlo dell'ultimo volume della trilogia di CurseBreakers, di Brigid Kemmerer pubblicato dalla Oscar Vault/Mondadori. Avevo letto il primo vol grazie al calendario dell'avvento organizzato dalla Oscar sul profilo IG e mi aveva subito rapita, nonostante alcune perplessità.  Ringrazio la CE per la copia ARC. Come probabilmente sapete, è un retelling ma l'autrice ha deciso di dare una svolta alla storia già alla fine del primo volume.

Se volete una infarinatura sui personaggi e un pò la trama, leggi questo post su IG.

Il primo vol è dal POV di Rhen e Harper.
Il secondo vol è dal POV di Grey e Lia Mara 
Il terzo vol è dal POV di tutti e quattro. 

***Alert Spoiler*** (per chi non ha letto i vol precedenti)


La fine del secondo volume ci ha lasciati così: "Ma che cavolo stai combinando, Rhen?" 
Infatti quasi per tutto il second vol si è fatto odiare: un po' per le sue azioni e un po' per mancanza di un suo POV, non potevamo sapere cosa gli passasse per la testa e la cosa mi faceva un po' impazzire. Volevo capire la ragione che stava dietro al suo atteggiamento e finalmente l'autrice ci da questa gioia a fine libro con l'epilogo.
A quanto pare le cose non sono come sembrano (fino a un certo punto) e Rhen ha le mani legate e quindi è costretto ad agire in un certo modo, e questo ha raffreddato il rapporto con Harper.

“Noi.” Una parola così piccola, ma che mi stringe il petto e mi rende difficile deglutire. È decisamente più di quanto merito. Vorrei stringere Harper a me, sprofondare il viso nel suo collo e ricordarmi che è viva, che è qui, che è al sicuro. Ma è arrabbiata con me per le scelte che ho compiuto, così mi sforzo di accontentarmi della sua mano sul mio braccio. Della parola “noi”.

Invece Lia Mara e Grey per ora possono essere solo alleati e tenere a bada quello che potrebbe nascere tra loro per non indebolire la loro posizione già critica. 

«Sono felice che tu sia mio alleato ora» dico. Lui inarca le sopracciglia e io arrossisco, perché ad alta voce ciò che ho detto suona così asettico. «Non vorrei mai doverti affrontare su un campo di battaglia.» «E io non vorrei mai dover affrontare te.» «Bugiardo» dico, e in parte sto scherzando, ma sono anche sono seria. «Non potrei sconfiggerti in battaglia.» «Ti sbagli.» Mi prende la mano e mi bacia la punta delle dita. «Conosci ogni mio punto debole.»

Considerazioni
A inizio di questo vol. l'autrice fa una specie di riassunto, per fortuna, per aiutarci a ricollegare al meglio i pezzi.
Parliamo un po' dei personaggi. 
In questo volume abbiamo la fortuna di avere i quattro POV e quindi di inquadrare meglio i personaggi, e posso affermare che:
La coppia Rhen + Harper mi ha dato di più, forse perché è maggiormente presente ma soprattutto per  l'intensità delle emozioni che ho percepito. Sono imperfetti e incasinati. Invece la coppia Lia Mara +Grey è quella più standard. 
Tra le due protagoniste femminili, invece, di cui ho fatto un post per analizzarle su IG, nonostante mi ci rivedo di più in Lia Mara, preferisco Harper. È più decisa, risoluta e passionale. 

Questo volume è un mix di intrighi e giochi politici tra due paesi in conflitto. Rhen e Grey sono fratellastri anche se da sempre hanno avuto un rapporto da suddito/re. Riusciranno a trovare una soluzione per evitare la guerra. Oppure il rancore per il male che si sono fatti avrà la meglio? Ma soprattutto riusciranno neutralizzare la minaccia più grande? 
La parte romance non mancherà. Ci sono anche delle scene che possiamo definire hot ma non sono esplicite, quindi mi sentirei di consigliarlo anche ai ragazzi dai 13/14 anni in su. 
Lo consiglio anche a chi ama i retelling e non solo, ma soprattutto a chi piacciono gli intrighi e l'ambientazione "medievale" con un pizzico di modernità.
Ci sono delle parti che mi hanno fatto ridere di gusto, per esempio come viene raccontata e adattato il mondo moderno a Emberfall. 
Personaggi secondari come il fratello di lei e il suo compagno e Iisak mi sono piaciuti.
Questo volume in confronto agli altri è quello che preferisco perché lo ritengo più completo sia dal pov emotivo che quello degli intrighi e quindi mantiene viva l'attenzione del lettore.
Questo retelling non è iniziato con "C'era un volta" ma chissà se finisce con un "vissero per sempre contenti e felici" ? Beh leggetelo per scoprirlo.

Alla prossima,
XoXo
Jenny K.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey