REVIEW PARTY-RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Sangue e Cenere" di Jennifer Armentrout

Titolo: Sangue e Cenere 
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: Harper Collins
Genere: Fantasy
Serie: Blood and Ash #1

ORDER

UNA FANCIULLA...

Scelta dalla nascita per dare vita a una nuova era, Poppy non è mai stata padrona della propria vita. La sua è un’esistenza solitaria, in cui tutto le è proibito: nessuno può guardarla, né toccarla o rivolgerle la parola.
Non è nemmeno libera di usare il proprio dono… Può solo aspettare il giorno della sua Ascensione, chiedendosi che cosa accadrà, mentre preferirebbe di gran lunga stare con le guardie, a combattere il male che ha distrutto la sua famiglia. Ma lei, la Vergine, non ha mai potuto decidere per se stessa.

UN DOVERE…

Il futuro del regno è sulle sue spalle, anche se lei quel fardello non lo ha mai voluto. Perché anche la Vergine ha un cuore, un’anima, dei desideri. E quando nella sua vita entra Hawke, la guardia incaricata di proteggerla e sorvegliarla, il destino e il dovere si intrecciano inesorabilmente con il desiderio. Quel giovane dagli occhi dorati alimenta la sua rabbia, la spinge a mettere in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto, la sfida a provare sensazioni nuove e inesplorate.

UN REGNO...

Abbandonato dagli dei e temuto dai mortali, un nuovo regno sta risorgendo dalle ceneri. Determinato a riprendersi ciò che gli spetta, l’Oscuro avanza assetato di vendetta. Ma più l’ombra del male si avvicina, più il confine tra ciò che è giusto o sbagliato diventa sottile. E quando la trama insanguinata che tiene insieme il suo mondo inizia a sfaldarsi, Poppy non rischia soltanto di essere ritenuta indegna dagli dei, ma anche di perdere il proprio cuore e la sua stessa vita.

Buongiorno,
Rieccomi con il fantasy più atteso dell'anno. "Sangue e Cenere" di Jennifer Armentrout portato in Italia dalla Harper Collins
Poppy è la vergine prossima all'ascensione e Hawke è la sua guardia del corpo. Ma loro si sono già incontrati e tra i due scatta qualcosa.

"Non dovresti guardarmi così." La sua voce si era fatta più roca.
 "Così come?" [...] 
"Come non merito di essere guardato. Non da te." 

Subito ci viene da pensare che si riferisce al fatto che lui è una semplice guardia e lei viene ritenuta come una figlia degli dei....e invece non è propriamente così. Solo dopo ho capito il senso di queste parole. Qualcosa di grosso sta per accadere e sconvolgerà tutto e tutti. Anche te lettore.

Considerazioni
Ci ho messo un po' per finirlo. Più che altro la parte iniziale, forse il  FRI di mezzo non ha favorito lo sprint iniziale. Poppy all'inizio non mi stava molto simpatica. Una ragazza ribelle e non capivo il perchè del suo comportamento, finché si svela. 


Il libro inizia con il primo incontro tra i due e sono tutte delle buone premesse, ma poi registra un rallentamento nel raccontare la quotidianità di Poppy, la protagonista, dandoci l'occasione di conoscere meglio il contesto. Poi si riprende e verso la fine i colpi di scena si susseguono concludendosi con una affermazione shock. 
Il worldbuiling è un mix tra dei e creature dell'ombra: vampiri. In tutto questo l'autrice li plasma in funzione della storia creando varie sottocategorie e nuove definizioni che possono creare confusione. Avrei preferito fosse più lineare questa parte. 
Ci sono elementi che ripercorrono un po' tutti i libri dell'autrice e sono diventati il suo tratto distintivo.  Come ad esempio il plot twist, come il fatto di sconvolgere le convinzioni dei protagonisti. Oppure la protagonista femminile coraggiosa e guerriera. 
Hawke, oltre a essere forte, affascinante e per qualche pezzo sul suo passato rimane abbastanza criptico, soprattutto verso la fine. 
L'autrice è brava a seminare qualche prova e farti venire il leggero dubbio e quando arriva lo spoiler ti rendi conto che in effetti avevi sotto gli occhi tutti i segnali e dici: "Capperi, lo sapevo, lo sapevo" ed esulti. 
In questo vol, fa capolino un altro personaggio, Casteel, lo avrete visto nei fan art, e rimescolerà un pò le carte.
Per quanto riguarda le scene spicy, sono poche ma ben descritte, però non mancano momenti di tensione sessuale tra i due. 
Con quel finale, sono molto tentata di buttarmi a leggere il sequel in inglese, ma spero proprio che la Harper non ci metta molto per il secondo.
Consiglio le lettura  a chi desidera un fantasy con una ambientazione e creature un po' diverse dal solito e ovviamente a chi ama la zia Jen.

p.s. Su IG domani arriva il #cosplayDeiPoveri di Poppy: https://www.instagram.com/tv/CbfHY8CFWux/?utm_source=ig_web_copy_link

Alla prossima,
XoXo
Jenny K.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Crash bang wallop" di Laura Rocca