RECENSIONE "Ancora una volta con te" di Dustin Thao

Titolo: Ancora una volta 
Autore: Dustin Thao
Editore: Newton Compton 
Prezzo ebook: 5,99 €
Data pubblicazione: 7/04/2022
Genere: YA

Il fenomeno di TikTok
N.1 del New York Times
Julie ha solo diciassette anni ma ha già tutto chiaro in testa: lascerà la piccola città in cui è cresciuta insieme a Sam, il suo ragazzo. Il college li aspetta e, insieme, stanno già pianificando un’estate magica in Giappone. Ma poi Sam muore. E tutto cambia. Il dolore arriva con una potenza distruttiva e Julie fa del suo meglio per arginare le profonde ferite del cuore nell’unico modo che conosce: fuggire via. Non partecipa al funerale, butta via le cose che le parlano di Sam. Fa di tutto per dimenticare. Ma quando le capita sotto gli occhi un messaggio che lui le aveva scritto, i ricordi tornano a galla. E la mancanza di Sam le toglie il fiato. Sperando di poter ascoltare la sua voce almeno nella registrazione della segreteria telefonica, compone il numero del suo cellulare. E Sam… risponde al telefono. Adesso che il destino le ha dato una seconda occasione per dirgli addio, Julie si rende conto che non può più fare a meno della sua voce. E a ogni chiamata è sempre più difficile lasciarlo andare. È così sbagliato ostinarsi a tenere vivo un amore impossibile?
Buongiorno librosi,
Oggi vi parlo di "Ancora una volta con te" di Dustin Thao, il fenomeno del BookTok. "You've reached Sam" è il titolo originale e sono contenta che la CE ha mantenuto almeno la cover. Una cover molto bella, illustrata, che rappresenta al meglio la trama. Ringrazio la CE per la copia ARC.

Jules ha perso il suo ragazzo in un incidente d'auto. Il fatto di sentirsi colpevole per la sua morte, per non voler soffrire non si fa vedere da nessuno e butta via tutte le cose di lui. Ma poi lui le risponde al cellulare e ogni volta è sempre più difficile lasciarlo andare.

Non voglio perderlo. Voglio tenerli chiusi e vivere in questo ricordo per sempre.
 Non voglio vedere un mondo senza Sam.  

Nel frattempo la vita va avanti ma lei è ancorata a Sam e questo si riflette nei rapporti sociali e nel rendimento scolastico. 
Troverà il coraggio di lasciarlo andare?

"Lasciare andare non significa dimenticare. È trovare un equilibrio tra l’andare avanti e guardare indietro di tanto in tanto, ricordando le persone che hanno fatto parte della tua vita".

Considerazioni
Avendo letto da poco "The in Between", ho trovato delle somiglianze tra le trame, ma questo non mi ha impedito di andare avanti con la lettura. Devo ammettere che l'ho interrotto per un'altra uscita che attendevo da tanto tempo, però quando l'ho ripreso non mi sono più fermata. 

La cosa che mi ha scioccata è stato il fatto che potessero parlare tra loro. All'inizio pensavo fossero allucinazioni sue, un modo di elaborare il dolore. E invece no e questo mi ha un po' destabilizzata perché in teoria non stavo leggendo un fantasy. 
Ok che le chiamate abbiano delle regole, restrizioni, ma mi sembrava così assurdo che mi aspettavo che si videochiamassero su face time, come se vivessero in paesi diversi. Beh non è successo ovviamente e sono andata avanti cercando di entrare in sintonia con i personaggi. 
Altra cosa che mi ha destabilizzata è il passare da un ricordo all'altro senza dare modo di distaccarsi un attimo. 
La storia è divisa in prima e ora, dal pov di Jules. I suoi pensieri si rivolgono all'autore, sembra che si riferisce direttamente. A luu Mi è piaciuto il background dei protagonisti, lei con la passione per la scrittura e lui per la musica. Anche il tocco orientale di lui e i riferimenti ai fiori di ciliegio, l'ho trovato carino e non invadente.

Devo dire che verso la fine mi sono commossa un paio di volte e ho apprezzato il finale, il modo in cui Jules finalmente capisce e decide di andare avanti e "sacrifica" qualcosa per far felice qualcun altro. Insomma raggiunge un livello di consapevolezza e maturazione che mi aspettavo. 
In complesso una bella storia per il messaggio che vuole trasmettere: il potere dell'amore, ma non tale da giustificare il successo che ha avuto nel #bookTok. In ogni caso consiglio la lettura a chi crede nell'amore eterno e a chi crede nel paranormale. 

Alla prossima,
XoXo
Jenny K.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Crash bang wallop" di Laura Rocca