REVIEW TOUR- RECENSIONE - "Wrong" di Valentina C. Brin

Titolo: Wrong
Autore: Valentina C. Brin
Editore: self publishing
Genere: Sport Romance - Young Adult - Forbidden
Data d'uscita: 06 aprile 2022
Formati: Digitale; Cartaceo Flessibile; Cartaceo rigido.
Prezzo:  
Serie: RED OAK MANOR collection #5
Tyler Blake, quarterback dei Lions e re del suo liceo, ha sempre desiderato avere una famiglia. È stato adottato quando aveva dieci anni, e se i signori Blake gli hanno donato una casa e l’amore che non ha mai avuto, Luna, la loro figlia naturale, gli ha dato tutto il resto.
Lei è la sua migliore amica, la sua forza, la sua àncora.
E soprattutto è il suo segreto più grande.
Luna Blake farebbe di tutto per Tyler. L’ha protetto dai bulli quando erano piccoli, e nonostante non condividano lo stesso sangue, quel ragazzone innamorato del football è il suo unico e preziosissimo fratello. Ma non è più il bambino impaurito che i loro genitori hanno portato a casa sette anni prima: è diventato un incontrollabile concentrato di rabbia e incoscienza e lei non ne capisce il motivo. Un motivo che Tyler, invece, conosce bene. Perché nonostante Luna sia sua sorella, è irrimediabilmente attratto da lei.
Starle accanto è un’agonia, desiderarla senza poterla avere è una tortura, stordirsi con l’alcol e le ragazze è l’unico modo che conosce per non cedere. Perché se lui la tocca, perde tutto: la testa, il football, l’amore dei suoi genitori.
Lasciarsi andare è fuori discussione.
Rimetterci la famiglia non è un’opzione.
Ma cosa succederebbe se, cercando di salvare Tyler da se stesso, Luna si rendesse conto che averlo accanto la confonde? E se, per uno stupido gioco, finissero per stare troppo vicini? Sapranno resistere alla tentazione, se quella tentazione è a portata di bacio?
Buongiorno Librose,
Oggi ho il piacere di parlarvi del 5 vol della #ROMC, "Wrong" di Valentina C. Brin. Primo romanzo che leggo dell'autrice e sono rimasta piacevolmente sorpresa. 

Tyler è stato adottato dalla famiglia Blake la quale aveva una figlia, Luna, un anno più piccola di lui.
Luna è diventato per lui una parte importante alla quale non può rinunciare ma quando si accorge di provare qualcos'altro che va oltre la fratellanza si allontana da lei per non cedere. 

"Voglio stare bene. Voglio smettere di desiderarla, voglio essere un bravo fratello e un bravo figlio, voglio che torni tutto com’era prima e voglio…"

Ma quando per uno scherzo sono "costretti" a fare qualcosa, lui non può più ignorare quello che prova per lei. Anche Luna inizia a rimettere in discussione i sentimenti per suo fratello e quelli per il suo fidanzato. 
Vale la pena rischiare per poi trovarsi senza famiglia? 

Considerazioni 
Ho finito di leggerlo proprio ieri sera ore 23.00 e l'ho iniziato sabato. E' un bel YA, scritto bene e mi ha fatto emozionare. Il romanzo parte con il prologo che ci fa capire il tormento di Tyler e poi ci porta indietro dove tutto ha avuto origine. 
I capitoli sulla loro infanzia li ho trovati teneri e simpatici e utili alla trama per comprendere il loro legame. 
La paura di Tyler di perdere tutto, l'ho trovata ben fondata e giustificata. Quando vivi in un orfanotrofio e finalmente il tuo sogno più grande viene realizzato, non puoi permetterti di rovinare tutto. 
L'ambiente scolastico e le sue dinamiche l'ho trovate ben fatte, la parte sport invece,  penso bene ma non sono una fan di ques'ultimo perciò non potrei darvi una opinione da esperti. 

Tyler è il leone d'oro, spacca in campo, ma dentro è un ragazzo fragile e per fortuna che Luna è una tosta che non ha paura e che conosce suo fratello molto bene.

Lucas e Olivia come personaggi secondari mi sono piaciuti molto. Non sarebbe male uno spin off su di loro. Inoltre abbiamo avuto un assaggio sui prossimi protagonisti della Collection: Caleb e Violet, i protagonisti di Cruel di Debora C. Tepes. 

L'elemento forbidden è trattato con quasi nonchalance che non sembra così taboo. Ok che effettivamente non sono fratelli di sangue ma mi aspettavo dai genitori di lui una reazione più critica. 
Inoltre penso che si poteva sfoltire un pò data la consistenza della trama.
Detto questo, faccio i miei complimenti all'autrice per questo esordio come YA e consiglio la lettura a chi ama il genere e chi ha letto gli altri vol della collection.
A presto,
XoXo
Jenny K.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Crash bang wallop" di Laura Rocca