RECENSIONE IN ANTEPRIMA - “The rebel effect” di Monique Scisci

Titolo: “The rebel effect”
Autore: Monique Scisci
Editore: Self publishing
Genere: Contemporary romance/Political romance
Prezzo e-book: € 2,99
Prezzo Cartaceo: -
Data di pubblicazione: 27/06/2022
Pagine: 423
Serie: autoconclusivo

Lei non riesce a dimenticarlo.
Lui non può averla.

Rebel Jordan si occupa della rubrica di Gossip per il Real New York, il giornale gestito dal misogino Brian Tarbell. Quando, stanca di essere ignorata dal suo capo, decide di affrontarlo, tra loro scoppia una lite furiosa. Rebel crede che la sua carriera sia ormai giunta al capolinea. Ma inaspettatamente lui la promuove affidandole un incarico di prestigio: dovrà occuparsi del processo Dashiell. Tuttavia, mentre indaga, scopre che il caso coinvolge l’unica persona che Rebel non credeva di rivedere, l’uomo che le ha spezzato il cuore, e il suo mondo crolla di nuovo in frantumi.

Elijah Stocks è in lizza per la presidenza degli Stati Uniti. Sta per raggiungere il suo obiettivo: mantenere fede alla promessa fatta al fratello in punto di morte. Ma l’arresto del finanziere Dashiell rischia di compromettere la sua carriera per sempre. È costretto a chiedere aiuto all’unica donna che sperava di non compromettere, la persona che è stato costretto ad allontanare.
A complicare le cose, il sentimento che entrambi credevano di poter controllare torna prepotente ad assediare i loro cuori. Tra incontri fugaci e attimi di rovente passione, Elijah e Rebel si ritrovano incastrati in un gioco di potere più grande di loro.

Rebel, determinata, ambiziosa e impulsiva, sceglierà di sacrificare la sua carriera per salvare l’uomo di cui è ancora perdutamente innamorata?
Elijah riuscirà a superare i traumi del passato e ad accettare che Rebel corra dei rischi, solo per raggiungere il successo a cui aspira?

Monique Scisci vive alle porte di Milano. Si è laureata in Comunicazione all’Università di Lingue e Comunicazione IULM. Ha scritto diversi romanzi tra cui fantasy, romance e racconti horror. Prima di Non farmi male, la Newton Compton ha pubblicato Un nuovo inizio e Chiudi gli occhi.


Buongiorno chiacchierine e ben ritrovate sul blog. Oggi vi voglio parlare dell’ultimo romanzo di Monique Scisci, che ho avuto l’opportunità di leggere in anteprima, “The Rebel effect”. La copia ARC ci è stata gentilmente fornita dall’autrice.

Rebel è una giornalista che si occupa di gossip in una nota rivista di New York. Da sempre sogna di potersi occupare di cronaca, ma il suo capo, che è maschilista e misogino, le permette di scrivere solo articoli di gossip, frivoli e leggeri. Deve inoltre ancora superare la fine della sua storia con Elijah. Nonostante sia ancora innamorata di lui, è determinata a dimenticarlo.

Elijah è un uomo politico di spicco, candidato alla presidenza degli Stati Uniti, che ha dedicato gli ultimi anni a quel momento, per onorare la promessa fatta in punto di morte. Il rapporto con Rebel non è contemplato, perché non in linea con la posizione che ha deciso di ottenere, eppure lei ha smosso in lui sentimenti mai prima provati che lo portano a rischiare di rovinare tutto quello per cui ha lavorato. Quando la relazione rischia di creare problemi, non solo a lui, ma anche a lei, per proteggerla decide di troncarla, pur sapendo di farla soffrire.

“Quando ami, quando ami davvero una persona, sei disposto a tutto pur di non vederla soffrire.”

Dopo l’ennesimo colpo di testa Rebel è convinta che sarà licenziata dal suo capo. Invece inaspettatamente lui la promuove alla cronaca per occuparsi di un caso importante, il processo Dashiell. Nonostante i dubbi sulle vere motivazioni che hanno indotto il suo capo ad assegnarle quel caso spinoso, Rebel è determinata scoprire la verità su quanto avvenuto, sia per cogliere l’opportunità lavorativa che per aiutare le ragazze vittime di Dashiell. Quello che invece non si aspetta è di trovarsi di fronte l’unica persona che pensava di non rivedere mai più. Elijah.

“Quella volta dovevo essere io a mettere dei paletti, e lo avrei fatto se non altro per difendermi da ciò che rappresentava. Un dannato inferno.”

L’arresto di Dashiell, infatti, rischia di compromettere e vanificare tutti i sacrifici fatti da Elijah negli ultimi anni. L’ultima cosa che vorrebbe fare è coinvolgere Rebel in quella storia, ma è l’unica che può salvarlo. Ma per farlo deve fidarsi di lui.

“Chiedimi quello che vuoi” mi esortò lui. “Ti dirò ogni cosa, ma…” sollevò l’indice in direzione dei miei occhi, “tu dovrai promettermi che ascolterai e che cercherai di andare oltre il rancore per provi per me”

La situazione già complicata di suo, lo è ancora di più a causa dei sentimenti che provano l’uno per l’altro.
Riusciranno Rebel e Elijah a vivere il loro amore nonostante tutto?

Considerazioni
L’autrice ha creato una storia avvincente e piena di suspence e due protagonisti ben caratterizzati; Rebel è impulsiva e determinata, una vera mina vagante, mentre Elijah ha un passato che lo ha segnato nel profondo, sente il bisogno di controllare e proteggere chi ama. Il racconto è principalmente raccontato dal punto di vista di Rebel, con solo alcuni capitoli dal punto di Elijah, che permettono al lettore di comprendere meglio la dinamica delle situazioni e le motivazioni che lo spingono a determinate scelte. 
Il ritmo della storia è incalzante e tiene il lettore incollato alle pagine fino alla fine, anche se l’intrigo e l’indagine prevalgono sulla storia d’amore. Lo stile si conferma elegante, incisivo e scorrevole in grado di raccontare varie sfaccettature della psicologia dei personaggi. L’autrice inoltre affronta in maniera delicata ed equilibrata un tema molto delicato, come l’abuso sulle donne.

Consiglio questo romanzo a chi ama le storie con intrighi e suspance. Faccio un grande in bocca al lupo a Monique Scisci per questa nuova avventura e vi auguro buona lettura.

Alessia




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Crash bang wallop" di Laura Rocca