RECENSIONE "Liberiamo le stelle" di Hafzah Faizal

Titolo: Liberiamo le stelle
Autore: Hafsah Faizal
Editore: Mondadori
Prezzo ebook: 9.99 €
Genere: Fantasy


La battaglia su Sharr è finita. L'Arz è caduto. Altair è stato fatto prigioniero, ma il suo piano per restituire la magia a tutta Arawiya non è ancora fallito: Zafira, Nasir e Kifah sono infatti diretti a Rocca del Sultano, decisi a riportare i cuori delle Antiche Sorelle nei minareti di ogni califfato. Ma sono a corto di risorse e di alleati, e nel regno si teme il ritorno del Leone della Notte.

Buongiorno Librose,
Oggi vi parlo di "Liberiamo le stelle" volume conclusivo della dilogia #LeSabbieDiAirwaya di Hafzah Faizal. Se vi siete perse la recensione di  #Catturiamo la fiamma, clicca qui. Ringrazio la Mondadori per la copia ARC. 

L'inizio del libro è un pò lento. La zurma si sta riorganizzando sulle prossime mosse da seguire dopo aver lasciato indietro Altar e perso uno dei 5 cuori. Anche i nostri protagonisti si sono allontanati dopo le parole di lui: "Non significa nulla". Ma questa situazione inizia a pesare a tutti e due finchè.. 

«Non dicevo sul serio» disse Nasir in un soffio, come se il suo cuore avesse deciso che era stanco di dare ascolto alla sua testa dura.
«Non dicevi sul serio… riguardo a cosa?» Nasir provò invano a fermare i fiotti d’ombra che gli colavano dalle dita. Com’è che parlare gli risultava impossibile, mentre sguainare una lama e recidere la vita di qualcuno non lo era? “Perché la lingua ferisce più della spada.” Inspirò piano, si portò una mano alla nuca. Poi la lasciò cadere. «Quello che ho detto su Sharr. Che…che non significava nulla.» Solo dopo averlo detto riuscì a guardarla di nuovo. In tempo per vedere gli occhi di lei posarsi sulle sue labbra, scendere sul qamìs di lino rosso cupo e risalire. «Cosa significava, allora?» “Tutto” avrebbe voluto dirle, ma si sentiva la gola stretta dalla paura, da tutti i sentimenti soffocati per anni. Capì di essere stato uno sciocco a dire ciò che le aveva detto.

Forse ci siamo dai! 
Ci saranno dei colpi di scena, delle scelte drastiche che ci lasceranno un pò perplessi dettate dall'amore o dalla paura di esso. 

«Siamo una zumra. Abbiamo catturato la fiamma insieme, abbiamo trovato la luce nell’oscurità, ma siamo ben lontani dall’aver finito l’opera, laa? Adesso scateniamo quella luce. Liberiamo le stelle, spezziamo l’oscurità che ci tiene prigionieri e riportiamo il mondo allo splendore di un tempo.»

Ecco il senso dei titoli dei due volumi che coincide con la missione della zumra.(churma)

Considerazioni
Ho amato questo volume e non vi dico quanto ho pianto. Arrivata quasi alla fine volevo lanciare il libro per aria, ma mi sono ricordata in tempo quanto era bello per rovinarlo. Le scelte dei protagonisti le ho trovate in linea con il loro carattere. 
Questo romanzo mi ha fatta sognare, non solo sull'amore ma mi ha dato speranza per un mondo migliore, nel non arrendersi e nel cercare di dare un futuro migliore al pianeta. 
Questo romanzo racchiude l'essenza della vita: l'amore, la famiglia, l'amicizia, i sensi di colpa, tradimento, onore, giustizia, desiderio, senso di inadeguatezza, di non essere abbastanza... 
Sapranno i nostri protagonisti gestire queste emozioni e fare le scelte giuste?  "Prima del cuore viene l'onore, disse la ragazza" 
In questo volume abbiamo 3 POV, quello di Altair, oltre ai protagonisti. Suggerimento per l'autrice, non pretendo uno spin off su Altair ma almeno un freebie, una novella su di lui? Se lo merita, no? 
Un appunto, avrei preferito che il glossario fosse all'inizio e non alla fine perché aiuterebbe nella comprensione del testo e forse molti come me all'inizio hanno dato per scontato che non ci fosse il glossario. 
Consiglio la lettura a chi ama l'ambientazione araba  e vuole una storia appassionante e magica. 

A presto,
XoXo
Jenny K. 


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Un tè con Mrs. Brown" di Simona Fruzzetti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io al posto tuo" di Valentina Torchia

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey