RECENSIONE "Better - Dannazione" di Carrie Leighton

Titolo: Better - Dannazione
Autore: Carrie Leighton
Editore: Salani Editore
Genere: NA 
Prezzo ebook: 9,99 €
Serie: Better #2



Non esiste luce senza ombra. Non esiste amore senza dolore. Per Thomas e Vanessa amarsi non è mai stato facile. La loro storia è sempre in bilico fra estasi e dannazione, sospesa in un equilibrio instabile. Non bastano un cielo stellato da contemplare o una casetta sull’albero in cui rifugiarsi, il sentimento che li lega vive di notti infuocate e gelosia feroce, scintille di romanticismo e incomprensioni che paiono insormontabili. Dopo aver rischiato di perdersi, però, le cose sembrano aver preso finalmente a girare per il verso giusto. Per la prima volta Thomas accetta di mostrarsi vulnerabile e svela a Vanessa quali fantasmi lo perseguitano. Nel suo passato, infatti, c’è uno strappo, una tragedia che lo ha reso il grumo di rabbia e dolore che è oggi, un’anima spezzata incapace di legarsi. Eppure nemmeno questa ritrovata vicinanza sembra essere sufficiente, perché la sofferenza che lo attanaglia è troppo profonda. Mentre Thomas è prigioniero di una spirale autodistruttiva, Vanessa e Logan tornano a frequentarsi. Il ragazzo non si è mai rassegnato alla fine del loro rapporto ed è pronto a starle ancora accanto, dandole il sostegno che merita. È in lui la risposta a tutte le domande di Vanessa, nei suoi modi gentili e nei suoi gesti premurosi? Può esistere il lieto fine per due cuori in collisione?

Buongiorno Librose,
Oggi vi parlo del secondo volume della trilogia Better di Carrie Leighton.
Ho letto il primo volume quest'estate incuriosita dal successo che aveva riscosso nel Booktok. 
Una volta finito volevo subito leggere il sequel ma ovviamente non c'era.

Vi confesso che quando ho iniziato a leggere "Better- Dannazione" avevo un vuoto di memoria su quello che era successo nel primo volume ma la sensazione dell'angst era rimasta. Non fateci troppo caso alla mia memoria, sono  #LadySmemo.

Considerazioni
Nonostante l'ho letto in formato cartaceo, sapete che ci metto più tempo, l'ho divorato in 3/4 giorni.

All'inizio il personaggio femminile non mi stava molto simpatica. È la classica ragazza che si attacca emotivamente subito al ragazzo "sbagliato". È insicura anche se cerca di nasconderlo e tenta in tutti i modi di fare da crocerossina. 

Lui invece è avvolto da un alone di mistero e un po' "sfigato", diciamocelo. Nonostante si confida con Vanessa su quello che più gli pesa nel cuore, ho la sensazione che nasconde altro... Nel prossimo vol ci vorrebbe proprio un suo POV.

"Al contrario, io non voglio che tu sappia nulla. Perché davanti alla verità, non mi guarderesti più allo stesso modo. Mi vedresti per quello che sono Ness, non ti piacerebbe affatto."

Invece verso la fine lei mi è piaciuta e lui no. Avrei voluto darle il cinque e dirle: "brava ragazza, così si fa."  
Due ragazzi con un passato difficile, hanno la base per poter costruire qualcosa di bello e solido insieme?

Non vedo l'ora di leggere il sequel. Magari inizia con un pov di Thomas.

Consiglio la lettura agli amanti del genere YA con angst.

Alla prossima,
Xoxo 
Jenny K. 


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La piccinina, di Silvia Montemurro

RECENSIONE - Il libro delle storie a lieto fine, di Sally Page

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola