RECENSIONE "Sinner - Un peccatore" di Sierra Simone

Titolo: Sinner - Un peccatore

Autore: Sierra Simone

Editore:  Hope Edizioni

Genere:  Erotico

Prezzo: 

Serie: Priest #2


Non sono un brav’uomo e non ho mai finto di esserlo. Non credo nel bene o in Dio, né nel lieto fine, a meno che non sia stato pagato in anticipo.

In che cosa credo? Soldi. Sesso. Macallan 18.

Esistono parole per descrivere gli uomini come me… playboy, donnaiolo, dongiovanni.

Mio fratello, che era un prete, ne usa solo una.

Peccatore.


Buongiorno lettori, oggi vi parlo di "Sinner - Un peccatore", Sierra Simone ci riporta nella famiglia Bell, dopo aver conosciuto e amato Padre Bell, ora conosceremo Sean il fratello maggiore di quest'ultimo.

Sean a differenza di Tyler è un latin lover, uno scapolo d'oro che ha impiegato tutta la sua vita per scalare quella società che tanto ha ammirato e di cui ora ne fa parte. Dopo la morte della sorella che ha segnato tutta la famiglia, a differenza di Tyler, Sean ha perso completamente la fede, rinnegando quel Dio che ha abbandonato sua sorella e la sua famiglia. Ora per lui l'unica cosa che contano sono le donne e i soldi. Ed è proprio a una festa che Sean incontra la ragazza più bella che abbia mai visto. Bastano pochi attimi, un solo bacio per scatenare in lui qualcosa che non aveva mai provato prima. Non sa niente di questa ragazza... ma in realtà la conosce benissimo. Sono passati solo tanti anni dall'ultima volta che l'ha vista, lasciandola bambina e ritrovandola oggi donna. 

"Di nuovo quel sorriso, Cristo. Potrei guardare quella bocca passare da un broncio delizioso a un sorriso enorme e viceversa per il resto della mia vita." 


Zenny non è altro che la sorellina minore del suo migliore amico, ormai è cresciuta, ha 15 anni in meno di lui ed è pronta a cominciare una nuova vita e a diventare una sposa di Cristo. Tutto ciò è naturalmente un vincolo per Sean che ha più di un motivo per stare lontano dalla ragazza. Eppure sarà proprio lei a bussare alla sua porta con una richiesta insolita, sconvolgente ma a cui Sean non riesce alla fine a ignorare. Nonostante tutti i suoi vani tentativi di stare lontano dalla ragazza alla fine acconsente a quella sua sconvolgente ma allietante richiesta.

Come farà Sean a tenere nascosto questo segreto? Come farà a mentire al suo migliore amico? Ma soprattutto come farà a tenere a bada i sentimenti quando in lui tutto urla di starle lontana? Riuscirà mai dopo i 30 giorni a lasciarla andare al suo destino?

Una storia erotica all'ennesima potenza ma che non tralascia i sentimenti, la fede, l'amicizia, la malattia  e i veri principi. 

Temevo di trovare quasi una copia di Padre Bell ma a ruoli invertiti e invece sono rimasta piacevolmente colpita. L'autrice è stata in grado di scavare a fondo nei nostri protagonisti, dialoghi sulla fede e i vari temi trattati dimostrano gran maturità. La parte hot come al solito è una caratteristica tutta dell'autrice eppure non sfocia nel volgare nonostante la delicata tematica e ambientazione.

Lo consiglio a chi non si lascia scandalizzare, a chi ha già conosciuto la serie ed è curiosa di conoscere il resto della famiglia, come me. E a chi cerca una storia sensuale ma che tratta anche dei temi importanti.

Buona lettura. 

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - Daisy Haites. Spara dritto al cuore, di Jessa Hastings