BLOG TOUR 1° TAPPA Personaggi "Semplice come fare le scelte sbagliate" di Stefania Da Forno


Titolo: Semplice come fare le scelte sbagliate
Autore: Stefania da Forno
Editore: Delrai Edizioni
Genere: Romance
Data Pubblicazione: 25 Ottobre
Formato: ebook e cartaceo
Pagine: 368
Prezzo: 3,99 e 16,50
PREORDER

Cercare la perfezione era una battaglia persa; troppe delusioni, troppi sbagli. In una città così ricca di scelte era più facile fare quella sbagliata, piuttosto che quella giusta. Perciò, dopo lunghe riflessioni, avevo deciso di accontentarmi e non cercare più il meglio, l’uomo che sarebbe arrivato al gradino più alto. Bastava che fosse appena divertente, abbastanza carino ed educato a sufficienza per frequentarlo. Fino a quel momento, però, non avevo trovato nessuno con quelle caratteristiche. Dannata sfortuna. Mackenzie è un avvocato di successo alla ricerca del vero amore. Ormai però sembra aver perso le speranze. Il principe azzurro non esiste e la vita è difficile, soprattutto perché i rapporti uomo-donna non sono mai facili come sembrano. Gli uomini sono bugiardi, spesso interessati soltanto a storie passeggere e poco inclini all’impegno, disattenti anche quando affrontano un discorso dei più semplici. Perciò Mac si odia quando prova un’improvvisa attrazione per l’ultimo uomo verso credeva di poterla provare, conosciuto all’addio al nubilato della sua migliore amica. Lui è un muratore, padre single, tatuaggi sul corpo statuario e sciupafemmine incallito. Non c’è niente che sembra accomunarli, tranne la passione passeggera, travolgente e unica come nessun’altra sensazione mai sperimentata. Ma Reeve non è diverso dagli altri, pensa prima a se stesso, prima alla sua vita carica di responsabilità, e poi a lei. Un romanzo in cui la vita si svela per quello che è realmente: una serie infinita di scelte che ci rendono quello che siamo. Sembra semplice decidere, ma siamo sicuri che non sarà la scelta sbagliata?

Stefania Da Forno nasce nel 1986 in un paesino del Veneto, immerso nelle Dolomiti. Diplomata in lingue straniere, non ha frequentato l’università, forse perché non sapeva ancora quale strada prendere. Casalinga disperata, ha scoperto la passione per la lettura e la scrittura alla soglia dei trent’anni e ce la sta mettendo tutta per non deludere se stessa, e la sua famiglia. Adora la pizza e ogni genere di film. Asociale di natura, preferisce una serata a casa bevendo camomilla, piuttosto che scatenarsi in una discoteca rumorosa. Ha tre figlie, di cui una con le zampe e un marito che la sopporta da una decina d’anni. Odia le persone maleducate, ma ancora di più la sabbia tra le dita dei piedi.


Con piacere apriamo il Blog tour dedicato a "Semplice come fare le scelte sbagliate" di Stefania Da Forno con la tappa Personaggi!!!


PERSONAGGI
Un pizzico di romanticismo mescolato a un’abbondante dose di cinismo. Un piangersi addosso senza darlo a vedere. Mollare ancora prima di provare. Se questi sembrano aspetti a te affini, allora andrai d’amore e d’accordo con Mackenzie Adams, la trentenne senza speranze. Colei che dice di volersi accontentare, ma poi, in fondo, non ci riesce. Perché la mediocrità non ha sapore, dopo un’abbuffata di spettacolarità. Ma qualche pregio lo ha anche lei, sotto quella coltre di incertezze.










Un marcato senso del dovere e un’istintività primordiale sono la combinazione vincente se il tuo nome è Reeve Harvey.
Altruista e un po’ tontolone (come la maggior parte del genere maschile) non si tira indietro quando il dovere chiama.
Incapace di voltare le spalle a chi ha bisogno, ha sempre il consiglio giusto per qualsiasi tipo di problema, ma, come da copione, non riesce a risolvere i suoi. Così irritante da far resuscitare l’aggressività a un monaco buddista, dovrebbe imparare a tirar fuori le palle più spesso, oltre che a mostrare i muscoli.







Liam Butler tutto è tranne che uno sprovveduto. Risoluto e sicuro di sé, sceglie le sue vittime con maniacale attenzione.
Ogni tanto sbaglia mira, e qualche volta la preda risulta poco  stimolante, ma non è uno che si perde d’animo. Quello che ha, lo ha ottenuto con fatica e dedizione e non si fa abbattere da una misera sconfitta. Combatte finché uno dei due non ha perso tutti i denti. Leale e generoso, non cerca l’amore facile, ma quello eterno.



Ivy Wyatt è un mondo a parte. All’apparenza una biondina superficiale, ma sotto tutto quel trucco e vestiti scintillanti da centinaia di dollari, si nasconde una bambina che non ha mai vissuto una brutta esperienza. Troppa protezione rende più vulnerabili. Disinibita e sempre con la battuta pronta, è croce e delizia di ogni uomo pensante. All’oscuro di cosa sia un rifiuto, passa le sue giornate su un altro livello, come un unicorno in una mandria di stalloni.















Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni