RECENSIONE - "Leader" di Aurora Pinelli

Titolo: Leader
Autore: Aurora Pinelli
Editore: Over the Rainbow - PubMe
Genere: Romance M/M
Data di uscita: 16 giugno 2023
Pagine: 190
Prezzo eBook: 2,99€ 
Prezzo cartaceo: 12,90€
Serie: autoconclusivo

La squadra di basket del liceo classico Ludovico Ariosto vanta, da tre anni a questa parte, il capitano più determinato e carismatico che abbia mai avuto: Simone Vitale. Bello da mozzare il fiato e consapevole di esserlo, Simone è convinto che non esista niente che possa mettere in discussione la sua virilità, ed è pronto a dire lo stesso dei suoi compagni. Invece deve ricredersi quando, trascinato in un gay bar dalla sua migliore amica, riconosce proprio uno di loro, Fabrizio Silvestri.
Per Simone è impensabile che un ragazzo simile – popolare, sportivo e oggettivamente affascinante – possa essere gay, eppure è la verità.
Piano piano, però, il segreto si fa sempre più ingombrante nella sua mente e ne diventa ossessionato: è davvero odio quel sentimento che lo mette a disagio ogni volta che Fabrizio è nei paraggi? Ora che tutto ciò che ha sempre creduto di essere è stato messo in discussione, Simone dovrà ripartire da zero per capire chi è e prendersi ciò che vuole davvero.
Aurora Pinelli ha 21 anni, vive in provincia di Catania e studia Lettere Moderne. Ha sempre sognato di pubblicare un romanzo e dall’età di tredici anni scrive storie su Wattpad, dove ha piano piano creato la sua affettuosa community. Legge soprattutto fantasy e storie d’amore, è appassionata di yoga e spiritualità. In futuro le piacerebbe insegnare, continuare a scrivere e viaggiare molto.

Buongiorno a tutti, oggi vi parlo di un libro che ho avuto il piacere di leggere in anteprima, si tratta di "Leader" di Aurora Pinelli, edito dalla collana Over the Rainbow di PubMe, che ringrazio per la copia ARC digitale.

I protagonisti hanno tra i 17 e i 18 anni, frequentano il liceo classico e a fine anno si prospetta la maturità, uno spartiacque tra l'età adolescenziale e quella adulta. Sanno chi sono, il contesto in cui vivono, chi frequentano e pensano di avere il mondo ai loro piedi, ma è proprio in questa sicurezza che le prime crepe si aprono e gettano tutto nello scompiglio.

Simone è popolare, sicuro di sé, ha un carattere forte ed è pronto a lottare per difendere i valori in cui crede, tra questi l'amicizia che per lui è fondamentale.

Fabrizio è uno studente irreprensibile, un giocatore di tutto rispetto, ma non sfrutta il proprio potenziale per attirare amicizie o imporsi sugli altri. Anzi, è schivo e sono in pochi a poter dire di conoscerlo veramente.

In un luogo nuovo per Simone, ma famigliare per Fabrizio, avviene l'incontro che permetterà ai due ragazzi di conoscersi davvero, ma per farlo dovranno far cadere i pregiudizi e saper ascoltare per primi loro stessi.

Considerazioni

È il primo libro dell'autrice e a prima vista la trama potrebbe sembrare scontata, ma fin dalle prime pagine sono stata coinvolta dal suo modo di scrivere che risulta chiaro, diretto e molto semplice da assimilare. Cosa che mi ha portata a interessarmi a tutti i personaggi che appaiono e alle loro storie. La narrazione è in terza persona al passato, cosa che permette al lettore di vivere la scena a 360 gradi.
Questo libro parla di amore, di amicizia, di famiglia, ma anche di pregiudizi, paure, bullismo e malattie. È stato come riaprire una porta sull'adolescenza e rendermi conto che non era così rosea come i ricordi l'hanno resa. Un tuffo nel passato per alcune delle problematiche trattate e un punto focale su quelle che non ho vissuto in prima persona, ma che i personaggi vivono e subiscono.
C'è molta introspezione e analisi personale che si fondono con il quotidiano e con i dialoghi. Tutto questo crea un'atmosfera intima e al contempo intensa.
Faccio i complimenti ad Aurora Pinelli che ha trovato la giusta chiave per narrare questa storia che si è rivelata articolata e ben gestita nei vari elementi che la compongono.
Ne consiglio la lettura a chi piace il genere e anche a chi vuole avvicinarsi ai libri mm e desidera una narrazione incentrata sui sentimenti. 

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE "Deviant" di Ellie B. Luin

REVIEW TOUR - RECENSIONE "Jaded" di Robin C.

RECENSIONE - Il narratore di storie, di Rita Nardi

RECENSIONE - La sposa gitana, di Carmen Mola

RECENSIONE - La piccinina, di Silvia Montemurro