RECENSIONE - "Intesa coniugale" di Danilo Runfolo


Titolo: Intesa Coniugale
Autore: Danilo Cristian Runfolo
Editore: Delos Digital – Collana Senza Sfumature
Genere: Racconto Erotico
Prezzo Ebook: € 2,99
Pagine: 63
Serie: Trame Coniugali
#1 – Intesa Coniugale
#2 – Tempesta Coniugale (24/04/2018
#3 – Tregua Coniugale (29/05/2018)

In una coppia con una forte intesa sessuale e un disagio economico incalzante, il marito trova il modo di sprigionare l’erotismo della moglie e farne fonte di scoperta e guadagno, sfidando i tabù delle relazioni tradizionali e quelli, ben più radicati, dei confini morali.

Fabio e Laura sono sposati da dieci anni: hanno l’amore, l’intesa, la stabilità di un rapporto sincero che li lega saldamente e che permette loro di far fronte a ogni difficoltà, specie economica.
Qualche volta il bisogno è una fonte di energia grezza dal quale attingere a piene mani per alimentare sogni, a patto che si abbia il coraggio di avvicinarsi a esso con determinazione.
E a Fabio il coraggio non manca, specie quello di sfruttare la dirompente sensualità della moglie per costruirci attorno il loro gioco più osceno, scoperto per caso in una piazzola di sosta ch’era stata una sfera di cristallo con dentro il futuro: un’intimità condivisa con altre persone.
Ma le soluzioni facili non sono mai medaglie a due sole facce. Fabio e Laura potrebbero vincere il loro futuro sognato da sempre, o perdersi  tra le pieghe inattese di quelle banconote sporche.


Danilo Cristian Runfolo, nasce a Messina il 24 Marzo 1972. Il suo primo romanzo, dal titolo“REWIND” viene pubblicato nel 2002 (collana Orizzonti, Montag Edizioni). Con Delos Digital ha pubblicato, nella collana Senza Sfumature, il racconto erotico M/M “CENTO PASSI” e la trilogia erotica “TRAME CONIUGALI”, di cui il terzo in uscita a maggio 2018. Ha scritto diversi racconti brevi e un romanzo erotico autoprodotto, tra cui “IO SONO VALERIA – UNA PUTTANA”  (Eros Cultura, 2017), e “LUI È INFINITO”, genere narrativa/storie vere (GDS Editrice, febbraio 2018).
La sua scrittura è sempre accompagnata da una nostalgica vena sentimentale figlia di quel crudo guardarsi dentro che ritiene vitale. Dice di sé: “scrivere è l'unico moedo che ho per parlare a me stesso senza il bisogno, né il peso, di guardarmi allo specchio; ed è anche il modo migliore per dar voce ai personaggi peggiori, persino di me”.

Pagine autore:
Blog: https://criss.altervista.org
Facebook: Danilo Cristian Runfolo
Twitter: @Il_Pasolino
E-mail: criss@riseup.net



Bentornati, oggi ho il compito di parlarvi di un libro che decreta  l'inizio della collaborazione con la Delos Digital, si tratta di "Intesa coniugale" di Danilo Runfolo facente parte della Collana Senza Sfumature.

Fabio e Laura sono una coppia moderna, molto affiatata, che si trova alle prese con i problemi economici dovuti alla perdita del lavoro, da agiata famiglia con a disposizione soldi da spendere in viaggi, regali e tanta tranquillità, si ritrovano ad avere un lavoro precario e a dover fare lavori umili: Fabio si dà da fare con piccoli lavori manuali che gli permettono di racimolare pochi spiccioli, questo lo rende irrequieto e lo fa sentire non all'altezza, un uomo a metà; Laura, per ovviare a questi problemi economici, ha iniziato a fare dei lavori socialmente utili presso delle anziane signore che hanno bisogno di assistenza. Un lavoro che per lei è una risorsa per affrontare le spese quotidiane ma non è di certo il lavoro che desidera fare o che la soddisfi.

Qualche volta mi sembra così arreso all’impossibilità di migliorare la nostra vita che i suoi trentaquattro anni sembrano, dentro, molti di più. È solo questo che vuole, cambiare le cose, così come lo voglio io. Sono in debito con lui; mi ha già salvata una volta.

Altre coppie al loro posto avrebbero probabilmente iniziato ad avere problemi di affiatamento questo a loro non succede, in quanto oltre a un amore profondo che entrambi alimentano c'è anche una forte Intesa sessuale che li tiene uniti. È la fiamma del desiderio a tener compatta la coppia anche nelle avversità. A dare il punto di svolta è Fabio che, trovandosi con parecchio tempo libero, inizia a fare delle ricerche online in siti d'incontro. Si apre così un'idea per migliorare la situazione ma il punto cruciale è riuscire a coinvolgere Laura in questo espediente.

Vedo una candela prendere forma all’orizzonte, la sovrasta una fiammella bassa di un arancione pallido, tremolante e incerta sotto un cielo nero, in balia di un vento gelido che ora pare mischiarsi a un monsone improvviso che potrebbe spegnerla del tutto. È il nostro amore, stretto in una morsa fatta di improbabili ganasce: una fredda come il disagio economico, l’altra rovente come ciò che tra noi potrebbe sbocciare o, peggio, frapporsi.

Questa idea altro non è che mettere in vendita la propria sfera sessuale a persone ricche che hanno desiderio di trasgredire e di realizzare i propri desideri. 
Fra alti e bassi la coppia inizierà un percorso che li vedrà uniti ma sul limite del precipizio. 

Considerazioni

Devo ammettere che le storie erotiche, così spinte, non sono propriamente le mie preferite. Quando è arrivato questo libro ero titubante se leggerlo o meno ma siccome mi piacciono le sfide, ho deciso di farlo. Mi sono trovata di fronte a una storia certo forte ma ben scritta, dove i personaggi, grazie ai POV alternati e alla prima persona si raccontano e dove effettivamente questa intesa sessuale ha un forte peso in tutta la storia. Le scene sessuali sono descritte nei dettagli e il linguaggio è crudo, non sono ammesse mezze misure. Per gusto personale queste non le ho apprezzate del tutto.
Devo però riconoscere che sono necessarie per dare l'adeguato impatto alla scelta fatta dai due protagonisti e sostenere le varie situazioni.
Grazie ad alcuni ricordi e riflessioni si aprono degli scorci sul passato di entrambi i personaggi e questi aiutano a conoscerli e capirli.
La lettura è veloce e coinvolgente, come ho già accennato, ogni tanto brutale, devo però riconoscere che l'autore ha uno stile che invoglia alla lettura.
Buono lo studio dei personaggi e della trama, buono il lavoro di editing e correzione.
Devo ammettere che, nonostante qualcosa non mi abbia soddisfatta del tutto, ho la voglia di scoprire come evolverà la trilogia.
Faccio i complimenti all'autore e mi auguro che alcuni dettagli che mi hanno intrigata siano dovuti a una scelta consapevole e non da una casualità della trama.
Siccome voglio verificare alcune cose, andrò coi piedi di piombo nel giudizio, il mio voto è un buono, 3.5 libri.
Ne consiglio la lettura a un pubblico adulto, consapevole di trovarsi di fronte a un libro erotico.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni