RECENSIONE "Sotto Scacco - Il gioco degli opposti" di Teresa Greco

Titolo: Sotto Scacco- Il gioco degli opposti
Autore: Teresa Greco
Editore: Self publishing
Genere: Romanzo erotico
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo: € 14,44
Data pubblicazione: 09/12/2016
Pagine: 588
Serie: La trilogia degli scacchi #1



Bianco e nero. Chiaro e scuro.
Sfumature diverse di un solo colore. Possono due persone totalmente diverse condividere un unico corpo?
Questo è quello che succede a Nicole alias Regina Bianca donna timida e impacciata di giorno e disinibita e lussuriosa di notte. Due mondi diversi, due anime diverse. Quello perfetto di Nicole e quello oscuro di regina Bianca. Ma che succederebbe se l'oscurità si scontrasse con la perfezione? Se il cuore si trovasse improvvisamente a battere per due uomini diversi: Alex di giorno e Torre Nera di notte.
Tra segreti, bugie e identità nascoste, queste vite parallele si intrecceranno, si fonderanno fino a confondersi del tutto. Ma chi rimarrà alla fine? E chi sceglierà Nicole?
***ATTENZIONE***
IL ROMANZO CONTIENE ALCUNE SCENE EROTICHE CHE POTREBBERO
URTARE LA VOSTRA SENSIBILITÀ'.
La trilogia degli Scacchi:
"Sotto Scacco - Il gioco degli opposti" (dicembre 2016)
"Scacco Matto - Io ho scelto noi" (giugno 2017)
"Scacco alla Torre - Il ricordo di noi" (febbraio 2018)


Cari lettori, parliamo del romanzo di Teresa Greco, Sotto Scacco, primo volume della "Trilogia degli scacchi". La protagonista è Nicole, una ragazza che per far fronte a bisogni economici ha deciso di intraprendere una carriera particolare all’interno di una casa di piacere, la Chess House. In questo mondo lei non è Nicole, ma La Regina Bianca e nessuno dei suoi colleghi conosce la sua vera identità. In realtà nessuno si conosce davvero nella Chess House, ognuno viene identificato con un pezzo della scacchiera. I ruoli e nomi non sono assegnati a caso, ma rispettano una gerarchia proprio come nel gioco degli scacchi. Tra i vari pezzi che ci sono nella Chess House, quello più interessante è sicuramente Torre Nera, con cui Nicole ha un rapporto molto difficile. Un evento li porta ad avvicinarsi e Nicole comincia a sentirsi attratta da lui, sia fisicamente che mentalmente. Torre Nera è talmente schivo e misterioso che Nicole brama saperne di più. E poi è ovviamente bellissimo.

“Ebbene sì, saluterò anche il mio collega. Ormai ci siamo ridotti a essere niente di più di due persone che lavorano sotto lo stesso tetto. Il nostro rapporto si è talmente consumato che non ci mettiamo più nemmeno a battibeccare. Siamo solo i fantasmi di una vita passata. Alla luce di una situazione così favorevole, mi piacerebbe tanto poter affermare che sarà più facile per me non vederlo più, che in futuro non mi mancherà o che non ripenserò mai più al taglio dei suoi occhi, al suo fisico mozzafiato o al suo caratteraccio, che in fondo tanto mi attraeva. La verità è che mi mancherà eccome. Ma arriva un momento della propria vita in cui bisogna crescere e smettere di inseguire i belli e dannati, quando si può avere un uomo dolce e innamorato”

I sentimenti di Nicole si scombussolano quando incontra Alex, un uomo anch'esso misterioso, ma gentile, tenero e premuroso, che sembra avere delle difficoltà a esternare completamente e fisicamente i suoi sentimenti.

“Perché non riesco a essere umano nemmeno quando soffro per la donna che amo? In cosa mi sono trasformato? “Sei vuoto dentro e come ho già detto prima, merito di meglio” Forse ha ragione lei, Nicole ci aveva visto lungo e io lo stavo realizzando solo adesso. Sono diventato un involucro vuoto, una specie di mostro incapace di lasciarsi andare e far emergere il suo lato più umano. Sono quel bizzarro uomo che dice di amare qualcuno e poi non sembra nemmeno in grado di disperarsi per amore, come farebbero tutte le persone normali.”

Nicole si sente divisa in due, si possono provare sentimenti così forti per due uomini così diversi?

“Posso promettere una cosa del genere? A chi sono disposta a rinunciare dei due? Anche se la mia mente è confusa, il mio cuore in fondo lo sa. Me lo ha fatto capire nel momento stesso in cui sono uscite le prime gocce di dolore.”

Nicole dovrà mettere ordine nel suo cuore e nella sua vita per uscire da questo labirinto e nel farlo scoprirà la verità su questi due uomini tanto diversi, eppure simili.
Siamo di fronte a un romanzo erotico con lievi tinte dark, che notiamo soprattutto alla fine. L’idea di una casa del piacere che si basa sul gioco degli scacchi mi è molto piaciuta, anche la storia in sé per sé è molto intrigante. Devo dire che dopo un po' riusciamo a intuire il mistero che si cela dietro i protagonisti maschili, ma la parte finale mi ha spiazzato. Non me l’aspettavo. All’inizio ho faticato un po' per immedesimarmi e per farmi coinvolgere, ma poi la storia si è fatta davvero interessante. La narrazione è quasi tutta dal punto di vista di Nicole, ma alcuni capitoli dal punto di vista maschile ci aiutano a capire molte cose. Le scene erotiche sono descritte molto bene, e con diversa intensità in base al contesto. Alcune sono forti, ma non sfociano mai nella volgarità. Nonostante alcuni momenti non troppo coinvolgenti, si è rivelata una lettura davvero piacevole, dove i risvolti piscologici, che come avrete ormai capito, a me piacciono tanto, non sono da sottovalutare. La storia della doppia vita di Nicole, divisa tra la vera sé stessa e la Regina Bianca dà un tocco in più, inoltre vi assicuro che i misteri dietro la vita di Torre Nera e Alex sono tutti da scoprire. Il finale aperto ci proietta verso il prossimo capitolo, senza però darci la più pallida idea di cosa accadrà.
Insomma, un romanzo che consiglio a tutti e che valuto con un 4/5.

Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino