RECENSIONE REVIEWS PARTY "Restless" di Emma Altieri

Titolo: Restless
Autore: Emma Altieri
Genere: Romance - sportivo
Editore: Self - publishing
Data di pubblicazione: 26 marzo 2018 -Ebook & Cartaceo-Cover book artist: Sherazade Digital Art

LINK ACQUISTO

Dove eravamo rimasti? Jamie sta per prendere la decisione più difficile della sua vita mentre Ryan è ignaro di tutto, soprattutto del fatto che lei sia incinta. 
Una lontananza forzata metterà a dura prova il loro amore. 
Sorgeranno nuovi ostacoli e nuove incomprensioni e un incontro/scontro, del tutto inatteso, segnerà il loro futuro.
Riusciranno, nonostante tutto, a far sopravvivere il loro amore?
Ryan, Jamie e la loro strampalata e allargata famiglia, vi aspettano sulla pista per il capitolo conclusivo della duologia di Adrenalin-The Smartness Series. 



Emma Altieri è uno spirito libero, sempre in cerca di una meta definitiva per mettere radici. Nasce in Italia, al nord, ma poi viaggia per gran parte della sua vita fino a quando conosce quello che ora è suo marito e decide di fermarsi. E’ sempre stata attratta dalla scrittura, fin da bambina. Negli anni dell’adolescenza ha scritto numerose poesie in cui ha racchiuso tutti i suoi sentimenti. In età adulta ha deciso di mettere alla prova le sue capacità iniziando con brevi racconti e FanFiction su EFP fino a decidere di buttarsi nel mondo del self-publishing e provare a pubblicare i suoi romanzi, rimasti per anni racchiusi nei cassetti.
Il 25 settembre del 2017 ha autopubblicato “Adrenalin” (Smartness Series), il suo romanzo d’esordio, primo di una duologia.
Il 20 ottobre del 2017 uscirà, sempre in self-publishing con  “Scars – Frammenti di noi” scritto a quattro mani con Catherine BC.
Il 26 marzo 2018 il capitolo conclusivo della The Smartness Series, Resteless.


Bentornati su Opinioni Librose, oggi per la nostra tappa del Review Party, vi parlo del secondo romanzo di Emma Altieri "Restless"
Siamo rimasti con Jamie incinta e Ryan ignaro di tutto.
Jamie deciderà di lasciare la sua città e di non confessare per il momento a Ryan di aspettare un figlio da lui, finchè non risolverà la faccenda con suo padre.
Sì... il padre di Ryan una bella gatta da pelare, un uomo insensibile, privo di morale, che Jamie teme possa impedirgli di avere questo figlio.
Ma Ryan è impazzito, non sa dove sia Jamie, ormai la sua vita è distrutta, non trova nessun senso per andare avanti, e a risentirne e anche il suo lavoro, nonostante abbia degli amici che cercano di aiutarlo.
Chissà come andrà a finire.

Anche questo capitolo, non manca di emozioni forti, la decisione presa da Jamie, non è per niente facile, ma decide di andare via, di lasciare quella parte della sua vita ormai divenuta essenziale per lei, una scelta difficile che le costerà molto.
Ma diventerà madre, e questo suo istinto materno le fa capire che deve proteggere suo figlio anche a discapito della sua felicità.
Sinceramente non ho condiviso la scelta della protagonista, ma indubbiamente per lei questa era la scelta migliore, la strada da seguire.
Forte è il dolore di Ryan dovuto a questa separazione per lui senza alcun senso, senza risposte, solo molte domande, traspare tra le parole di ogni capitolo la sua grande sofferenza.

"Eccola lì la mia scarica di adrenalina: lei. La moglie che ho reclamato per tanto tempo con tutto me stesso, la madre che ho sempre voluto per i miei figli, la donna che ho sognato al mio fianco per gran parte della mia vita. Tutta un’esistenza davanti per poterla vivere al massimo e farmi travolgere da lei, ogni giorno come il primo, in una corsa forsennata sulla pista della nostra vita: insieme."

Ho divorato questo secondo romanzo, devo ammettere che mi è piaciuto più del primo, ci sono degli elementi che mi hanno fatto propendere per un mezzo voto in più.
Ho apprezzato tantissimo, l'inserimento del nuovo personaggio e alcuni capitoli dal suo punto di vista.
Personaggio, ben caratterizzato, e ben inserito nel contesto.
Anche altri personaggi secondari nel primo romanzo, hanno assunto un ruolo decisivo nella trama.
Il romanzo risulta scorrevole, mai noioso, ben scritto, trama ben strutturata.
Consiglio la lettura, e faccio un in bocca al lupo ad Emma!!!

Buona Lettura!!!



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni