REVIEW PARTY - RECENSIONE "La verità che non ti ho mai detto" di Kandi Steiner


Titolo: La verità che non ti ho mai detto
Titolo originale: What he doesn't know
Autore: Kandi Steiner
Editore: Always publishing
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 264
Collana: Ever
Data di uscita: 18 marzo 2021
Prezzo cartaceo: € 10.50
Prezzo ebook: € 3.99
Traduzione: Francesca Gazzaniga



Il matrimonio di Charlie Pierce, giovane maestra elementare, è sempre stato un’unione felice. Lei e suo marito Cameron si sono amati in modo incondizionato, hanno trascorso la vita contando sempre l’uno sull’altro finché un evento tragico non li ha segnati per sempre.

Dopo cinque anni da quel fatidico giorno, la casa che un tempo rappresentava per loro un luogo magico, pieno d’amore e piani per il futuro, adesso è un guscio vuoto, colmo di silenzi e incomprensioni.

Nel loro matrimonio qualcosa si è spezzato: qualcosa che Charlie desidera ricucire, ma che Cameron preferisce ignorare.

Quando a Mount Lebanon torna Reese Walker, il primo amore di Charlie, sentimenti sopiti da anni si risvegliano improvvisamente nei cuori di entrambi. Reese è in grado di capirla, consolarla, di ricordarle la persona che era un tempo.

Ma Charlie è davvero pronta a smettere di lottare per l’uomo con cui ha sognato tutta una vita insieme e gettarsi tra le braccia di Reese, il ragazzo che le aveva rubato il cuore così tanti anni prima?

 

Si dice che ci siano sempre due versioni per ogni storia. Ma di alcune, ne esistono tre. Come i cuori coinvolti.

Buongiorno librose,
Oggi sono super onorata di parlarvi del nuovo romanzo di Kandi Stainer, "La verità che non ti ho mai detto" edito Always publishing. Incontrai l'autrice al #RareRome18 e mi sono fatta autografare "Per il mio amore whiskey", subito regalato. Perciò questo è il primo libro che leggo dell'autrice. 
Mi è piaciuto che la CE ha deciso di mantenere lo stesso stile warmy, cozy della cover originale. 
 
Anche se sapevo che si trattava di triangolo amoroso, era ben evidenziato, mi sono costretta a non leggere la sinossi. Proprio perché Roby mi faceva: "Ma sei sicura che lo vuoi leggere? Hai letto la sinossi?". Che dire, avevo voglia di qualcosa di forte e così è stato.

Se vi piace lo stile #MaiUnaGioia della Hoover e l'angst della Robin C. allora leggetelo. 

Considerazioni
Parte soft raccontando la vita di Charlie dal suo POV. Una vita pressoché piatta, vuota, senza emozioni, se non quello che prova nel suo lavoro: insegnando. Il rapporto con il marito Cameron è freddo da tempo. Lei ci prova in tutti i modi e quando lui le concede una piccola attenzione, lei si illumina. 
Ecco, in momenti come questi avrei voluto dare uno schiaffo a Cam per le briciole di attenzioni che concedeva alla moglie e avrei voluto abbracciare Charlie, mi dispiaceva per lei, non se lo meritava.
Ma poi arriva Reese, il primo amore di lei e mette tutto in discussione.
Lui la ascolta, le dà attenzioni che brama e che merita. La fa sentire apprezzata e desiderata, e quindi è stato subito: "Vaiii Reese. Daje tutta" 

Conoscevo la ragazza dietro gli occhiali, quella con le trecce, quella che non poteva essere troppo diversa dalla donna che era ora la mia collega. Avrei reso Charlie di nuovo felice. Quella era una promessa che avrei mantenuto.

Mentre il loro rapporto progrediva, conoscevo meglio sia Reese che Charlie, ma Cam era rimasto nell'ombra fino alla fine. Quando ho letto il suo POV, qualche dubbio ha iniziato a insinuarsi nella mia mente e mi chiedevo: Ma allora forse non è andata proprio così... Forse ce un'altra spiegazione. Qual è la verità?  

A fine libro ero certa di due cose: 
1. Non volevo essere nei panni di Charlie
2. Avrei letto subito il sequel anche se in inglese.
E così ho fatto.
Ovviamente fare questa recensione senza potervi fare spoiler è durissima. 

Ho provato diverse emozioni. Ho tifato per diversi team. Ho pianto, ho riso, ho sperato, mi sono arrabbiata, amareggiata. Ho amato molto lo stile della scrittrice e il fatto che ci fosse il triplice POV, anche se 1 pov in minoranza per ovvi motivi che capirete.
Capirete anche che dietro a un matrimonio in crisi, nulla è semplice e scontato. Ho semplicemente amato il modo in cui è stato trattato l'argomento: la delicatezza, il dolore, la rinascita. TUTTO.
Il sequel arriverà ad Aprile e lo leggerò insieme a voi, di nuovo. Lo so, sono masochista, però sono convinta che leggendolo in italiano mi trasmetterà di nuovo qualcosa. 
Che dire. Entra sicuramente nella mia lista #BestBooks21. Super consigliato a tutti! Anche a Roby, la lady #HappyEnding4Ever.  
Ah non dimenticatevi le istruzioni per l'uso:
Munirsi di Xanax e fazzoletti. 

Alla prossima,
XoXo
Jenny K.


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni