RECENSIONE "Promised" di Kiera Cass

Titolo: Promised
Autore: Kiera Cass
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo ebook: 8.99 €
Genere: Distopic fantasy
Data pubblicazione: 26/05/2020
Serie: Primo vol

ORDER


L'AMORE È UNA PROMESSA CHE NON SEMPRE SI PUÒ MANTENERE.

Come tutte le ragazze che vivono nel castello di Keresken, Lady Hollis Brite sogna di fare innamorare di sé Jameson, l'affascinante re del regno di Coroa, che sposandola la renderebbe non solo regina, ma una vera e propria leggenda. Quando, inaspettatamente, il giovane regnante si accorge di lei e comincia a corteggiarla con doni stravaganti, Hollis è incredula e lusingata dalle sue attenzioni.
Ben presto, però, si rende conto che essere la prescelta non è il sogno che immaginava, soprattutto nell'istante in cui incrocia i penetranti occhi azzurri di Silas, un ragazzo misterioso venuto da lontano, che comincia a farle battere il cuore e le scatena dentro una vera e propria tempesta. Mentre gli sguardi di tutta la corte sono puntati su di lei, Hollis si troverà costretta a scegliere tra la vita che ha sempre desiderato e una vita che non avrebbe mai e poi mai pensato di desiderare…
Dopo lo straordinario successo della serie The Selection, che ha scalato le classifiche internazionali e diventerà un film Netflix, torna in libreria Kiera Cass, autrice bestseller del New York Times e amatissima dalle lettrici italiane.
Rieccomi librose con un fantasy.
Ho conosciuto l'autrice con la serie "The selection" nell'estate del 2015, quando ancora non usavo il kindle e quindi acquistavo solo cartacei. Appena ho visto questo nuovo romanzo credevo fosse collegato alla serie, poiché le cover sono simili ma invece si tratta di una nuova serie. Il primo vol. si intitola "Promised" di Kiera Cass, edito Sperling.

Lady Hollis sogna di diventare regina, ma per farlo deve conquistare il cuore del re Jameson. 
Quest'ultimo è affascinato da lei, in quanto, non è come le altre solo in cerca di attenzioni. Lei è divertente, intelligente e caparbia. Quando il re fa un passo avanti, lei è super felice ma pian piano si rende conto che portare la corona è "pesante". Implica compiere delle scelte che non vorresti, non essere libero completamente, essere sotto osservazione sempre. Più che altro le sembra di essere un "ornamento" per il regno e non aveva messo in conto questo. Certo, diventare regina ha i suoi pro come poter diventare una leggenda come le altre prima di lei. Quest'ultima possibilità la allieta molto ma riuscirà a sopportare tutto il resto?

L’amore di un re poteva spingere a tentare qualsiasi cosa. E non c’era niente di più inebriante di essere adorata da lui, e dalle persone che mi adoravano per amor suo.

Il re è gentile con lei, la ammira e rispetta e sopratutto è l'unica in grado di farlo sorridere. Le sembra di essere innamorata di lui, finché il suoi occhi incrociano quelli azzurri di Silas. Quel ragazzo le fa provare qualcosa in più di quello che prova per Jameson. Però lei sta per diventare regina, il suo sogno, il sogno di tutte le ragazze e Silas è una distrazione, ma è anche così dolce e romantico.

 «Hollis, anche nella notte tu sei sempre il sole che porta luce nel mio mondo.»

Chi sceglierà la nostra Hollis? Rinuncerà al suo sogno per seguire dove la porta il cuore? Non vi resta che leggerlo per scoprirlo.

Una precisazione: il titolo (Promised) potrebbe avere un duplice significato: "Promessa a", inteso come promessa sposa oppure "Promessa fatta a qualcuno".

CONSIDERAZIONI
Lady Hollis mi sorprende. Compie delle scelte inusuali e coraggiose devo dire. È una ragazza con la testa sulle spalle, responsabile e per niente frivola come si potrebbe pensare di una lady.
L'ambientazione è simile all'età del medioevo con alcuni tratti all'avanguardia. L'autrice descrive quel poco che basta per farci un'idea dei luoghi, usanze, cibi e vestiti. 
Il romanzo è dal POV di lei e il personaggio di Jameson rimane un po' all'ombra. Sembra davvero una brava persona, forse troppo bello per essere vero. Perciò ho i miei sospetti, e vi ricordo che non è tutto oro quello che luccica. 
Ho trovato l'autrice migliorata: meno elementi superflui, più concentrata sul personaggio principale.
L'ultima parte del romanzo è leggermente affrettata e con un colpo di scena sconvolgente.
Il romanzo rimane in sospeso. Perciò non vedo l'ora di leggere il prossimo. Chissà cosa farà la coraggiosa Hollis.
Consiglio la lettura a chi apprezza il genere e a chi vuole immedesimarsi nei panni di una lady come la nostra protagonista.

Buona Lettura!
XoXo
Jenny





Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino