RECENSIONE - "Rubin" di Teresa Greco

Titolo : Rubin
Autrice: Teresa Greco
Genere: Romance suspense
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: € 2,99 / € 13,52
Data Pubblicazione: 22 marzo 2020
Pagine: 381 pagine
Serie: The Gemstone series

ORDER

Rubin Miller è il secondo figlio dei ricchi coniugi Miller. Proprietario insieme a sua sorella della gioielleria di famiglia, il Quilates è un posto che, nelle loro mani, ha subìto un'evoluzione insolita. Il destino lo porta a incontrare una bella e schietta prostituta di nome Lily. Il suo viso angelico, tempestato di peculiari lentiggini, è un dettaglio che resta impresso. Rubin le propone un affare importante, l'occasione di riscatto e indipendenza che lei ha sempre sognato. 
Rubin e Lily sono ghiaccio e fuoco, ma le loro vite sono accumunate dall'amarezza di lacrime passate, e dalla paura di amare e sbagliare. Qualcosa comincerà a cambiarli e avvicinarli, tuttavia, il peso delle scelte fatte incomberà sul loro cammino. Si ritroveranno coinvolti in una situazione piena di segreti, incomprensioni, baci proibiti e suspence. 
Spesso il passato può condizionare il nostro futuro, ma fino a che punto? Quale sarà la strada che intraprenderà Lily? Queste due anime tormentate sono davvero destinate a trovarsi e coniungersi?

Tossico è l'amore.
È veleno per lo spirito.
È una malattia del cuore.
È un'ombra che si cela tra le proprie debolezze e ti soffoca, senza ucciderti, perché il suo scopo ultimo è farti impazzire, agonizzare.

** Attenzione ** Il romanzo contiene scene di violenza e sesso esplicite, adatto ad un pubblico adulto e consapevole.

Buongiorno Lettori, 
oggi ho il piacere di parlarvi del nuovo romanzo di Teresa Greco: "Rubin", si tratta del primo capitolo di questa nuova serie, tutti autoconclusivi. Un libro con scene forti, intense, cariche di emozioni. 

Tutti a Londra hanno sentito parlare almeno una volta della famiglia Miller, proprietari della famosa gioielleria Quilates da oltre cinquant'anni. Ormai gestita dalla terza generazione. Sono infatti Rubin e Esmerald gli attuali proprietari. Diciamo che sotto la loro guida la gioielleria ha ampliato il suo mercato e ora oltre alla vendita e alla fabbricazione di gioielli si occupano anche di altro (non posso svelarvi oltre). 
Rubin Miller è un ragazzo introverso, all'apparenza tenebroso, ovviamente di una bellezza mozzafiato, un fisico statuario, mascella squadrata, labbra carnose, insomma un figo da paura! Il suo passato e un evento tragico in particolare hanno chiuso il suo cuore anni fa, ha eretto un muro che nessuno è in grado di abbattere, inoltre non è più in grado di provare emozioni sincere, sopravvive invece che vivere.

"Quello è stato l'ultimo giorno in cui l'ho sentito battere e provare ancora qualcosa di umano, poi tutto è cambiato. Ho smesso di soffrire, ho smesso di amare, ho smesso di emozionarmi. Sono come un mare piatto, inconsueto, che ha perso la capacità di agitarsi, nonostante la tempesta" 

Un giorno incontra una giovane e bellissima prostituta. Lily ha avuto un passato difficile, caratterizzato da cose che una ragazza della sua età non dovrebbe neanche immaginare, il quale la condiziona tutt'ora nelle scelte che compie. Quando incontra Rubin la sua vita viene stravolta. Mai avrebbe immaginato che gli facesse una proposta in grado di cambiare la sua vita, l'occasione per potersi riscattare e idealizzare un futuro migliore e sicuramente diverso da quello che ha avuto fino a ora. Anche se all'apparenza sembrano molto diversi Rubin e Lily in realtà sono legati da un passato tragico, il quale avvicina le loro anime e fa in modo che tra i due inizi a instaurarsi una strana complicità, si apriranno, si racconteranno e si avvicineranno.

"La verità è che siamo incompatibili, siamo ghiaccio e fuoco, sole e luna, luce e oscurità, e non c'è un solo posto nel mondo dove questi elementi possano conciliarsi"

Ma come ben sappiamo non è tutto oro quello che luccica, e anche la migliore delle scelte può rivelarsi una tragedia. Inoltre il passato spesso influenza in maniera negativa queste scelte, portandoci nella direzione sbagliata.

Una persona entrerà nella vita di Rubin e gli farà aprire gli occhi su eventi passati lasciati in sospeso, incontrerà una persona che avrebbe dovuto cercare senza mai averne avuto il coraggio e purtroppo la strada per la felicità non è sempre in discesa.

Cosa deciderà di fare Lily? Sceglierà di dar retta al cuore o alla testa? Penserà al futuro o al passato per fare le scelte? E Rubin riuscirà ad abbattere il muro costruito intorno al suo cuore?

Per avere una risposta a tutte queste domande non vi resta che leggere questo bellissimo romanzo! Buona Lettura!!!

CONSIDERAZIONI

Vorrei cominciare facendo le mie congratulazioni a Teresa Greco per questo nuovo romanzo, mi è piaciuto davvero molto. Una trama avvincente, con la giusta dose di romanticismo, dramma, suspense. Insomma c'è un po' di tutto per tutti i gusti. 
Volevo inoltre farvi presente che nel libro incontrerete scene forti, di violenze e di sesso esplicito che per chi non è amante del genere, potrebbero darvi qualche fastidio. Anche se secondo me l'autrice è riuscita a calibrare la dose non eccessiva, ma ovviamente ognuno di noi ha la propria sensibilità sull'argomento.
L'unico difetto che ho trovato, a parte alcuni refusi, è stato quello delle ripetitività di alcuni pensieri, hanno rallentato un po' la parte di narrativa, ti sembrava quasi come se quella frase l'avessi già letta più di una volta. Forse avrei migliorato questo aspetto. 
Dal punto di vista tecnico il romanzo è scritto in prima persona, alternando i capitoli con i due protagonisti a narrare la storia, i pensieri, gli avvenimenti. Le descrizioni sono esaustive, senza dilunguarsi troppo in dettagli irrivelanti. Come dicevo prima non ho trovato particolari errori a parte qualche refuso, che però non hanno impedito la regolare lettura del romanzo.
Non mi resta che congratularmi ancora una volta con Teresa Greco e augurare a tutte voi Buona Lettura!!! Alla prossima!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni