REVIEW PARTY - RECENSIONE - "Legati dall'odio" di Cora Reilly


Titolo: Legati dall'Odio
Autrice: Cora Reilly
Editore: Hope Edizioni
Genere: Mafia Romance
Formato: ebook
Prezzo: 3,99 €
Data Pubblicazione: 07 Aprile 2020
Pagine: 314
Serie: Mafia Chronicles Vol. 3

ORDER


Quando Gianna vede sua sorella Aria sposare Luca Vitiello, il Capo della Famiglia di New York, un uomo che conosce a malapena, promette a se stessa che non subirà mai lo stesso destino. Al matrimonio del fratello Luca, Matteo Vitiello rivede Gianna e decide che lei dovrà essere sua. Quando le nozze vengono combinate, a Gianna non resta che accettare la volontà degli Uomini d’Onore. Lei, però, non ha intenzioni di piegarsi alle leggi del mondo della Mafia e sposare qualcuno che non ama, quindi, qualche mese prima dal matrimonio, scappa, eludendo la sorveglianza della sua guardia del corpo. Giunta in Europa è pronta a cominciare una nuova vita, ma non ha fatto i conti con la determinazione di Matteo che vuole ritrovarla a ogni costo. E quando Matteo riuscirà nel suo intento, nulla gli impedirà di usare ogni arma in suo possesso per piegare Gianna alla sua volontà e dimostrarle che lei è sua.


Buongiorno cari lettori, oggi ho il piacere di parlarvi del nuovo libro di Cora Reilly, Legati dall'odio, 3 volume della serie Mafia Chronicles. In questo volume troveremo Matteo e Gianna. 
Matteo Vitiello è il fratello minore e braccio destro di Luca Vitiello, Capo Mafia della Famiglia di New York. Matteo è un ragazzo con un lato oscuro amante dei coltelli e non esita a usarli, non ha paura di niente nemmeno della morte soprattutto se deve difendere qualcosa di suo. 
Gianna è la sorella di Aria. Una ragazza ribelle, testarda, praticamente “la pecora nera della famiglia" pronta a tutto pur di non accettare ciò che la sua famiglia e l'Organizzazione mafiosa le impone, perché lei non vuole vivere né diventare la moglie di un uomo che non ama proprio come è capitato a sua sorella Aria. Ma vuole la sua libertà e scegliere di vivere la vita che vuole lei. Gianna e Matteo si rivedono per il matrimonio dei loro rispettivi fratelli e qui Matteo dopo averla rivista si rende conto di non aver mai dimenticato Gianna, anzi la trova ancora più interessante e desidera diventi sua anche con il matrimonio. Purtroppo non ha fatto i conti con la testardaggine di Gianna. 

“Sarei comunque bello e capace di uccidere tutti i codardi che ci sono lì fuori a mani nude. Che mi dici di te, Gianna? Che cosa saresti senza la protezione della tua famiglia e il denaro di tuo padre?“ 

Gianna comunque non riesce ad accettare di dover sposare Matteo e di essere costretta a vivere una vita che lei non vuole e che non si è scelta, quindi ogni giorno che passa medita sempre di più la possibilità di scappare. 

«Non si tratta soltanto di Matteo, lo sai, giusto? Non è peggiore degli altri Uomini d’Onore.» «È proprio questo il problema! So che tutti gli uomini del nostro mondo sono capaci di azioni terribili e che, un giorno, anche Fabi sarà come loro. Odio questa situazione, odio ogni secondo che passo intrappolata in questo mondo incasinato.»

Ecco che allora nel momento in cui trova l'occasione giusta scappa da quel mondo, credendo che Matteo l'avrebbe lasciata in pace ma proprio nel momento in cui abbassa la guardia ecco che lui ricompare per riportarla a casa. 

«Tuo padre mi ha dato il permesso di farti quello che voglio. Non gli importa che tu sia viva o morta, non gli importa quello che ti farò. Penso persino che approverebbe se ti punissi seriamente.»


Da questo momento in poi vedremo una lotta continua tra i due, dove lui vuole che sia sua ma lei non vuole stare in quella gabbia. Ma quando Gianna avrà l'occasione di poter essere libera riuscirà a mettere da parte l'orgoglio e accettare questa vita insieme a Matteo oppure prenderà questa occasione al volo? 

Se mi aiuterai a salvargli la vita, ti concederò la libertà. Lo giuro sulla mia vita e sul mio onore. Aria è qui e può testimoniare. Ti darò dei soldi, una nuova identità e persino protezione dall’Organizzazione, se lo vorrai. È tutto tuo se gli salverai la vita.»

Quello che accadrà e cosa avrà deciso Gianna da adesso in poi lo lascerò scoprire a voi cari lettori. 

Considerazioni: Ho seguito dall'inizio questa serie, mi era piaciuta molto la scrittura dell'autrice, il suo modo di descrivere un mondo dove non ci sono regole, dove il pericolo è sempre in agguato senza però appesantire la lettura ma al contempo farti stare con il fiato sospeso pagina dopo pagina. Questo libro lo aspettavo perché ero intrigata da Matteo e avevo aspettative molto alte e se posso essere sincera l'autrice non mi ha deluso. Praticamente ho divorato questo libro, di questa lettura ho amato tutto, la coerenza delle storie e dei personaggi che già avevamo conosciuto anche nei libri precedenti. Ho amato Matteo e Gianna già dalla prima volta, per il loro battibeccare sempre pronti allo scontro, ho amato le scene di sesso che seppur descritte nei particolari sono sempre molto accese e passionali senza essere volgari, mi ha fatto piacere anche ritrovare Aria e Luca e vedere come erano sempre pronti per interagire con loro ma senza prendere troppo spazio nella storia di Matteo e Gianna. 
Devo ringraziare la CE per avermi fornito il file Arc e avermi dato la possibilità di leggerlo in anteprima e per l'ottimo editing. 
Consiglio questo libro a tutti quelli che amano il genere e a quelli che amano i personaggi forti, a coloro che amano le seconde possibilità. 
Voglio fare un piccolo appunto, consiglio di leggere i primi due volumi della serie anche se sono conclusivi per capire meglio le dinamiche delle storie e dei personaggi.

Buona lettura.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino